Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1861

Alessandro Guardassoni vincitore all'Esposizione nazionale di Firenze

Con l'opera dal titolo Incontro fra l'Innominato e il cardinale Federigo Borromeo il pittore Alessandro Guardassoni (1819-1888) vince la medaglia d'oro alla prima Esposizione nazionale di Firenze.

E' l'unico acuto della scuola bolognese in questa importante manifestazione, che raduna oltre mille opere da tutta l'Italia e fornisce un valido spaccato della cosiddetta "scuola moderna" (Morelli, Signorini, Altamura, ecc.).

Allievo di Clemente Alberi (1803-1864), insegnante all'Accademia dal 1839 al 1860, Guardassoni è autore di numerose decorazioni nelle chiese di Bologna e provincia (SS. Gregorio e Siro, SS. Trinità, San Giuseppe di Saragozza, Santa Caterina di Saragozza, Serravalle e Zola Predosa).

In età matura realizzerà anche opere di argomento laico, utilizzando i risultati dei suoi studi scientifici, che lo avvicineranno alle ricerche delle avanguardie di fine secolo.

Alla morte lascerà il suo patrimonio all'Istituto dei Sordomuti, fondato dall'amico don Giuseppe Gualandi (1826-1907).

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

A. Guardassoni - Anna Bolena Forsennata - 1843 - propr. MAMbo A. Guardassoni - Sacro Cuore - Chiesa della SS. Trinità (BO) A. Guardassoni, G.B. Baldi - Chiesa della SS. Trinità (BO) - Cappella maggiore A. Guardassoni - Veronica Giuliani Cappuccina - Chiesa di S. Giuseppe (BO) A. Guardassoni - Stimmate di San Francesco - Chiesa di S. Giuseppe (BO) A. Guardassoni, L. Samoggia - Affreschi della volta di SS. Gregorio e Siro A. Guardassoni, L. Samoggia - Affreschi della volta di SS. Gregorio e Siro A. Guardassoni - Affresco del catino della chiesa di Santa Caterina di Saragozza A. Guardassoni - S. Girolamo eremita - Chiesa di Santa Caterina di Saragozza...

Approfondimenti:

  • Alessandro Guardassoni: l'avanguardia impossibile, a cura di Claudio Poppi, Bologna, Bononia university press, 2006
  • Alessandro Guardassoni e i fratelli Gualandi: esperienze e sperimentazioni bolognesi nell'800 tra fisica, fotografia, architettura e volontariato, a cura di Silvia Battistini, Bologna, Galleria d'arte d'Azeglio, 2000
  • Alessandro Guardassoni. Bologna 1819-1888. Ispirazione e arte sacra nell'Ottocento. Disegni, bozzetti, oli, carboncini, a cura di Silvia Battistini, Bologna, Galleria d'arte D'Azeglio, 1998
  • Pompeo Bertolazzi, Cronache risorgimentali, 1831-1849, a cura di Giovanni Guidi, Bologna, Costa, 1999, p. 124
  • Elisabetta Bertozzi, Un parrocchiano di Santa Caterina Di Saragozza: Alessandro Guardassoni, maestro di pittura, in: "Strenna storica bolognese", 1998, pp. 63-87
  • Alessandra Borgogelli, Paolo Stivani, La pittura nell'Ottocento, in: Storia illustrata di Bologna, Milano Nuova editoriale AIEP, 1989, vol. 3., pp. 287-288
  • Giuseppe Bosi, Archivio patrio di antiche e moderne rimembranze felsinee, rist. anast., Sala Bolognese, A.Forni, 1975, vol. 4., pp. 184-188
  • Carlo Colitta, Figure illustri dell'Ottocento bolognese, Bologna, a cura dell'Autore, s.d, pp.15-18
  • Claudia Collina, Sicuramente europei. Linguaggi visivi e temi unitari a Bologna e Ferrara, in E finalmente potremo dirci italiani. Bologna e le estinte Legazioni tra cultura e politica nazionale 1859-1911, a cura di Claudia Collina, Fiorenza Tarozzi, Bologna, Editrice Compositori - Istituto per i Beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna, 2011, p. 93
  • I concorsi curlandesi. Bologna, Accademia di Belle Arti, 1785-1870, Bologna, Galleria d'arte moderna, marzo-maggio, Museo civico, giugno-luglio 1980, catalogo a cura di Renzo Grandi, Bologna, Grafis, 1980, p. 92
  • Tiziano Costa, Bologna dalla A alla Z. Enciclopedia della città antica, Bologna, Costa, 2011, p. 243
  • Tiziano Costa, Grande libro dei personaggi di Bologna. 420 storie, Bologna, Costa, 2019, p. 105
  • Dall'Accademia al vero. La pittura a Bologna prima e dopo l'Unità, Bologna, Galleria d'arte moderna, 29 gennaio-4 aprile 1983, a cura di Renzo Grandi, Casalecchio di Reno, Grafis, 1983, p. 27, 51
  • Dizionario dei bolognesi, a cura di Giancarlo Bernabei, Bologna, Santarini, 1989-1990, vol. 1., p. 31 (C. Alberi)

  • Paola Fabbri, Anche l'arte ha un cuore antico. Storia e cronache di una collezionista bolognese, Bologna, Leviedellastoria, 2007, pp. 30-32
  • Giusy Ferro, Carlo Vietti, Gli educatori cattolici nel Novecento a Bologna, Bologna, Leviedellastoria, 2011, pp. 24-25
  • Renzo Grandi, Pittura e scultura nell'Ottocento, in: Storia della Emilia Romagna, a cura di Aldo Berselli, Imola, University Press Bologna, 1980, vol. 3., pp. 1217-1218
  • Valeria Lenzi Bonfiglioli, Bologna dalla parte della collina. 15 facili e interessanti itinerari guidati, Masera di Padova, Tamari Montagna Edizioni, 2010, pp. 28-29
  • Marilena Pasquali, Il Circolo artistico di Bologna. Il significato di una presenza, 1879/1983, Casalecchio di Reno, Grafis, 1983, p. 15
  • Eugenio Riccomini, L'arte a Bologna. Dalle origini ai giorni nostri, Bologna, Editoriale Bologna, 2003, p. 317