Emilia canta

cantanti e cantautori: gli interpreti della lirica e della musica leggera in Emilia Romagna

a cura del
settore consultazione
gennaio 2005

Emilia canta

Interpreti della lirica e della musica leggera

"Cantano i motori e canta l'Emilia, ed è naturale chiedersi il perché di tante canzoni, canzonette, musiche e canzonacce nella terra di Bandiera rossa"

E. Berselli, Quel gran pezzo dell'Emilia, Mondadori, 2004, p. 87

Più che dare una risposta al quesito proposto da Edmondo Berselli la bibliografia che presentiamo è soprattutto un tentativo, leggero e non specialistico, di delimitare il problema, proponendo da un lato un ambito geografico: l'Emilia delle provincie di Parma, Reggio, Modena e Bologna, una volta tanto viste assieme e accomunate da un filo rosso canoro; dall'altro sottolineando il rapporto tra musica leggera e bel canto, rapporto storicamente evidente in questa regione.
La selezione proposta comprende libri, video e cd musicali presenti nella biblioteca Sala Borsa. Le informazioni sugli artisti sono tratte liberamente da biografie a stampa o da siti Web.

Cantanti lirici opere generali

Rodolfo Celletti, Il teatro d'opera in disco, Milano, Rizzoli, 1976
C 782.1 CELLR
Dizionario dell'opera, a cura di Piero Gelli, caporedattori Marco Mattarozzi e Michele Porzio, Milano, Baldini & Castoldi, 2001
C 782.1 DIZIO
Dizionario dell'opera lirica, Nuova ed. a cura di Michele Porzio, Milano, A. Mondadori, 1997
S 782.103 DIZIO
Due secoli di vita musicale. Storia del Teatro comunale di Bologna, a cura di Lamberto Trezzini, 2. ed., Bologna, Nuova Alfa, 1987, 3 voll.
CL 792.09 DUESE
Un'idea dell'Opera. Spettacoli e interpreti al Teatro comunale di Bologna, 1984-1989, scritti e contributi di Franca Cella ... et al., a cura di Pasquale Guadagnolo, Bologna, Grafis, 1989
CL 782.1 IDEAD
Piero Mioli, Cento voci d'Opera. Saggi, programmi e concerti, ritrattini e conversazioni, recensioni, varietà e cronache, Sannicandro Garganico, Gioiosa, 2001
S.782.109 MIOLP
Piero Mioli, Dizionario della musica italiana. La musica lirica, Roma, Tascabili economici Newton, 1996
S 782.1092 MIOLP
Opera. Annuario EDT dell'opera lirica in Italia, Torino, EDT/musica, 2002
C 782.1 OPER
Opera. Compositori, Opere, Interpreti, a cura di Andras Batta, consulenza di Sigrid Neef, Colonia, Konemann, 2000
C 782.1 OPERA
Pier Maria Paoletti, Quella sera alla Scala, prefazione di Gino Negri, Milano, Rusconi, 1983
in acquisizione
disponibile: Civico Museo Bibliografico Musicale
Pier Luigi Peccorini Maggi, Flaviano Labò fior di tenore, a cura di Stefano Ferrari e Giorgio Gualerzi, Piacenza, Banca di Piacenza, 1994
in acquisizione
Eduardo Rescigno, Dizionario rossiniano. Le opere, i cantanti, i personaggi, i librettisti, gli impresari, i teatri, gli amici, i parenti, le città, prefazione di Bruno Cagli, Milano, Biblioteca universale Rizzoli, 2002
C 780.92 ROSSG
Eduardo Rescigno, Dizionario verdiano. Le opere, i cantanti, i personaggi, i direttori d'orchestra e di scena, gli scenografi, gli impresari, i librettisti, i parenti, gli amici, Milano, Biblioteca universale Rizzoli, 2001
C 782.1092 VERDG
Harold Rosenthal, John Warrack, Dizionario enciclopedico dell'opera lirica, edizione italiana a cura di Luciano Alberti, Firenze, Le Lettere, 1991
C 782.1 ROSEH
The rough guide to opera, written by Matthew Boyden, with contributions from Nick Kimberley ... et al., edited by Joe Staines, 3. ed. expanded and completely revised, London, Rough guides, 2002
C 782.1 BOYDM
Daniele Rubboli, Gianni Raimondi. Felicemente tenore, Parma, Azzali, 1992
S 782.1092 RAIMG
Angelo Sguerzi, Stirpi canore, Bologna, Bongiovanni, 1978
S 782.1092 SGUEA
Angelo Sguerzi, Le stirpi canore. Volume 2, Bologna, Bongiovanni, 1988
S 782.1092 SGUEA
Enrico Stinchelli, Le stelle della Lirica. I grandi cantanti della storia dell'Opera, 2. ed. riveduta e aggiornata, Roma, Gremese, 2002
in acquisizione
disponibile: Biblioteca Comunale Casalecchio di Reno
Roberto Verti, Emilia Romagna terra di musica, di voci e di mito, prefazione di Gioacchino Lanza Tomasi, Casalecchio di Reno, L'Inchiostroblu, 1996
SL 780.94 VERTR

top

Fonti biografiche

DB Dizionario dei bolognesi, a cura di Giancarlo Bernabei, Bologna, Santarini, 1989-1990, 2 voll.
CL 920.04541 DIZIO 1-2
GB I grandi di Bologna. Repertorio alfabetico di personaggi illustri dal 1800 a oggi, a cura di Franco Basile e Giuseppe Castagnoli, Bologna, Il Resto del carlino - Cassa di risparmio in Bologna, 1991
CL 920.04541 GRAND
SL 920.04541 GRAND

