Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1849

Si festeggia l'8 Agosto e intanto gli Austriaci si avvicinano

Il 4 maggio i cinque battaglioni della Guardia Nazionale non mobilizzata sfilano nella Piazza d'Armi, assieme all'artiglieria civica e al Battaglione Universitario.

L'oratore Rodolfo Audinot sostiene con calore la necessità dell'unione fra Roma e Bologna. “I valorosi fatti di Roma” sono festeggiati, nei giorni seguenti, con l'illuminazione di edifici pubblici e privati.

Per ricordare l'8 Agosto, il Circolo Popolare fa innalzare in Piazza Maggiore un Albero della Libertà “di elegante forma e fattura”, simbolo repubblicano che evoca la Rivoluzione Francese. E' opera di Giacomo Minarelli, “meccanico e architetto bolognese”.

Il Senatore Antonio Zanolini (1791-1877), a nome del Municipio, premia con una medaglia d'argento i combattenti della gloriosa giornata.

Durante la cerimonia la Guardia Nazionale sfila in Piazza Maggiore assieme alle altre truppe, salutata “dagli evviva e dagli applausi della folla numerosa”, mentre dal colle di San Michele in Bosco risuonano 101 colpi di cannone a salve.

Gli Austriaci, intanto, dopo una seconda, breve occupazione di Ferrara, muovono verso Bologna. Il 7 maggio il preside Oreste Biancoli nomina una Commissione di Difesa, composta dai comandanti dei corpi militari stanziati in città e dal Generale della Guardia Nazionale.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Giancarlo Bernabei, La Montagnola di Bologna. Storia di popolo, Bologna, Pàtron, 1986, p. 124
  • Pompeo Bertolazzi, Cronache risorgimentali. 1831-1849, a cura di Giovanni Guidi, Bologna, Costa, 1999, pp. 65-66, 150
  • Giuseppe Bosi, Archivio patrio di antiche e moderne rimembranze felsinee, rist. anast., Sala Bolognese, A.Forni, 1975, vol. 4., pp. 81-82 (ill. dell'Albero della Libertà)
  • Enrico Bottrigari, Cronaca di Bologna, a cura di Aldo Berselli, Bologna, Zanichelli, 1960-1962, vol. 2., p. 119
  • Giuseppe Brini, Artigiani a Bologna. Cenni di storia e attualità, Bologna, Tamari, 1978, p. 89
  • Tommaso de' Buoi, Diario delle cose principali accadute nella città di Bologna dall'anno 1796 fino all'anno 1821, a cura di Silvia Benati, Mirtide Gavelli e Fiorenza Tarozzi, Bologna, Bononia University Press, 2005, p. 556, nota 23
  • Ugo Pesci, I bolognesi nelle guerre nazionali, a cura della Federazione fra le Società militari della città e Provincia di Bologna, Bologna, Zanichelli, 1906, p. 85
  • La storia d'Italia, Roma, La Biblioteca di Repubblica, 2005, vol. 25, Cronologia, p. 81