Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1834

Epidemia di vaiolo

Durante il 1834 si registra una nuova puntata epidemica di vaiolo. A Bologna sono vaccinate oltre mille persone e solo 32 di esse saranno colpite dalla malattia.

Nonostante l'impegno della Commissione per la Vaccinazione, finalmente funzionante, pochi si ripresentano per i controlli e sono disponibili a prelievi a favore di altri vaccinandi.

Per incentivare la pratica della vaccinazione, negli anni successivi la Società Medica Chirurgica istituirà “piccoli premi” per bambini poveri, con l'apertura di libretti presso la Cassa di Risparmio.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Stefano Arieti, Società e sanità a Bologna nel XIX secolo, in: “Il carrobbio”, 25 (1999), pp. 194-196
  • Il cholera morbus nella città di Bologna l'anno 1855, relazione della Deputazione comunale di Sanità, preceduta da notizie storiche intorno le pestilenze nel bolognese, Bologna, Tip. governativa Della Volpe e Del Sassi, 1857, p. 158
  • Sergio Sabbatani, Stefano Arieti, Il vaiolo a Bologna. Dagli anni della Restaurazione ai primi del Novecento. Ruolo della Società medica chirurgica di Bologna nel promuovere la vaccinazione, in: Il vaiolo e la vaccinazione in Italia, a cura di Antonio Tagarelli, Anna Piro, Walter Pasini, S.l., ISN Istituto di Scienze neurologiche -WHO Collaborating Centre for Travel Medicine, 2004, vol. 3., pp. 1193-1194