top

L'opera in internet

Arena di Verona. Sito ufficiale
http://www.arena.it/
L'Arena di Verona, il più famoso teatro lirico all'aperto del mondo, nasce per merito del tenore Giovanni Zenatello e dell'impresario teatrale Ottone Rovato, che nel 1913 promossero nell'arena una grande manifestazione celebrativa per il centenario della nascita di Giuseppe Verdi. Nel 1936 è costituito l'Ente Lirico Arena di Verona. Oltre che il Festival lirico, dagli anni '70 l'Ente organizza spettacoli sinfonici e balletti.
Cantare l'Opera.com
http://www.cantarelopera.com
Sito utile per il reperimento di conservatori, teatri lirici, corsi e concorsi. Offre tra l'altro il collegamento a siti per la ricerca di spartiti musicali.
La Divina Maria Callas
http://www.callas.it/
Sito ufficiale dell'Associazione culturale Maria Callas, in lingua italiana e inglese. Contiene una dettagliata bibliografia, discografia, foto, cronologia, l'elenco delle performances della Divina. Il sito è curato da Bruno Tosi, presidente dell'Associazione.
Dizionario di base dell'Opera Lirica
http://www.mariobiondi.net/opere/diz_opera.it_.html
Un database a cura di Mario Biondi, con dati per circa 1500 opere di 500 compositori. E' possibile cercare a partire da diversi dati: titolo dell'opera, compositore, cantante, direttore, ecc. Viene anche espressa una valutazione sulle registrazioni.
Giuseppe Verdi. Sito ufficiale
http://www.giuseppeverdi.it/
Portale a cura della Provincia di Parma, dedicato al Maestro di Busseto. E' un sito ricchissimo di informazioni e documentazione sulla vita, le Opere, i libretti e i librettisti, i personaggi e gli spartiti. Vi sono ancora ritratti e caricature, una banca dati con la discografia, una selezione di links e molto altro ancora.
Opera italiana.com
http://www.operaitaliana.com/
Il sito cerca di ripercorrere la storia del melodramma italiano attraverso più di 5.000 esecuzioni e 400 ore di musica. L'archivio contiene copiose informazioni ad accesso gratuito sugli autori e gli interpreti. Sono inoltre disponibili le trame delle opere. L'abbonamento ad Opera italiana consente poi di accedere ad un archivio di oltre 5000 brani in formato mp3, con alcune esecuzioni rare ed introvabili.
Opera italiana.net
http://www.operaitaliana.net/home.htm
Sito in italiano e in inglese. Contiene le biografie e la musica dei maggiori compositori italiani. Il sito si segnala per la grafica semplice e le schede esaurienti. E' collegato a Opera italiana.com.
Opera Resources on the World Wide Web
http://opera.stanford.edu/links.html
Un elenco di risorse sull'Opera che comprende numerosi information servers di tipo strettamente educativo, contenenti informazioni generali sul mondo dell'Opera. Non vi sono collegamenti a siti commerciali. La pagina fa parte di OperaGlass della Stanford University
Operabase
http://www.operabase.com/
Grande database dedicato all'Opera, in sette lingue tra cui l'italiano. Per ogni artista è possibile individuare la data, il ruolo, l'opera e il luogo delle sue performance dal 1996. Una sezione comprende tutti i Festivals in corso nel mondo nel 2004.
Operissimo
http://www.operissimo.com/index.dxa
Più di 10.000 schede di artisti, 450 di sedi teatrali in 45 paesi di tutto il mondo, 23.000 opere di 6.200 compositori. Un database di facile consultazione e numerosi link dedicati all'Opera classica
Raina Kabaivanska Fan site
http://www.rainafan.tk/
Sito non commerciale dedicato al grande soprano bulgaro, con notizie biografiche, interviste, recensioni, discografia e galleria fotografica. A cura di Angel Antonov
Teatro alla Scala
http://www.teatroallascala.org/
Attualità, eventi, la stagione, le audizioni, informazioni sulla Fondazione, sul Museo della Scala, sul teatro degli Arcimboldi. Acquisto online dei biglietti.
Teatro comunale di Bologna
http://www.comunalebologna.it/
E' il principale teatro della città dedito in particolare alla lirica e alla musica classica, sinfonica e da camera. Sul sito, oltre alla programmazione, un interessante saggio, a cura di Roberto Verti, sulla storia del Comunale e più in generale dei teatri bolognesi.

top

Cantanti lirici

Mirella Freni
Sonia Ganassi
Claudia Marchi
William Matteuzzi
Leo Nucci
Luciano Pavarotti
Michele Pertusi
Ruggero Raimondi
Anna Caterina Antonacci

