Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1849

Proclamazione della Repubblica Romana. Grandi festeggiamenti a Bologna

L'assemblea legislativa, eletta a suffragio universale, si riunisce il 6 febbraio a Roma, nel Palazzo della Cancelleria. La mattina del 9 febbraio, sotto la presidenza di Giuseppe Galletti, decreta la decadenza del potere papale e proclama la Repubblica Romana.

Nei giorni seguenti si tengono a Bologna grandi festeggiamenti popolari. Vengono levati gli stemmi pontifici dagli edifici pubblici e quello che sovrastava l'ingresso del palazzo comunale è dato alle fiamme in Piazza Maggiore da alcuni “dell'infima plebe”.

Il 12 febbraio, per ordine del Preside Berti Pichat, la proclamazione della Repubblica è celebrata con 101 colpi di cannone. Al ponte delle Lame viene eretto l'Albero della Libertà, reminiscenza del periodo giacobino. La gente canta inni di gioia e balla fino a notte tarda.

Anche nelle case di coloro che sono “poco amanti della libertà” le luci sono tenute accese, per paura di ricevere sassate dal “popolo basso”, che “con faci e bandiere” percorre le strade cittadine.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Medaglia commemorativa della Repubblica Romana - Museo del Risorgimento (BO) Decreto fondamentale dell

Approfondimenti:

Roberto Balzani, Giancarlo Mazzuca, Amarcord Romagna. Breve storia di una regione (e della sua idea) da Giulio Cesare a oggi, Argelato, Minerva, 2016, p. 140


Enrico Bottrigari, Cronaca di Bologna, a cura di Aldo Berselli, Bologna, Zanichelli, 1960-1962, vol. 2., pp. 33-38


Giulio Cavazza, Bologna dall'età napoleonica al primo Novecento, in: Storia di Bologna, a cura di Antonio Ferri, Giancarlo Roversi, Bologna, Bononia University Press, 2005, pp. 313-314


Colorare la patria: tricolore e formazione della coscienza nazionale, 1797-1914, a cura di Mirtide Gavelli, Otello Sangiorgi, Fiorenza Tarozzi, Firenze, Vallecchi, 1996, p. 51


Mariagrazia Esposito, Gianluca Stanzani, Persicetani uniti. Storie e uomini del Risorgimento bolognese (1815-1871), San Giovanni in Persiceto, Maglio, 2011, p. 68


Clemente Fedele, Francesco Mainoldi, Bologna e le sue poste, Bologna, F. Mainoldi, 1980, p. 241


Carlo Manelli, La Massoneria a Bologna dal XII al XX secolo, Bologna, Analisi, 1986, p. 67


Giovanni Natali, Bologna e le Legazioni durante la Repubblica romana del 1849, in: Il 1859-60 a Bologna, Bologna, Edizioni Calderini, 1961, p. 52


Gli oggetti del Museo civico del Risorgimento, a cura di Otello Sangiorgi e Mirtide Gavelli, Bologna, Tipografia Metropolitana, 2015, p. 40


Passi di danza, passi di parata. Feste civili e patriottiche a Bologna 1796-1870, a cura di Claudia Collina e Mirtide Gavelli, Bologna, Editcomp, 1994, p. 47


Il Risorgimento a Bologna, a cura di Giuseppe Maria Mioni e Marco Poli, Bologna, Studio Costa, 2010, p. 19


Gida Rossi, Bologna nella storia nell'arte e nel costume, Sala Bolognese, Forni, 1980, p. 620


Giovanni Spadolini, L'Italia repubblicana, Roma, Newton Compton, 1988, pp. 182, 186-195 (ill.), 293


Gianluca Stanzani, Guardie nazionali e Guardie civiche, in: Mariagrazia Esposito, Gianluca Stanzani, Persicetani uniti. Storie e uomini del Risorgimento bolognese (1815-1871), San Giovanni in Persiceto, Maglio, 2011, p. 161


La storia d'Italia, Roma, La Biblioteca di Repubblica, 2005, vol. 25, Cronologia, p. 79