Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1851

Arrestata Anna Grassetti Zanardi

Mentre i Francesi entravano a Roma, Giuseppe Mazzini (1805-1872) gettava le basi per una nuova società politica, l'Associazione Nazionale, che avrà a Londra un centro collegato a comitati locali in Italia di almeno dieci membri corrispondenti.

A Bologna la riorganizzazione della cospirazione mazziniana è opera di Anna Grassetti Zanardi (1815-1896), già protagonista, assieme al marito Carlo Zanardi, del moto insurrezionale di Savigno del 1843 e della battaglia della Montagnola, dove “combatté come un fante”.

Dopo l'esperienza della Repubblica romana, rimasta vedova con quattro figli, Anna ha avuto da Mazzini il compito di costituire comitati in diverse città emiliane.

L'8 settembre è arrestata a Ferrara, dove sconta trenta mesi di dura reclusione in attesa del processo, dei quali diciotto in assoluto isolamento. Nel 1853 deve assistere alla fucilazione, da parte degli Austriaci, dei mazziniani Succi, Parmeggiani e Malaguti, suoi corrispondenti.

Nel 1855 viene finalmente emessa la sentenza: otto anni, che sconterà in varie carceri a Roma. Durante il trasporto da Bologna a Civita Castellana, di passaggio nelle città romagnole, riceve l'omaggio di tante signore “in carrozza, a cavallo, o a piedi”.

Nel 1858 avrà la grazia e rientrerà a Bologna, dove morirà nel 1896, dopo aver partecipato alla spedizione dei Mille al seguito di Garibaldi.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Anna Grassetti Zanardi - Fonte: Museo del Risorgimento (BO)

Approfondimenti:

  • Serena Bersani, 101 donne che hanno fatto grande Bologna, Roma, Newton Compton, 2012, pp. 172-174
  • Aldo Berselli, Da Napoleone alla Grande Guerra, in: Storia di Bologna, direttore Renato Zangheri, vol. 4., tomo 1., Bologna, Bononia University Press, 2010, pp. 58-59
  • Aldo Berselli, La situazione politica a Bologna e nelle Legazioni dal 1849 al 1856, in: Il 1859-60 a Bologna, Bologna, Edizioni Calderini, 1961, pp. 66-67
  • Giuseppe Brini, Artigiani a Bologna. Cenni di storia e attualità, Bologna, Tamari, 1978, p. 84, 96
  • Giulio Cavazza, Anna Grassetti Zanardi e la cospirazione mazziniana nelle Legazioni, in: "Bollettino del museo del Risorgimento", 1984-1985, pp. 159-192
  • Giulio Cavazza, Bologna dall'età napoleonica al primo Novecento, in: Storia di Bologna, a cura di Antonio Ferri, Giancarlo Roversi, Bologna, Bononia University Press, 2005, p. 318
  • Umberto Marcelli, Le vicende politiche dalla Restaurazione alle annessioni, in: Storia della Emilia Romagna, a cura di Aldo Berselli, Imola, University Press Bologna, 1980, vol. 3., p. 95
  • Ugo Pesci, I bolognesi nelle guerre nazionali, a cura della Federazione fra le Società militari della città e Provincia di Bologna, Bologna, Zanichelli, 1906, pp. 120-121
  • Fiorenza Tarozzi, I giorni e le notti dalle lunghe ore. Nel carcere di San Giovanni in Monte nell'Ottocento, in: Criminalità e controllo sociale a Bologna nell'Ottocento, a cura di Giovanni Greco, Bologna, Patron, 1998, pp. 57-59
  • La voce delle donne. Guida al Risorgimento dell'Emilia Romagna, a cura di Jadranka Bentini, Torino, Allemandi, 2011, pp. 31-32