Mirella Freni

(soprano) Nata a Modena nel 1936, debutta nel locale teatro nel 1955, nel ruolo di Micaela della Carmen di Bizet. E' un grande successo, ma la Freni tralascia la carriera per sposare il Maestro Leone Magiera. Dopo la maternità nel 1958 riprende a cantare e vince il premio Viotti a Vercelli. Continua interpretando vari ruoli di successo, nell'Elisir d'Amore, nelle Nozze di Figaro, nel Don Giovanni. Nel 1965 riscuote un enorme successo come Mimì nella Boheme allestita alla Scala da Franco Zeffirelli e diretta da Herbert Von Karajan. Da allora canta per 30 anni alla Scala, divenendo la primadonna della lirica, ovunque riconosciuta.
Da: http://www.profilodonna.com/
internet
Mirella Freni Fan Site
http://w1.765.telia.com/~u76500196/
libri
Leone Magiera, Mirella Freni. Metodo e mito, Milano, G. Ricordi, 1990
S 782.1092 FRENM
dischi
Aida, Giuseppe Verdi
Mirella Freni, Jose Carreras, Agnes Baltsa, Piero Cappuccilli, Ruggero Raimondi, Jose van Dam, Katia Ricciarelli, Thomas Moser, Chor der Wiener Staatsoper, Wiener Philharmoniker, dir. Herbert von Karajan, EMI classics, 1994, 3 cd
M CL- VERDG AID 1-3
L'amico Fritz, Mascagni
Luciano Pavarotti, Mirella Freni, Vincenzo Sardinero, Royal Opera Chorus, Orchestra of the Royal Opera House, Covent Garden, dir. Gianandrea Gavazzeni, Emi Records, 1987, 2 cd
M CL MASCP AMI 1-2
La Bohème, Puccini
Mirella Freni, Berliner Philharmoniker, dir. Herbert von Karajan, The Decca record company, 1987, 2 cd
M CL PUCCG BOH 1-2
La canzone dei ricordi, Giuseppe Martucci
Mirella Freni soprano, Carlo Bruno piano, Orchestra Filarmonica della Scala, dir. Riccardo Muti Sony classical, 1996, cd
M CL MARTG CAN
Ernani, Giuseppe Verdi
Placido Domingo, Mirella Freni, Coro e Orchestra del Teatro alla Scala, dir. coro Romano Gandolfi, dir. Riccardo Muti, 3 cd
M CL- VERDG ERN 1-3
Eugen Onegin, Peter Tschaikowsky
Ruthild Engert, Mirella Freni, Rosemarie Lang, Anne Sofie von Otter, Thomas Allen, Neil Shicoff, Rundfunkchoir Leipzig, Staatskapelle Dresden, dir. James Levine, Deutsche Grammophon, 1988, 2 cd
M CL CAJKPI EUG 1-2
Guglielmo Tell, Gioachino Rossini
Luciano Pavarotti, Mirella Freni, Ambrosian Opera Chorus, National Philharmonic Orchestra, dir. Riccardo Chailly, Decca Record, 1986, 4 cd
M CL- ROSSG GUG 1-4
Madama Butterfly, Giacomo Puccini
Mirella Freni, Luciano Pavarotti, Wiener Staatsopernchor, Wiener Philharmoniker, dir. Herbert von Karajan, Decca, 1987, 3 cd
M CL- PUCCG MAD 1-3
Madame Sans-Gene, Umberto Giordano
Mirella Freni, Coro del Teatro Comunale di Modena, dir. coro Stefano Colo; Orchestra Sinfonica dell'Emilia Romagna Arturo Toscanini, dir. Stefano Ranzani, Dynamic, 1999, 2 cd
M CL GIORU MAD 1-2
Manon Lescaut, Giacomo Puccini
Brigitte Fassbaender, Mirella Freni, Renato Bruson, Placido Domingo, John Fryatt, Robert Gambill, George Macpherson, Kurt Rydl, Chorus of the Royal Opera House Covent Garden, Philharmonia Orchestra, dir. Giuseppe Sinopoli, Deutsche Grammophon, 1984, 2 cd
M CL PUCCG MAN 1-2
Manon Lescaut, Giacomo Puccini
Mirella Freni, Luciano Pavarotti, Dwayne Croft, Giuseppe Taddei, Ramon Vergas, Cecilia Bartoli, Metropolitan Opera Orchestra and Chorus, dir. James Levine, Decca, 1993, 2 cd
M CL PUCCG MAN 1-2
Mefistofele, Arrigo Boito
Nicolai Ghiaurov, Luciano Pavarotti, Mirella Freni, Montserrat Caballe, National Philharmonic Orchestra, dir. Oliviero de Fabritiis, Decca, 1985, 3 cd
M CL- BOITA MEF 1-3
Messa da requiem, Giuseppe Verdi, Te Deum, Anton Bruckner
Mirella Freni, Christa Ludwig, Carlo Cossutta, Nicolai Ghiaurov, Wiener Singverein, Berliner Philharmoniker, dir. Herbert von Karajan, Deutsche Grammophon, 1972, 2 cd
M CL VERDG MES 1-2
Pagliacci, Ruggero Leoncavallo
Luciano Pavarotti, Mirella Freni, National Philharmonic Orchestra, dir. Giuseppe Patane, DECCA, 1996, cd
M CL LEONR PAG
Petite messe solennelle; Stabat Mater, Rossini
Luciano Pavarotti, Mirella Freni, London Symphony orchetsra and Chorus, dir. Istvan Kertesz; Coro Polifonico del teatro alla Scala, dir. Romano Gandolfi, Decca, 1997, 2 cd
M CL ROSSG PET 1-2
Puccini & Verdi
Mirella Freni, Arts music, 2002, cd
M CL PUCCG PUC
Simon Boccanegra, Giuseppe Verdi
Piero Cappuccilli, Mirella Freni, Nicolai Ghiaurov, Jose Carreras, Jose van Dam, Coro e orchestra del Teatro alla Scala, dir. Claudio Abbado, Deutsche Grammophon, 1977, 2 cd
M-CL VERDG SIM 1-2
Tosca, Giacomo Puccini
Mirella Freni, Children's Chorus, Chorus of the Royal Opera House, Covent Garden, Philharmonia Orchestra, dir. Giuseppe Sinopoli, Deutsche Grammophon, 1992, 2 cd
M CL PUCCG TOS 1-2
Il Trittico. Il tabarro, Suor Angelica, Gianni Schicchi, Puccini
Mirella Freni, Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino, dir. Bruno Bartoletti, Decca, 1994, 3 cd
M CL- PUCCG TRI 1-3
video
La Boheme, Giacomo Puccini
Mirella Freni, Adriana Martino, Gianni Raimondi, Rolando Panerai, Gianni Maffeo, Ivo Vinco, Carlo Badioli, Coro e orchestra del Teatro alla Scala, dir. Herbert Von Karajan, regia di Franco Zeffirelli, Polydor International GmbH, 1988, vhs (1967)
VT PUCCG BOH
La Boheme, Giacomo Puccini
Mirella Freni, Luciano Pavarotti, Chorus and orchestra of the San Francisco Opera, dir. coro Ian Robertson, dir. Tiziano Severini, regia video Brian Large Kinowelt home entertainment, 1989, dvd (1988, San Francisco Opera)
VT PUCCG BOH
Madama Butterfly, Giacomo Puccini
Mirella Freni, Placido Domingo, dir. e regia Jean-Pierre Ponelle, Decca, 1990, vhs
VT PUCCG MAD

top

Sonia Ganassi

(mezzosoprano) Nata a Reggio Emilia, studia canto con Alain Billard. Vincitrice nel 1990 del concorso di Spoleto, debutta due anni dopo alla Opera di Roma, come Rosina ne Il Barbiere di Siviglia. Da allora Sonia Ganassi è invitata nei teatri più prestigiosi, in Italia e nel mondo. Vasto è il suo repertorio, con molti ruoli rossiniani. Nel 2001 con Cenerentola ottiene grande successo al Covent Garden e alla Scala, mentre con lo Stabat Mater di Rossini, diretto da Riccardo Muti, partecipa nel settembre dello stesso anno ad una tournée nei Paesi dell'Est
Da: http://www.operissimo.com
dischi
Sigismondo, Gioacchino Rossini
Sonia Ganassi, Orchestra del Conservatorio "F. Venezze" di Rovigo, Coro dell'Autunno Musicale Trevigiano, dir. Richard Bonynge, Bongiovanni Digital, p1992, 2 cd
M CL ROSSG SIG 1-2

