Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1841

Torna il vaiolo. Incentivi per la vaccinazione

Una notificazione della Sacra Consulta per la Sanità stabilisce che la vaccinazione contro il vaiolo è un titolo preferenziale nei concorsi pubblici e per l'accesso a sussidi governativi. In questo anno, in cui il vaiolo ha ripreso a fare numerose vittime, sono vaccinati 1109 bambini.

Dal 1839 la Società Medica Chirurgica assegna a trenta bambini, che si sottopongono alla prevenzione, un premio in denaro, che nel 1841 è elevato a uno scudo d'oro. Esso viene consegnato ai beneficiari all'inizio della campagna di vaccinazione.

Tra il 1841 e il 1842 l'epidemia di vaiolo è particolarmente funesta, poiché si associa ad un'epidemia di scarlattina: questo "malaugurato connubio" accrescerà "alcun poco oltre l'usato il numero delle vittime infelici".

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Stefano Arieti, Società e sanità a Bologna nel XIX secolo, in: “Il carrobbio”, 25 (1999), pp. 195-196
  • Il cholera morbus nella città di Bologna l'anno 1855, relazione della Deputazione comunale di Sanità, preceduta da notizie storiche intorno le pestilenze nel bolognese, Bologna, Tip. governativa Della Volpe e Del Sassi, 1857, p. 158