Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1844

Il romanzo "Clelia, ossia Bologna nel 1833"

E' pubblicato a Malta il romanzo Clelia, ossia Bologna nel 1833. Contiene una precisa disamina della situazione politica cittadina durante e dopo la rivoluzione del 1831, descritta come un mutamento “rapido, sicuro, non brutto di civil sangue”.

Sul frontespizio del libro è raffigurata una loggia della Certosa, teatro dell'amore impossibile di una giovane nobildonna decaduta con un ufficiale austriaco.

L'autrice del romanzo, Ifigenia Zauli Sajani, è moglie di un mazziniano forlivese affiliato alla Giovine Italia, costretto a fuggire dal suo paese dopo i moti del 1831-32.

Collaboratrice del marito per le riviste "Il Mediterraneo" (1838-1845) e "La Speranza" (1846-1847), durante il soggiorno sull'isola pubblica vari libri, tra i quali II ritorno dell'emigrato (1842), Beatrice Alighieri (1842) e Gli ultimi giorni dei cavalieri di Malta (1840).

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Clelia, ossia Bologna nel 1833 - I. Zauli Sajani - Antiporta

Approfondimenti:

Oliver Friggieri, Letteratura degli esuli italiani a Malta durante il Risorgimento, Napoli, Loffredo Editore, 2008


Ifigenia Zauli Sajani, Clelia ossia Bologna nel 1833, La Valletta (Malta), Filippo Izzo, 1844