top

Claudia Marchi

(mezzosoprano) Claudia Marchi è nata a Bologna ed è vincitrice della 35. edizione del concorso lirico internazionale Giuseppe Verdi di Parma e della 5. edizione del Luciano Pavarotti International Voice Competition. Debutta nell'ottobre 1992 come protagonista del Sigismondo di G.Rossini, diretto da Richard Bonynge, e da allora canta in importanti teatri italiani ed esteri.
Da: http://www.operissimo.com
dischi
La romanziera e l'uomo nero, Gaetano Donizetti
Patrizia Cigna ... et al., Orchestra filarmonica veneta G.F. Malipiero, Coro del Teatro sociale di Rovigo, dir. Franco Piva, Bongiovanni, 2001, 2 cd
M CL DONIG ROM 1-2

top

William Matteuzzi

(tenore) Nasce a Bologna nel 1957. Studia. con R. Celletti. E' vincitore dei concorsi ENAL 1977 e AS.LI.CO 1979, debutta in quell'anno come Des Grieux nella Manon di Massenet. Vince la prima edizione del concorso Enrico Caruso di Milano e viene ammesso al Centro di Perfezionamento della Scala. Tenore lirico leggero dalla voce sottile, cristallina ed agilissima, vanta un'estensione pressoché illimitata nel registro acuto (fino al fa4), che l'ha reso uno specialista nei ruoli rossiniani e nel repertorio comico ottocentesco dalle tessiture più stratosferiche.
Da: http://www.operaitaliana.com
dischi
Arie da opere
William Matteuzzi, Minsk Philharmonic Orchestra, dir. Alain Guingal, Bongiovanni, 1990, cd
M CL ARIED ARI
Ermione, Rossini
Gasdia, Zimmermann, Merritt, Palacio, Matteuzzi, Alaimo, Bolognesi, Tandura, Choeur Philharmonique de Prague, Orchestre Philharmonique de Monte-Carlo, dir. Claudio Scimone, Erato, p1988, 2 cd
M-CL ROSSG ERM 1-2
Ferme tes yeux. Brani di Gioacchino Rossini ... et al.
William Matteuzzi, Opera Rara, 2001, cd
M CL FERME FER
La Cenerentola, Gioachino Rossini
Bartoli, Dara, Matteuzzi, Corbelli, Pertusi, Orchestra e coro del Teatro comunale di Bologna, dir. Riccardo Chailly, Decca, 1993, 2 cd
M CL ROSSG CEN 1-2
La confederazione dei Sabini con Roma, Luigi Boccherini
William Matteuzzi, Polifonica Lucchese, dir. coro Egisto Matteucci; Orch. Luigi Boccherini, dir. Herbert Handt, Bongiovanni, p1998
M CL BOCCL CON
Otello, Rossini
Bruce Ford, Elizabeth Futral, William Matteuzzi, Ildebrando D'Arcangelo, Juan Jose Lopera, Enkelejda Shkosa, Ryland Davies, Geoffrey Mitchell Choir, Philharmonia Orchestra, dir. David Parry, Opera Rara, 1999, 3 cd
M-CL ROSSG OTE 1-3
Zelmira, G. Rossini
C. Gasdia, B. Fink, W. Matteuzzi, C. Merritt, J. Garcia, B. Senator, V. Midgley, L. Fyson, The Ambrosian Singers ; I Solisti Veneti; C. Scimone chef d'orchestre!. - Paris! : Erato, p1990, 2 cd
M CL ROSSG ZEL 1-2
Un ballo in maschera, Giuseppe Verdi
Luciano Pavarotti, Leo Nucci, Aprile Millo, Florence Quivar, Harolyn Blackwell, The Metropolitan Opera, regia e dir. James Levine, Deutsche Grammophone Video, 1992, vhs (1991, Metropolitan Opera Association)
VT VERDG BAL
La forza del destino, Giuseppe Verdi
Richard Vernon, Leontyne Price, Leo Nucci, The Metropolitan Opera, dir. James Levine, regia di John Dexter, Deutsche Grammophone Video, 1992, vhs
VT VERDG FOR
Macbeth, Giuseppe Verdi
Leo Nucci, Shirley Verrett, Samuel Ramey, Orchestra e Coro del Teatro Comunale di Bologna, dir. Riccardo Chailly, regia di Claude D'Anna, The Decca record company, 1992, vhs
VT VERDG MAC

