Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1849

Resa di Ancona

Dopo 25 giorni di assedio Ancona si arrende. Ai difensori è lasciata la scelta della smobilitazione e molti ne approfittano per accorrere in aiuto alla Repubblica romana.

La bandiera dei Cacciatori dell'Alto Reno, diventato primo battaglione dell'8° Reggimento di Linea, viene strappata dagli ufficiali austriaci e distribuita ai soldati.

Oltre a Livio Zambeccari, molti bolognesi hanno militato nell'Alto Reno, quali il capitano Pietro Inviti e il capitano Raffeale Stagni, Carlo Alessandrini, premiato con la medaglia d'argento e il chirurgo Rinaldo Andreini, eletto deputato alla Costituente romana.

Il maggiore Luigi Cocchi di Budrio ha avuto durante l'assedio il comando dei forti. Dopo la caduta della città verrà esiliato.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Enrico Bottrigari, Cronaca di Bologna, a cura di Aldo Berselli, Bologna, Zanichelli, 1960-1962, vol. 2., p. 152
  • Ugo Pesci, I bolognesi nelle guerre nazionali, a cura della Federazione fra le Società militari della città e Provincia di Bologna, Bologna, Zanichelli, 1906, pp. 92-93
  • Giovanni Spadolini, L'Italia repubblicana, Roma, Newton Compton, 1988, p. 179 (ill.)