Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1857

Viaggio di Pio IX nelle Legazioni

Pio IX compie in estate un viaggio nelle Legazioni e soggiorna per alcune settimane a Bologna.

Entra nelle Romagne a Cattolica il 1° giugno e nei giorni seguenti visita le cittadine sulla via Emilia, sostando a Forlì tra il 3 e il 5 giugno e a Imola - sua sede vescovile prima dell'elezione al pontificato - tra il 6 e il 9 giugno. Il 10 giugno fa il suo ingresso solenne a Bologna, a suo dire “quintessenza del liberalismo”.

Per l'arrivo del Pontefice in città è costruito, nei pressi della chiesa degli Alemanni, fuori Porta Maggiore, un arco trionfale effimero alto una ventina di metri, in finto marmo e in stile corinzio, sormontato da un gruppo di statue gigantesche. Attorno ad esso sono eretti “a corona” trentotto padiglioni per il pubblico e le autorità.

Nella cattedrale di San Pietro il Papa incorona l'immagine della Madonna di San Luca. L'accoglienza del “moltissimo popolo” fino alla Piazza Maggiore è rispettosa, ma fredda.

Dopo il solenne ricevimento del clero in San Pietro, Pio IX incontra le autorità cittadine nel Palazzo Apostolico, sua residenza fino al 13 giugno. Alla sera del primo giorno, le truppe austriache sfilano per la città con lanterne e torce di cera, spettacolo inedito a Bologna.

Dal 13 giugno il Papa è ospite nella Villa Legatizia di San Michele in Bosco. La sua sosta a Bologna si protrae per circa un mese, durante il quale riceve il Granduca di Toscana e i Duchi di Modena e Parma. Tra le udienze concesse vi sono quelle con i liberali moderati bolognesi, che desiderano parlargli con franchezza ed esporgli il vero stato delle cose nelle Legazioni.

Il primo è Antonio Montanari che gli confessa la scontentezza del popolo, poi il 20 giugno è la volta di Marco Minghetti, che gli parla della cattiva fama del suo governo e insiste sulla necessità delle riforme.

Il Papa gli rivela la sua delusione e la sua diffidenza nei confronti dei liberali. Troppo dura è stata la prova dell'esilio, e amaro il ritorno in uno stato “scomposto”, dove il popolo è “incontentabile”. Al suo ex ministro dice: "Cambiamenti sostanziali non ne voglio. Chi è stato scottato dall'acqua calda, teme la fredda".

Dal 10 al 12 luglio Pio IX compie un ampio giro a Ferrara e quindi altre puntate nel contado, mentre in città visita i conventi, i conservatori e molte fabbriche. Le alunne del conservatorio del Baraccano sono ammesse al bacio del piede del Pontefice. Le manifatture tessili ricevono i suoi elogi, in particolare la grande fabbrica Manservisi, famosa in Italia.

In occasione della sua permanenza, vengono abbattute alcune baracche, che deturpano il portico dei Banchi ed è eliminata una “indecorosa” macelleria nella Seliciata di Strada Maggiore.

Prima di partire, Pio IX decreta una somma di 75.000 scudi per il completamento della facciata di San Petronio e dona un diadema tempestato di gemme, con il quale incoronare la Sacra Immagine della Madonna di San Luca.

Rimane la delusione in chi ha creduto nella concessione di seppur timide riforme. Poco dopo la sua partenza da Bologna, sui muri della città sarà affisso un proclama clandestino, in cui si leggono queste parole:

"Non per vedere e studiare più d'appresso i mali ed i bisogni dé suoi sudditi fu lo scopo del viaggio del Principe, ma vaghezza di sollazzo, gonfio desiderio di vane ovazioni, sete infrenabile di consacrare il trionfo della reazione".

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Addobbi al canale delle Moline in occasione della visita di Pio IX Tomba di Filippo Manservisi - Cimitero della Certosa (BO) Tomba di Filippo Manservisi - Cimitero della Certosa (BO) - particolare Visita di papa Pio IX all La lapide ricorda il soggiorno di papa Pio IX a Bologna nel 1857 - Ex...

Approfondimenti:

