Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1825

La sentenza Rivarola. Condannati oltre cinquecento carbonari

Il cardinale Agostino Rivarola (1758-1842), al quale papa Leone XII ha affidato la lotta contro la carboneria, istruisce a Ravenna una indagine, che il 31 agosto 1825 porta alla condanna a pene varie di 514 persone, apparteneti a società che mirano "allo sconvolgimento dell'Ordine sociale, e d'ogni buona Istituzione, per sagrificar tutto all'ambizione, alla vendetta, alle rapine, allo spoglio, all'immoralità d'ogni specie".

Più di un centinaio di cospiratori sono destinati ai lavori forzati, altri al “precetto politico” e ben sette alla pena capitale. La maggior parte degli accusati sono condannati senza un vero processo e senza sapere cosa è stato loro contestato.

I processi di Rivarola dimostrano che importanti gruppi carbonari hanno il loro centro d'azione a Bologna, oltre che in varie città e paesi della Romagna.

Tra i condannati vi è Luigi Zuboli, affiliato alla carboneria e alla massoneria, che ha cooperato per la diffusione della prima e la riforma della seconda e ha fatto sì che a Bologna si riaprissero i templi massonici.

Ha tenuto corrispondenza con le principali vendite carbonare della Romagna ed è intervenuto a riunioni e congressi con altri settari a Bologna e a Forlì.

Durante i moti napoletani ha eccitato alla rivolta i carbonari romagnoli, promettendo l'appoggio di quelli bolognesi, dei quali si spacciava per capo. E' condannato a morte per alto tradimento e numerosi altri delitti.

Sono invece condannati a vent'anni di galera Carlo Balboni di Faenza, il conte Gaetano Benati, reggente di una vendita carbonara a Bologna e indiziato del ferimento di Giacomo Greppi, direttore di polizia. Severe condanne toccheranno ad altri affiliati.

Ai sette condannati a morte della sentenza Rivarola sarà commutata la pena a 25 anni di reclusione. Papa Leone XII, che avrebbe preferito il capestro, dovrà cedere al Governo Austriaco, che, pur avendo apprezzato l'inquisizione pontificia, non concederà il "macello".

La carboneria proverà nel 1826 a colpire il cardinale Rivarola con un attentato nella pineta di Ravenna. Per questo tentativo andato a vuoto, cinque persone saranno processate e condannate a morte il 13 maggio 1828. Saranno i primi martiri risorgimentali, giustiziati per motivi strettamente politici.

Per anni nella pineta di Ravenna si canterà un adattamento della Carmagnola giacobina:

Noi danziam la Carmagnola
Accidenti a Rivarola
Viva li suon, viva li suon
Accidenti ai papalon.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Roberto Balzani, Giancarlo Mazzuca, Amarcord Romagna. Breve storia di una regione (e della sua idea) da Giulio Cesare a oggi, Argelato, Minerva, 2016, pp. 113, 117-118
  • Aldo Berselli, Da Napoleone alla Grande Guerra, in: Storia di Bologna, direttore Renato Zangheri, vol. 4., tomo 1., Bologna, Bononia University Press, 2010, p. 28
  • Fulvio Cantoni, Primi passi dell'azione liberale in Bologna (1818-1824), in: “Il Comune di Bologna”, 8 (1932), pp. 49-50
  • Vittorio Emiliani, Libertari di Romagna. Vite di Costa, Cipriani, Borghi, Ravenna, Longo, 1995, pp. 11-12
  • Mariagrazia Esposito, Gianluca Stanzani, Persicetani uniti. Storie e uomini del Risorgimento bolognese (1815-1871), San Giovanni in Persiceto, Maglio, 2011, p. 30

  • Umberto Marcelli, Le vicende politiche, in: Negli anni della Restaurazione, a cura di Mirtide Gavelli e Fiorenza Tarozzi, Bologna, Museo del Risorgimento, 2000, p. 13
  • Umberto Marcelli, Le vicende politiche dalla Restaurazione alle annessioni, in: Storia della Emilia Romagna, a cura di Aldo Berselli, Imola, University Press Bologna, 1980, vol. 3., pp. 72-73
  • Jan Pachonski, Il generale Grabinski capo supremo dell'insurrezione bolognese del 1831, in: “Il carrobbio”, 4 (1978), p. 345
  • Antonio Patuelli, Beppe Rossi, Percorsi risorgimentali ravennati. Luoghi dell'anima nazionale, Ravenna, Longo, 2007, p. 88
  • Il Risorgimento a Bologna, a cura di Giuseppe Maria Mioni e Marco Poli, Bologna, Studio Costa, 2010, p. 53
  • Gida Rossi, Bologna nella storia nell'arte e nel costume, Sala Bolognese, Forni, 1980, p. 544-545
  • La storia d'Italia, Roma, La Biblioteca di Repubblica, 2005, vol. 25, Cronologia, pp. 31-32, 34
  • Angelo Varni, Gli anni difficili della Restaurazione, in: Storia illustrata di Bologna, a cura di Walter Tega, Milano, Nuova ed. AIEP, 1989, vol. 2., pp. 369-370