Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1824

Il Liceo musicale diventa Conservatorio statale

Il Liceo Filarmonico, istituito nell'ex convento di San Giacomo nel 1804 e Intitolato a padre Giovan Battista Martini, diventa Conservatorio statale.

La nuova scuola musicale ha sei classi di insegnamento: contrappunto, pianoforte, canto, violino, violoncello e oboe.

Nel 1828 il regolamento Albani demanderà a un Consiglio d'Arte, presieduto dal Principe dell'Accademia Filarmonica, la nomina dei nuovi insegnanti del Conservatorio e la verifica della preparazione degli allievi.

Nel 1839 un nuovo regolamento porterà le materie a 12 e a 90 gli iscritti, con preferenza ai cittadini bolognesi.

Sancirà inoltre l'obbligo di residenza per gli insegnanti e la necessità di un "consulente perpetuo onorario", che dal 1839 sarà Gioachino Rossini, tornato in quegli anni a vivere Bologna.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Conservatorio musicale di Bologna - Chiostro interno Ingresso del Conservatorio Statale "G. Rossini" di Bologna Conservatorio musicale di Bologna - Chiostro interno Conservatorio di Bologna - Scalone Conservatorio di Bologna - Scalone Ritratto giovanile di G. Rossini - Museo Internazionale della Musica (BO)

Approfondimenti:

  • Tommaso de' Buoi, Diario delle cose principali accadute nella città di Bologna dall'anno 1796 fino all'anno 1821, a cura di Silvia Benati, Mirtide Gavelli e Fiorenza Tarozzi, Bologna, Bononia University Press, 2005, p. 483, nota 26
  • Museo internazionale e biblioteca della musica. Guida al percorso espositivo, a cura di Lorenzo Bianconi e Paolo Isotta, 2. ed. riveduta e corretta, Bologna, Comune, 2006, p. 49
  • Gida Rossi, Bologna nella storia nell'arte e nel costume, Sala Bolognese, Forni, 1980, p. 572