top

Leo Nucci

(baritono) Leo Nucci nasce a Castiglione dei Pepoli e studia canto a Bologna con il Maestro Giuseppe Marchesi. Debutta da protagonista a Spoleto nel 1967. Dopo alcuni anni lascia la carriera di solista per entrare nel coro del Teatro alla Scala di Milano. Continua però a perfezionarsi e vince il concorso Viotti. Ricomincia successivamente l'attività come solista, cantando nel 1977 alla Scala nel ruolo di Figaro. La svolta internazionale avviene nel 1978 quando viene chiamato al Royal Opera House Covent Garden di Londra, dove si esibisce nella Luisa Miller. Da allora canta regolarmente nei più importanti teatri del mondo. I ruoli per i quali è maggiormente conosciuto sono Rigoletto e Figaro.
Da: http://www.operissimo.com
dischi
Aida, Giuseppe Verdi
Elena Obraztsova, Katia Ricciarelli, Placido Domingo, Leo Nucci, Nicolai Ghiaurov, Ruggero Raimondi, Lucia Valentini Terrani, Coro e Orchestra del Teatro alla Scala, dir. Claudio Abbado, Deutsche Grammophon, 1982, 3 cd
M CL- VERDG AID 1-3
Andrea Chenier, Umberto Giordano
Luciano Pavarotti, Leo Nucci, Montserrat Caballé, Chorus of the Welsh national Opera, National Philharmonic orchestra, dir. Riccardo Chailly, Decca, 1984, 2 cd
M CL GIORU AND 1-2
Il barbiere di Siviglia, Rossini
Leo Nucci Orchestra e coro del Teatro Comunale di Bologna, dir. Giuseppe Patane, Decca, 1989, 3 cd
M CL- ROSSG BAR 1-3
Cecilia Gasdia, Leo Nucci, Ruggero Raimondi in concerto, Musiche di Rossini et al.
Paolo Ballarin, pianoforte, Bongiovanni, 1993, cd (1993, Teatro comunale di Bologna)
M CL CECIL CEC
Don Carlos, Giuseppe Verdi
Placido Dominigo, Katia Ricciarelli, Lucia Valentini Terrani, Leo Nucci, Ruggero Raimondi, Nicolai Ghiaurov, Coro e Orchestra del Teatro alla Scala, dir. coro Romano Gandolfi, Giulio Bertola, dir. Claudio Abbado, Polydor International GmbH, Deutsche Grammophon, 1985, 4 cd
M CL- VERDG DON 1-4
Ernani, Verdi
Luciano Pavarotti, Joan Sutherland, Leo Nucci, Orchestra and Chorus of Welsh National Opera, dir. Richard Bonynge,DECCA, 1989, 2 cd
M CL VERDG ERN 1-2
Falstaff, Giuseppe Verdi
Renato Bruson, Katia Ricciarelli, Leo Nucci, Barbara Hendricks, Dalmacio Gonzalez, Lucia Valentini Terrani, Los Angeles Master Chorale, Los Angeles Philarmonic Orchestra, dir. Carlo Maria Giulini, Deutsche Grammophon, 1982, 2 cd
in acquisizione
Gianni Schicchi, Puccini
Nucci, Freni, Alagna, Decca, 1994, cd
M CL- PUCCG TRI 1-3
Otello, Verdi
Pavarotti, Te Kanawa, Nucci Chicago Symphony Orchestra, dir. Sir Georg Solti, Decca, 1991, 2 cd
M CL VERDG OTE 1-2
Recital italiano. Hommage a Francesco Paolo Tosti
Leo Nucci, Ruggero Raimondi, Cecilia Gasdia pianoforte Paolo Ballarin, Tring, 1996, cd
M CL RECIT REC
Rigoletto, Giuseppe Verdi
Leo Nucci, Luciano Pavarotti, June Anderson, Orchestra e coro del Teatro Comunale di Bologna, dir. Riccardo Chailly, Decca, 1989, 2 cd (1989, Teatro Comunale di Bologna)
M CL VERDG RIG 1-2
Le villi, Giacomo Puccini
Leo Nucci, Renata Scotto, Placido Domingo, Tito Gobbi, Ambrosian Opera Chorus, dir. coro John McCarthy; National Philharmonic Orchestra, dir. Lorin Maazel
CBS, 1980, cd
M CL PUCCG VIL
video
Un ballo in maschera, Giuseppe Verdi
Luciano Pavarotti, Leo Nucci, Aprile Millo, Florence Quivar, Harolyn Blackwell, The Metropolitan Opera, regia e dir. James Levine, Deutsche Grammophone Video, 1992, vhs (1991, Metropolitan Opera Association)
VT VERDG BAL
La forza del destino, Giuseppe Verdi
Richard Vernon, Leontyne Price, Leo Nucci, The Metropolitan Opera, dir. James Levine, regia di John Dexter, Deutsche Grammophone Video, 1992, vhs
VT VERDG FOR
Macbeth, Giuseppe Verdi
Leo Nucci, Shirley Verrett, Samuel Ramey, Orchestra e Coro del Teatro Comunale di Bologna, dir. Riccardo Chailly, regia di Claude D'Anna, The Decca record company, 1992, vhs
VT VERDG MAC

