Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1819

La chiesa di San Paolo Maggiore riaperta al culto

La chiesa di San Paolo Maggiore dei Padri Barnabiti, capolavoro dell'architetto Ambrogio Mazenta (sec. XVII), è riaperta al culto. Dopo la soppressione dei Barnabiti, nel periodo napoleonico è divenuta parrocchiale. Il restauro è affidato a Angelo Venturoli, che coordina l'adattamento delle cappelle laterali, secondo un progetto che ricalca quello da lui eseguito venti anni prima in S. Maria della Vita, dove furono collocati due bellissimi angeli di Giacomo Rossi.

Qui l'apparato plastico è affidato a Giovanni Putti, che esegue coppie di angeli, che reggono ritratti di santi e simboli religiosi. Si tratta di un incarico evidentemente poco sentito dallo scultore, che realizza, in questa occasione, un lavoro ripetitivo con l'aiuto di matrici, mettendo da parte il suo personalissimo stile.

Dopo alcuni anni la chiesa di San Paolo sarà di nuovo abbandonata e riconsacrata solo nel 1878.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Marcello Fini, Bologna sacra. Tutte le chiese in due millenni di storia, Bologna, Pendragon, 2007, p. 177
  • Roberto Martorelli, Cento anni di scultura bolognese. L'album fotografico Belluzzi e le sculture del Museo civico del Risorgimento, Bologna, Museo del Risorgimento, 2008, p. 14