Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1829

Limitazioni all'attività teatrale

Per mettere un freno all'attività teatrale, divenuta troppo vivace, il Legato cardinale Bernetti decide di limitare l'apertura delle arene. Viene emanata una Notifica che disciplina il comportamento degli spettatori, mentre una Tabella fissa il contributo che ogni sala è tenuta a versare agli istituti di beneficenza cittadini.

Infine le Istruzioni pei Signori Ispettori ai Pubblici Spettacoli (1830) rifondano la Deputazione degli Spettacoli, che deve essere composta da cittadini del "ceto nobile". Ai Cavalieri ispettori spetta il controllo sul "decoro e l'ordinato andamento" degli spettacoli. Ad essi sono affidate mansioni di censura e ordine pubblico.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Marina Calore, Bologna a teatro. L'Ottocento, Bologna, Guidicini e Rosa, 1982, p. 18, 49
  • Marina Calore, Il teatro del Corso 1805-1944. 150 anni di vita teatrale bolognese tra aneddoti e documenti, Bologna, Lo scarabeo, 1992, p. 29
  • Risorgimento e teatro a Bologna 1800-1849, a cura di Mirtide Gavelli e Fiorenza Tarozzi, Bologna, Pàtron, 1998, p. 24