top

Luciano Pavarotti

(tenore) Nasce a Modena il 12 ottobre 1935. Debutta nel 1961 al Teatro di Reggio Emilia, interpretando Rodolfo ne La Bohéme. Ottiene successi in Italia e in Europa e infine negli Stati Uniti, dove inaugura dal 1965 una collaborazione storica con Dame Joan Sutherland. Il "fenomeno" Pavarotti scoppia davvero nel 1972 con una rappresentazione de La Fille du Régiment al Metropolitan di New York. Da allora canta nei teatri più prestigiosi del mondo e collabora con i più noti direttori d'orchestra. Le sue incisioni sono veri best-seller. Oltre che a scoprire e valorizzare giovani talenti Pavarotti si è da sempre impegnato nel sociale: l'annuale appuntamento del recital Pavarotti & Friends vede il Maestro sul palco per scopi benefici, assieme a famose pop star. Nel 1997 contribuisce alla ricostruzione della Fenice di Venezia devolvendo l'incasso del concerto I Tre Tenori, recital in collaborazione con Domingo e Carreras. Nello stesso anno è Ambasciatore della Pace per le Nazioni Unite
Da: http://www.archivio.raiuno.rai.it/
internet
Sito ufficiale di Luciano Pavarotti
http://www.lucianopavarotti.com
libri
Leone Magiera, Luciano Pavarotti. Metodo e mito, Milano, Ricordi, 1990
S 782.1092 PAVAL
dischi
The 3 tenors. Paris 1998
Pavarotti, Carreras, Domingo, Decca, 1998, cd
M CL THREE THR
L'amico Fritz, Mascagni
Luciano Pavarotti, Mirella Freni, Vincenzo Sardinero, Royal Opera Chorus, Orchestra of the Royal Opera House, Covent Garden, dir. Gianandrea Gavazzeni, Emi Records, 1987, 2 cd
M CL MASCP AMI 1-2
Andrea Chenier, Umberto Giordano
Luciano Pavarotti, Leo Nucci, Montserrat Caballé, Chorus of the Welsh national Opera, National Philharmonic orchestra,dir. Riccardo Chailly, Decca, 1984, 2 cd
M CL GIORU AND 1-2
Ballo in maschera, Giuseppe Verdi
Luciano Pavarotti, Margaret Price, Renato Bruson, London Opera Chorus, Royal College of Music Junior Department Chorus, National Philharmonic Orchestra, dir. Georg Solti, Decca, 1985, 2 cd
M CL VERDG BAL 1-2
Beatrice di Tenda, Vincenzo Bellini
Joan Sutherland, Luciano Pavarotti, Ambrosian Opera Chorus, London Symphony Orchestra, dir. Richard Bonynge, DECCA, 1992, 3 cd
M CL- BELLV BEA 1-3
Cavalleria rusticana, Mascagni. Pagliacci, Leoncavallo
Luciano Pavarotti, National Philharmonic Orchestra, dir. Gianandrea Gavazzeni, Giuseppe Patane, Decca, 1988, 2 cd
M CL MASCP CAV 1-2
Ernani, Verdi
Luciano Pavarotti, Joan Sutherland, Nucci Leo, Orchestra and Chorus of Welsh National Opera, dir. Richard Bonynge, DECCA, 1989, 2 cd
M CL VERDG ERN 1-2
La Favorita, Donizetti
Fiorenza Cossotto, Luciano Pavarotti, Orchestra e coro del Teatro Comunale di Bologna, dir. Richard Bonynge, Decca, 1990, 3 cd
M CL- DONIG FAV 1-3
La fille du regiment, Gaetano Donizetti
Joan Sutherland, Luciano Pavarotti, Orchestra and Chorus of the Roal opera House, Covent Garden, dir. Richard Bonynge, Decca, 1986, 2 cd
M CL DONIG FIL 1-2
La grande P. Luciano Pavarotti live in Modena
Plak out clorexidina, p1981, cd,
M CL PAVAL GRA
Guglielmo Tell, Gioachino Rossini
Ambrosian Opera Chorus, National Philharmonic Orchestra, dir. Riccardo Chailly, Decca Record, 1986, 4 cd
M CL- ROSSG GUG 1-4
Love duets, Verdi ... et al.
Luciano Pavarotti, Joan Sutherland, National Philharmoniv Orchestra, dir. Richard Bonynge, Decca, 1999, cd
M CL LOVED LOV
Lucia di Lammermoor, Gaetano Donizetti
Joan Sutherland, Luciano Pavarotti, Orchestra and chorus of the Royal Opera house, Covent Garden, dir. Richard Bonynge, Decca, 1985, 3 cd
M CL- DONIG LUC 1-3
Madama Butterfly, Puccini
Mirella Freni, Luciano Pavarotti, Wiener Staatsopernchor, Wiener Philharmoniker, dir. Herbert von Karajan, Decca, 1987, 3 cd
M CL- PUCCG MAD 1-3
Manon Lescaut, Giacomo Puccini
Mirella Freni, Luciano Pavarotti, Dwayne Croft, Giuseppe Taddei, Ramon Vergas, Cecilia Bartoli, Metropolitan Opera Orchestra and Chorus, dir. James Levine, Decca, 1993, 2 cd
M CL PUCCG MAN 1-2
Mefistofele, Arrigo Boito
Nicolai Ghiaurov, Luciano Pavarotti, Mirella Freni, Montserrat Caballe, National Philharmonic Orchestra, dir. Oliviero de Fabritiis, Decca, 1985, 3 cd
M CL- BOITA MEF 1-3
Norma, Bellini
Joan Sutherland, Luciano Pavarotti, Montserrat Caballe, Orchestra and Chorus of the Welsh National Opera, dir. Richard Bonynge, Decca, 1988, 3 cd
M CL- BELLV NOR 1-3
Otello, Verdi
Pavarotti, Te Kanawa, Nucci, Chicago Symphony Orchestra, dir. Sir Georg Solti, Decca, 1991, 2 cd
M CL VERDG OTE 1-2
Pagliacci, Ruggero Leoncavallo
Luciano Pavarotti, Philadelphia orchestra, Westminster symphonic choir, Philadelphia boys choir, dir. Riccardo Muti, Philips classical, 1993, cd
M CL LEONR PAG
Pagliacci, Ruggero Leoncavallo
Luciano Pavarotti, Mirella Freni, National Philharmonic Orchestra, dir. Giuseppe Patane, DECCA, 1996, cd
M CL LEONR PAG
Pavarotti & friends for Cambodia and Tibet
Decca, 2000, cd
M STR PAVAL PAV
Petite messe solennelle; Stabat Mater, Rossini
Luciano Pavarotti, Mirella Freni, London Symphony orchetsra and Chorus, dir. Istvan Kertesz; Coro Polifonico del teatro alla Scala, dir. Romano Gandolfi, Decca, 1997, 2 cd
M CL ROSSG PET 1-2
I Puritani, Vincenzo Bellini
Joan Sutherland, Luciano Pavarotti, Piero Cappuccilli, Nicolai Ghiaurov, Chorus of the Royal Opera House, Covent Garden, London Symphony Orchestra, dir. Richard Bonynge, DECCA, 1987, 3 cd
M CL- BELLV PUR 1-3
Requiem, Berlioz
Luciano Pavarotti, Berliner Philharmoniker, dir. James Levine, Deutsche Grammophon, 1992, 2 cd
M CL BERLH REQ 1-2
Rigoletto, Giuseppe Verdi
Pavarotti, Sutherland, Milnes, dir. Richard Bonynge, Decca, 2001 (p1971), 2 cd
M CL VERDG RIG 1-2
Rigoletto, Giuseppe Verdi
Orchestra e coro del Teatro Comunale di Bologna, dir. Riccardo Chailly, Decca, p1989, 2 cd (Teatro Comunale di Bologna, giugno-luglio 1989)
M CL VERDG RIG 1-2
La sonnambula, Vincenzo Bellini
Joan Sutherland, Luciano Pavarotti, London Opera Chorus, National Philharmonic Orchestra, dir. Richard Bonynge, DECCA, 1987, 2 cd
M CL BELLV SON 1-2
Il Trovatore, Giuseppe Verdi
Luciano Pavarotti, Orchestra e coro del Maggio musicale fiorentino, dir. Zubin Mehta, DECCA, 1995, 2 cd
M CL VERDG TRO 1-2
Turandot, Giacomo Puccini
Joan Sutherland, Luciano Pavarotti, Monserrat Caballe, John Alldis Choir, London Philharmonic Orchestra, dir. Zubin Mehta, DECCA, 1984, 2 cd
M CL PUCCG TUR 1-2
Tutto Pavarotti
musiche di Lucio Dalla ... et al., Orchestre varie, Decca, 1989, 2 cd
M CL TUTTO TUT 1-2
Volare
Luciano Pavarotti, Orchestra e Coro del Teatro Comunale di Bologna, dir. Henri Mancini, Decca, 1987, cd
M CL PAVAL VOL

