Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1796

Delegazione bolognese a Parigi

Su suggerimento di Napoleone, che dichiara di non avere le prerogative per decidere la sorte istituzionale di Bologna, il Senato invia una delegazione a Parigi presso il Direttorio, per sondarne le intenzioni e caldeggiare uno stato indipendente.

La delegazione è formata dall'avvocato Antonio Aldini, dal medico Gaetano Conti e dal senatore Ludovico Savioli. Questi esprimono i loro timori per la supremazia di Milano e per l' "olonismo" (la tendenza ad accentrare i poteri) dei lombardi.

Propugnano invece una repubblica dotata di larghe autonomie, in cui il ruolo di Bologna è quello di capitale della Cispadana, eventualmente federata alla Transpadana lombarda.

La delegazione ottiene a Parigi l'assicurazione che un eventuale ritorno di Bologna al Papa avverrebbe solo con il ripristino degli antichi privilegi e prerogative della repubblica senatoria.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Aldino Monti, Bologna di fine Settecento: il piccolo stato dalla sovranità pontificia alla sovranità napoleonica. Alcune puntualizzazioni, in: Università e formazione dei ceti dirigenti. Per Gian Paolo Brizzi, pellegrino dei saperi, a cura di Giancarlo Angelozzi, Maria Teresa Guerrini, Giuseppe Olmi, Bologna, Bononia University Press, 2015, pp. 402-403