Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1849

Ordine di cattura per il generale Zucchi

Un decreto del governo romano del 30 gennaio pone in stato di accusa il generale Carlo Zucchi (1777-1863), reo di tradimento verso la Patria e responsabile di attentato contro la pubblica sicurezza.

Con numerosi atti pubblici, il militare ha tentato di provocare la diserzione e l'insubordinazione delle milizie e ha istigato alla guerra civile. E' quindi emanato l'ordine per il suo arresto e la sua traduzione a Roma davanti al tribunale competente.

Militare di lunga carriera, già distintosi durante le guerre napoleoniche, Zucchi è stato protagonista durante i moti risorgimentali. Nel 1831 è stato prefetto militare nella Modena insorta contro il duca d'Este. A Bologna è stato nominato comandante dell'esercito dal Governo Provvisorio.

Dopo la resa d'Ancona fu fatto prigioniero e condannato al carcere a vita. Liberato nel 1848 dalla fortezza di Palmanova, andò esule in Svizzera. Una svolta moderata lo ha portato a seguire Pio IX a Gaeta.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Enrico Bottrigari, Cronaca di Bologna, a cura di Aldo Berselli, Bologna, Zanichelli, 1960-1962, vol. 2., p. 30
  • Torri e castelli. Bologna e la sua provincia. Storia, dizionario biografico, opere d'arte, notizie d'oggi, 2. ed. ampliata a cura di Luigi Arbizzani e Pietro Mondini, Bologna, Editrice Galileo, 1966, pp. 169-170