top

video
Il ballo in maschera, Giuseppe Verdi
Luciano Pavarotti, Leo Nucci, Aprile Millo, Florence Quivar, Harolyn Blackwell, The Metropolitan Opera, regia e dir. James Levine, Deutsche Grammophone Video, 1992, vhs (1991, Metropolitan Opera Association, USA)
VT VERDG BAL
Boheme, Giacomo Puccini
Mirella Freni, Luciano Pavarotti, Chorus and orchestra of the San Francisco opera, dir. coro Ian Robertson, dir. Tiziano Severini, dir. video Brian Large, Kinowelt home entertainment, 1989, dvd (1988, San Francisco Opera)
VT PUCCG BOH
L'elisir d'amore, Gaetano Donizetti
Kathleen Battle, Luciano Pavarotti, Juan Pons, Metropolitan Opera Orchestra, Metropolitan Opera Chorus, dir. James Levine, Deutsche Grammophon, 1992, vhs (1992, Metropolitan Opera Ass, New York)
VT DONIG ELI
Pavarotti in Hyde Park,
the Philarmonia ; Leone Magiera, Luciano Pavarotti, Andrea Griminelli, Decca, 1991, vhs
VT PAVAL PAV
Rigoletto, Giuseppe Verdi
Luciano Pavarotti, Ingvar Wixell, Edita Gruberova, dir. Jean-Pierre Ponnelle, Decca Record Company, 1990, vhs (1983)
VT VERDG RIG
Il tabarro, Giacomo Puccini, Pagliacci, Ruggiero Leoncavallo
Teresa Stratas, Placido Domingo, Luciano Pavarotti, Metropolitan Opera Orchestra, Metropolitan Opera Chorus, dir. James Levine, Deutsche Grammophon, 1997, vhs
VT TABAR TAB
I tre tenori. L'album di Natale
Jose Carreras, Placido Domingo, Luciano Pavarotti, video dir. David Mallet, Sony classical, 2000, dvd (Vienna)
VT CARRJ TRE
Il trovatore, Giuseppe Verdi
Luciano Pavarotti, Eva Marton, Dolora Zajick, Sherrill Milnes, The Metropolitan Opera Chorus & Orchestra, dir. James Levine, video dir. Brian Large, Deutsche Grammophon video, 1991, vhs (Metropolitan Opera House, New York, ottobre 1988)
VT VERDIG TRO

top

Michele Pertusi

(basso) Michele Pertusi è nato a Parma ed è stato allievo di Arrigo Pola e di Carlo Bergonzi, completando successivamente la sua formazione con Rodolfo Celletti. La sua carriera lo ha presto portato nei teatri e nelle sale da concerto più importanti del mondo, dove ha ottenuto numerosi consensi di pubblico ed unanimi apprezzamenti da parte della critica. Il suo repertorio comprende, fra gli altri titoli, Don Giovanni, I Puritani, La Cenerentola. Negli ultimi anni Michele Pertusi ha interpretato i più importanti ruoli protagonistici rossiniani. Ha collaborato con direttori di fama internazionale quali Daniel Barenboim, Semyon Bychkov, Riccardo Chailly, Colin Davis, Daniele Gatti, Carlo Giulini, Vladimir Jurowski, James Levine, Zubin Metha, Riccardo Muti e Georg Solti.
dischi
La Cenerentola, Gioachino Rossini
Dara, Matteuzzi, Corbelli, Pertusi, Orchestra e coro del Teatro comunale di Bologna, dir. Riccardo Chailly, Decca, 1993, 2 cd
M CL ROSSG CEN 1-2
Gioachino Rossini recital
Michele Pertusi, basso
Accademia Farnese, dir. Claudio Casadei, Mondo Musica, 1997, cd
M CL ROSSG GIO
Moise et Pharaon, Gioachino Rossini
Pertusi, Aliev, Workman, Petroni, Ferrari, Catani, Pentcheva, Shkosa, Norberg-Schulz, Orchestra del teatro comunale di Bologna, Coro da camera di Praga, dir. Jurowski, Rossini Opera Festival, 1999, 3 cd
M-CL ROSSG MOI 1-3
Semiramide, Gioachino Rossini
D'Arcangelo ; Kunde ; Petrusi Valenti ; Tamar ; Scalchi, Orchestra del Teatro comunale di Bologna, Coro Filarmonico di Praga, dir. Alberto Zedda, Ricordi-Fonit Cetra, 1993, 3 cd
M CL- ROSSG SEM 1-3
Il turco in Italia, Gioachino Rossini
Cecilia Bartoli, Alessandro Corbelli, Michele Pertusi, Ramon Vargas, Orchestra e coro del Teatro alla Scala di Milano, dir. Riccardo Chailly, Decca, 1998, 2 cd
M CL ROSSG TUR 1-2

