Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1853

Muore Massimiliano Angelelli

Il 31 maggio muore all'età di 77 anni Massimiliano Angelelli (1775-1853), uomo di lettere e professore di lingua greca all'Università. Fu sostenitore del classicismo e del purismo. Si dedicò con passione alla traduzione dal greco di Plutarco, Demostene, Senofonte, Sofocle e di altri classici.

Per questa attività - in particolare per il testo di Sofocle - fu apprezzato dai contemporanei. Nel 1832 fu sostituto di Mezzofanti sulla cattedra di lingua greca e ne divenne titolare nel 1838. Le sue lezioni furono seguite tra gli altri da Marco Minghetti e Luigi Frati.

Sulla sua tomba alla Certosa verrà posto un monumento con Pallade che stringe a sé il genio della gloria, opera dello scultore toscano Lorenzo Bartolini (1777-1850).

Destinata alla sepoltura di Elisa Bonaparte, sorella di Napoleone, è stata scartata dalla famiglia Baciocchi a causa di una imperfezione nel marmo, che deforma il viso della dea.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Umberto Beseghi, Castelli e ville bolognesi, Bologna, Tamari, 1957, pp. 243-245
  • Enrico Bottrigari, Cronaca di Bologna, a cura di Aldo Berselli, Bologna, Zanichelli, 1960-1962, vol. 2., p. 284
  • Carlo Calcaterra, Alma Mater Studiorum. L'Università di Bologna nella storia della cultura e della civiltà, Bologna, N. Zanichelli, 1948, p. 295, 297
  • François Gasnault, La cattedra, l'altare, la nazione. Carriere universitarie nell'Ateneo di Bologna, 1803-1859, Bologna, CLUEB, 2001, p. 82
  • Ilde Illuminati, La ricezione dei classici greci e latini, in: Gioachino in Bologna. Mezzo secolo di società e cultura cittadina convissuto con Rossini e la sua musica, a cura di Jadranka Bentini e Piero Mioli, Bologna, Pendragon, 2018, pp. 115-119
  • Torri e castelli. Bologna e la sua provincia. Storia, dizionario biografico, opere d'arte, notizie d'oggi, 2. ed. ampliata a cura di Luigi Arbizzani e Pietro Mondini, Bologna, Editrice Galileo, 1966, p. 92