Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1819

Il monumento Caprara di Giacomo De Maria

In occasione della ricorrenza dei defunti, si scopre alla Certosa il monumento funebre dedicato dalla Contessa Vittoria Caprara alla memoria del padre Carlo, Grande Scudiero di Napoleone, scomparso da pochi anni.

Lodato da Antonio Canova, il monumento, sormontato dalla statua velata dell'Eternità, sarà a lungo considerato il più bello del cimitero.

E' opera di Giacomo De Maria (1762-1838), esponente di punta del neoclassicismo bolognese, che del maestro di Possagno è stato allievo a Roma.

Formatosi all'Accademia Clementina, lo scultore, chiamato “il Canova bolognese”, è un protetto degli Zambeccari, per i quali ha lavorato sia a Villa Spada al Ravone, fuori Porta Saragozza, sia nel Palazzo di città in via Carbonesi.

E' presente, inoltre, in numerosi palazzi e chiese di Bologna ed è autore di altri notevoli monumenti alla Certosa.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Monumento funerario a Carlo Caprara - G. De Maria - Cimitero della Certosa (BO) Monumento funerario a Carlo Caprara - particolare - G. De Maria - Cimitero... Monumento funerario a Carlo Caprara - particolare - G. De Maria - Cimitero... Monumento funerario a Carlo Caprara - particolare - G. De Maria - Cimitero... Monumento funerario a Carlo Caprara - particolare - G. De Maria - Cimitero... Tomba di Giacomo De Maria - Cimitero della Certosa (BO) L L

Approfondimenti:

  • Emanuela Bagattoni, Sull'arte della Certosa di Bologna in epoca neoclassica: dal prevalere della pittura all'affermazione della scultura, in: Lo splendore della forma. La scultura negli spazi della memoria, a cura di Mauro Felicori e Franco Sborgi, Bologna, Luca Sossella Editore, 2012, p. 238
  • Sandra Berresford, Italian memorial sculpture 1820-1940. A legacy of love, London, Lincoln, 2004, pp. 41-42
  • Tommaso de' Buoi, Diario delle cose principali accadute nella città di Bologna dall'anno 1796 fino all'anno 1821, a cura di Silvia Benati, Mirtide Gavelli e Fiorenza Tarozzi, Bologna, Bononia University Press, 2005, p. 315, 579, nota 38
  • La Certosa di Bologna. Immortalità della memoria, a cura di Giovanna Pesci, Bologna, Compositori, 1998, pp. 222-223 (Monumento Caprara)
  • La Certosa di Bologna. Un libro aperto sulla storia, Bologna, Museo civico del Risorgimento, 23 maggio - 5 luglio 2009, a cura di Roberto Martorelli, Bologna, Tipografia moderna, 2009, pp. 104-105
  • Fondazione Cassa di risparmio in Bologna, Genus Bononiae-musei nella città, Antico e moderno. Acquisizioni e donazioni per la storia di Bologna (2001-2013), a cura di Angelo Mazza, Bologna, Bononia University Press, 2014, pp. 142-167
  • Giorgio Galeazzi, Giacomo De Maria (1760-1838), il Canova bolognese. L'attività artistica attraverso le lettere inedite, Bologna, Costa, 2015
  • Giacomo Galeazzi, I monumenti funebri e celebrativi di Giacomo De Maria (1760-1838) alla luce della corrispondenza inedita, in: "Strenna storica bolognese", 63 (2013), pp. 183-227
  • Silla Zamboni, Giacomo De Maria. Contributi e materiali inediti, in: "Atti e memorie della Accademia Clementina di Bologna", (1990), pp. 105-135