Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1833

Le vedute pittoresche di Antonio Basoli

Antonio Basoli (1774-1848) pubblica, con l'aiuto dei fratelli Francesco e Luigi, una raccolta di acquetinte dal titolo Vedute pittoresche della città di Bologna.

Esse replicano, spesso in dimensioni ridotte, quadri a olio dipinti dal pittore e scenografo di Castel Guelfo per le famiglie aristocratiche e borghesi in auge dopo il periodo napoleonico.

Mostrano strade, cortili, palazzi, scaloni, chiese, canali, ma anche i mestieri, i luoghi del lavoro, talora figure tipiche della città.

Costituiscono "una costante annotazione della realtà" bolognese, ottenute con un metodo ben rodato nella bottega famigliare dei Basoli (Santucci).

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

A. Basoli - Vedute pittoresche - Lo scalone di palazzo Hercolani - Fonte:... A. Basoli - Vedute pittoresche - Il canale delle Moline - Fonte: Istituzione...

Approfondimenti:

Fondazione Cassa di risparmio in Bologna, Genus Bononiae-musei nella città, Antico e moderno. Acquisizioni e donazioni per la storia di Bologna (2001-2013), a cura di Angelo Mazza, Bologna, Bononia University Press, 2014, pp. 172-177


Omaggio a Bologna: materiali per un'immagine della città e del territorio, Bologna, Chiesa di S. Giorgio in Poggiale, ottobre-novembre 1980, catalogo storico critico a cura di Franca Varignana, Bologna, Grafis, 1980, pp. 12-13


Marco Poli, Andrea Santucci, Vedute pittoresche di Bologna di Antonio Basoli. 100 immagini della città ottocentesca, Bologna, Costa Editore, 2002


Internet:

Fondazione Istituto Liszt - Bologna e la musica al tempo di Franz Liszt


Antonio Basoli - Wikipedia


Treccani.it - Basoli, Antonio - di Anna Ottani - Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 7 (1970)