Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1833

"Matilde di Shabran" di Rossini al Comunale

Il 7 maggio va in scena al Teatro Comunale l'opera lirica Matilde di Shabran, ossia Bellezza e cuor di ferro di Gioachino Rossini, su libretto di Jacopo Ferretti. Composto in tutta fretta nel 1820, il melodramma risente degli autoprestiti da altre opere, quali Ricciardo e Zoraide, La donna del lago, Eduardo e Cristina.

Alla prima al Teatro Apollo di Roma, il 24 febbraio 1821, ha suonato anche Niccolò Paganini. Dopo un'accoglienza iniziale piuttosto fredda, la Matilde ha avuto diverse repliche, al San Carlo, alla Scala, a Vienna. Nel 1823, all'Her Majesty's Theatre di Londra, protagonista femminile fu Isabella Colbran.

A Bologna, dopo la prima, cantata da Clementina Tomasi al posto di Rosa Cajani, la replica del 19 maggio ottiene un lusinghiero successo, con il tenore Gilbert-Louis Duprez, famoso per il "do di petto", nel ruolo di Corradino e il soprano Virginia de Blasis in quello di Matilde.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

Vittorio Emiliani, Il furore e il silenzio. Vite di Gioachino Rossini, Bologna, Il Mulino, 2007, p. 335


In scena a Bologna. Il fondo Teatri e spettacoli nella Biblioteca dell'Archiginnasio di Bologna, 1761-1864, 1882, inventario e indici a cura di Patrizia Busi, Bologna, Comune, 2004, p. 274


Adriano Orlandini, Malibran & C.: cantanti al Comunale e dintorni, in: Gioachino in Bologna. Mezzo secolo di società e cultura cittadina convissuto con Rossini e la sua musica, a cura di Jadranka Bentini e Piero Mioli, Bologna, Pendragon, 2018, p. 72