Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1839

Il "togato" di Maccaretolo

Ai primi di marzo, in un terreno di proprietà Rusconi Berti a Maccaretolo, frazione di San Pietro in Casale, è scoperto un antico monumento funerario a cuspide piramidale.

E' un tipo di manufatto di origine ellenistica, diffuso in Emilia e nella zona di Aquileia, con alcune parti lapidee e un basamento in pietra e laterizi. Viene fatto risalire alla prima età augustea.

Nella nicchia della cella è recuperata la statua di un personaggio col braccio ripiegato. Assieme ad alcune mensole e a un capitello, che coronava la guglia, il "togato" di Maccaretolo entrerà a far parte delle collezioni archeologiche bolognesi e sarà esposto al Museo civico.

Il ritrovamento del monumento - e di altri reperti rinvenuti nel corso dell'800, quali la stele dei Cornelii, la stele di Quinto Manilio Cordo, un puteale dedicato ad Apollo - farà ipotizzare la presenza di un centro abitato (vicus o pagus), fiorito nell'età di Augusto e situato lungo la strada per Este ed Aquileia, l'antica via Emilia Altinate.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Il "togato" di Maccaretolo - Museo Civico Archeologico (BO)

Approfondimenti:

  • Dalla Stanza delle antichità al Museo civico. Storia della formazione del Museo civico archeologico di Bologna, a cura di Cristiana Morigi Govi, Giuseppe Sassatelli, Casalecchio di Reno, Grafis, 1984, p. 117
  • Giorgia Govoni, Quando a Maccaretolo c'erano i Romani, in: "Nelle Valli Bolognesi", 30 (2016), pp. 18-19
  • Guida al Museo Civico Archeologico di Bologna, a cura di Cristiana Morigi Govi, Bologna, Compositori, 2009, p. 128
  • Il Museo civico archeologico di Bologna, a cura di Cristiana Morigi Govi, Daniele Vitali, Imola, University press Bologna, 1982, p. 68