  • Alessandro Guardassoni e i fratelli Gualandi: esperienze e sperimentazioni bolognesi nell'800 tra fisica, fotografia, architettura e volontariato, a cura di Silvia Battistini, Bologna, Galleria d'arte d'Azeglio, 2000, p. 16
  • Giuseppe Battelli, Fra età moderna e contemporanea (secoli XIX e XX), in: ISCBO, Storia della chiesa di Bologna, a cura di Paolo Prodi e Lorenzo Paolini, Bergamo, Bolis, 1997, vol. 1., pp. 304-305
  • Giancarlo Bernabei, La Montagnola di Bologna. Storia di popolo, Bologna, Pàtron, 1986, p. 125
  • Aldo Berselli, Da Napoleone alla Grande Guerra, in: Storia di Bologna, direttore Renato Zangheri, vol. 4., tomo 1., Bologna, Bononia University Press, 2010, p. 57-58
  • Aldo Berselli, La situazione politica a Bologna e nelle Legazioni dal 1857 al 12 giugno 1859, in: Il 1859-60 a Bologna, Bologna, Edizioni Calderini, 1961, p. 79 sgg.
  • Bologna nell'Ottocento, a cura di Giancarlo Roversi, Roma, Editalia, 1992, pp. 14-15, 48-52
  • Giuseppe Bosi, Archivio patrio di antiche e moderne rimembranze felsinee, rist. anast., Sala Bolognese, A.Forni, 1975, vol. 3., pp. 43-46, vol. 4., p. 77
  • Enrico Bottrigari, Cronaca di Bologna, a cura di Aldo Berselli, Bologna, Zanichelli, 1960-1962, vol. 2., pp. 377-404
  • Marina Calore, Bologna a teatro. L'Ottocento, Bologna, Guidicini e Rosa, 1982, p. 81
  • Giulio Cavazza, Bologna dall'età napoleonica al primo Novecento, in: Storia di Bologna, a cura di Antonio Ferri, Giancarlo Roversi, Bologna, Bononia University Press, 2005, p. 319
  • Cent'anni fa Bologna. Angoli e ricordi della città nella raccolta fotografica Belluzzi, a cura di Otello Sangiorgi e Fiorenza Tarozzi, Bologna, Costa, 2000, pp. 112-113 (foto: arco trionfale fuori Porta Maggiore)
  • Coscienza urbana e urbanistica tra due millenni, vol. 1., Fatti bolognesi dal 1796 alla prima guerra mondiale, Bologna, San Giorgio in Poggiale, 11 dicembre 1993-13 febbraio 1994, a cura di Franca Varignana, Bologna, Grafis, 1993, pp. 160-161
  • Tiziano Costa, Olindo Guerrini e il suo tempo alias Lorenzo Stecchetti, Bologna, Costa, 2016, p. 33 (foto dell'arco trionfale)
  • Orfeo Facchini, Imelde Bentivogli, Andar per santuari. 50 santuari mariani bolognesi, Pianoro, Editografica, 1995, p. 35
  • Clemente Fedele, Francesco Mainoldi, Bologna e le sue poste, Bologna, F. Mainoldi, 1980, pp. 280-281
  • Elena Gottarelli, Urbanistica e architettura a Bologna agli esordi dell'unità d'Italia, Bologna, Cappelli, 1978, p. 39
  • Francesco Majani, Cose accadute nel tempo di mia vita, a cura di Angelo Varni, Venezia, Marsilio, 2003, p. 257
  • Umberto Marcelli, Le vicende politiche dalla Restaurazione alle annessioni, in: Storia della Emilia Romagna, a cura di Aldo Berselli, Imola, University Press Bologna, 1980, vol. 3., p. 100
  • Paolo Mattioli, Guida storica pei divoti della Madonna di San Luca, introduzione di Mario Fanti, nuova ed., Bologna, Compositori, 2004, pp. 85-90, 110-111
  • Passi di danza, passi di parata. Feste civili e patriottiche a Bologna 1796-1870, a cura di Claudia Collina e Mirtide Gavelli, Bologna, Editcomp, 1994, p. 41, 48
  • Pasticcio alla bolognese. Storie, storielle, fatti, fattacci, episodi, racconti, filastrocche, poesie, zirudelle, narcisate, cronache, discorsi e bazzecole, raccolti e disordinatamente raccontati da Gino Calari, Bologna, Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, 2004, p. 226, 278

  • Marco Poli, Accadde a Bologna. La città nelle sue date, Bologna, Costa, 2005, p. 209
  • Angelo Rambaldi, San Michele in Bosco. Un monastero nella storia d'Italia. Dagli Olivetani all'Istituto Ortopedico Rizzoli, Bologna, IOR, p2000, pp. 24-34
  • Il Risorgimento a Bologna, a cura di Giuseppe Maria Mioni e Marco Poli, Bologna, Studio Costa, 2010, p. 20
  • Santuario della Beata Vergine di San Luca, Bologna, testo a cura di Angelo Raule, Bologna, Poligrafici Il Resto del Carlino, 1967, p. 8
  • Ignazio Veca, L'ultima illusione. Il viaggio di Pio IX in Romagna e lo sfaldamento dell'amministrazione pontificia (1857-1859), in: La Romagna nel Risorgimento. Politica, società e cultura al tempo dell'Unità, a cura di Roberto Balzani, Angelo Varni, Roma-Bari, Laterza, 2012, pp. 45-83
  • Giampaolo Venturi, Il governo tra Chiesa e Stato, in: Gioachino in Bologna. Mezzo secolo di società e cultura cittadina convissuto con Rossini e la sua musica, a cura di Jadranka Bentini e Piero Mioli, Bologna, Pendragon, 2018, pp. 269-270
  • Athos Vianelli, Mura e porte di Bologna, Bologna, Tip. Tamari, 1963, p. 34
  • Massimo Zini, Tre secoli di scienza. Lineamenti della storia dell'Accademia delle Scienze dell'Istituto di Bologna attraverso gli studi e le vicende dei suoi membri più celebri, Bologna, Bononia University Press, 2011, p. 54