Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1839

Tentativo di sciopero dei "sartori"

Alla fine dell'anno la categoria artigiana dei “sartori” tenta uno sciopero. Viene organizzato da Gaetano Pallotta, addetto nel laboratorio di Pietro Agostini, e da Giovanni Zini, lavorante nella sartoria di Tito Agostini.

I sarti chiedono un miglioramento del salario a cottimo e dichiarano il fermo proposito di non riprendere il lavoro fino all'accoglimento delle loro rivendicazioni. Inoltre stipulano un accordo per il soccorso materiale agli scioperanti più indigenti.

La polizia si attiva per tenere l'agitazione sotto controllo, incolpando dei disordini "le notizie provenienti da Parigi".

Nella capitale francese la Société des saisons, una società segreta repubblicana di cui fanno parte Barbès e Blanqui, ha organizzato pochi mesi prima un tentativo di insurrezione. E Zini è appunto reduce da un viaggio a Parigi.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

Giuseppe Brini, Artigiani a Bologna. Cenni di storia e attualità, Bologna, Tamari, 1978, p. 83