top

Ruggero Raimondi

(basso) Nato a Bologna nel 1941. Abbandona la scuola a 17 anni per dedicarsi al canto. Dopo il debutto nel 1964 a Spoleto nella Bohème, la sua carriera è fulminea e senza cadute, fino a diventare il più celebre basso italiano. Canta nei maggiori teatri del mondo, facendosi apprezzare soprattutto nel Don Giovanni, nel Simon Boccanegra, nel Barbiere di Siviglia. Oltre che una voce morbida ed estesa ha una prestigiosa figura scenica.
Da: GB, 137; DB, 425
internet
Ruggero Raimondi
http://www.zsu.it/rr/
dischi
Aida, Giuseppe Verdi
Elena Obraztsova, Katia Ricciarelli, Placido Domingo, Leo Nucci, Nicolai Ghiaurov, Ruggero Raimondi, Lucia Valentini Terrani, Coro e Orchestra del Teatro alla Scala, dir. Claudio Abbado, Deutsche Grammophon, 1982, 3 cd
M CL- VERDG AID 1-3
Attila, Giuseppe Verdi
Ruggero Raimondi, Ambrosian singers, Royal Philharmonic orchestra, dir. Lamberto Gardelli, Philips, 1989, 2 cd
M CL VERDG ATT 1-2
Cecilia Gasdia, Leo Nucci, Ruggero Raimondi in concerto, musiche di Rossini ... et al.
pianoforte Paolo Ballarin, Bongiovanni, 1993, cd (1993, Teatro comunale di Bologna)
M CL CECIL CEC
Don Carlos, Giuseppe Verdi
Placido Dominigo, Katia Ricciarelli, Lucia Valentini Terrani, Leo Nucci, Ruggero Raimondi, Nicolai Ghiaurov Coro e Orchestra del Teatro alla Scala, dir. coro Romano Gandolfi, Giulio Bertola, dir. Claudio Abbado, Polydor International GmbH, Deutsche Grammophon, 1985, 4 cd
M CL- VERDG DON 1-4
Don Giovanni, Wolfgang Amadeus Mozart
Ruggero Raimondi, Chorus & Orchestra of the Theatre National de l'Opera, Paris, dir. Lorin Maazel, CBS, 1979, 3 cd
M CL- MOZAWA DON 1-3
I Masnadieri, Giuseppe Verdi
Ruggero Raimondi, Ambrosian Singer, New Philarmonia Orchestra, dir. coro John McCary, dir. Lamberto Gardelli, Philips Classics, 1989, 2 cd
M CL VERDG MAS 1-2
Mosè in Egitto, Gioachino Rossini
Ruggero Raimondi, Ambrosian opera chorus, Philarmonia orchestra, dir. Claudio Scimone, Philips, 1992, 2 cd
M CL ROSSG MOS 1-2
Le nozze di Figaro, Wolfgang Amadeus Mozart
Ruggero Raimondi, Ambrosian Opera Chorus, dir. coro John McCarthy; Academy of St. Martin in the Fields, dir. Neville Marriner, Philips, 1986, 3 cd
M CL-MOZAWA NOZ 1-3
Il Pirata, Bellini
Montserrat Caballé, Piero Cappuccilli, Ruggero Raimondi, Bernabe Marti, Orchestra e coro della radiotelevisione Italiana, dir. Gianandrea Gavazzeni, EMI, 1992, 2 cd
M CL BELLV PIR 1-2
Recital italiano. Hommage a Francesco Paolo Tosti
Leo Nucci, Ruggero Raimondi, Cecilia Gasdia, pianoforte Paolo Ballarin, Tring, 1996, cd
M CL RECIT REC
Recital, musiche di Georges Bizet
Ruggero Raimondi, Choeur du theatre national de l'Opera de Paris, Orchestre du theatre National de l'Opera de Paris, dir. Emil Tchakarov; I solisti veneti, dir. Claudio Scimone, Erato, 1985, cd
M CL BIZEG REC
Tosca, Giacomo Puccini
Katia Ricciarelli, José Carreras, Fernando Corena, Victor von Halem, Gottfried Hornik, Ruggero raimondi, Heinz Zednik, Chor der Deutschen Oper Berlin Schöneberger Sängerknaben, Berliner Philharmoniker, dir. Herbert von Karajan, Deutsche Grammophon, 1980, 2 cd
M CL PUCCG TOS 1-2

top

video
Carmen, George Bizet
Ruggero Raimondi, Placido Domingo e Julia Migenes-Johnson, regia di Francesco Rosi, sceneggiatura di Francesco Rosi e Tonino Guerra, direttore d'orchestra Lorin Maazel, Columbia Tristar home video, 1994, vhs (Ripr. del film del 1984)
VF ROSIF CAR
Le nozze di Figaro, Wolfgang Amadeus Mozart
Ruggero Raimondi, Cheryl Studer, Chor der Wiener Staatsoper, Orchester der Wiener Staatsoper, dir. Claudio Abbado, regia video Brian Large, Sony Classical, 1993, vhs
in acquisizione
Tosca, dall'opera di Giacomo Puccini
Angela Gheorghiu, Roberto Alagna, Ruggero Raimondi, orchestra e coro Royal Opera House di Covent Garden e Tiffin Boy's choir, dir. Antonio Pappano, regia Benoit Jacquot, Keyfilms, 2002, vhs
VF JACQB TOS

top

Anna Caterina Antonacci

(soprano) Nata a Ferrara, si diploma al Conservatorio Martini di Bologna, dove studia anche pianoforte e composizione. Vince ad inizio carriera alcuni importanti concorsi come il Verdi, il Maria Callas, il Pavarotti International. La sua voce particolare le consente di affrontare un repertorio eclettico e vasto, da Monteverdi a Mozart, con una predilezione per Rossini. Si accosta anche ad alcuni ruoli da mezzo-soprano: Rosina, Cenerentola, Carmen, ecc. Si esibisce sui più prestigiosi palcoscenici del mondo e con direttori d'orchestra di rilievo internazionale.
Da: http://guide.supereva.it/
dischi
Ecuba, Nicola Antonio Manfroce
Anna Caterina Antonacci, Orchestra filarmonica italiana, Coro Francesco Cilea di Reggio Calabria, dir. Massimo De Bernart, Bongiovanni, 1990?, 2 cd (1990, teatro Chiabrera di Savona)
M CL MANFNA ECU 1-2

top

La canzone italiana e i cantautori - opere generali

Gianfranco Baldazzi, La canzone italiana del Novecento. Da Piedigrotta al Festival di Sanremo, dal caffe-concerto all'opera rock, una storia della società italiana attraverso le sue canzoni più belle e i loro grandi interpreti: da Enrico Caruso a Eros Ramazzotti, introduzione di Lucio Dalla, Roma, Newton Compton, 1989
S 782.42 BALDG
Gianfranco Baldazzi, Luisella Clarotti, Alessandra Rocco, I nostri cantautori. Storia, musica, poesia, osservazioni musicali di Lorenzo Caresana, ed. aggiornata, Torino, Thema, 1991
in acquisizione
disponibile: B. Dip. Musica e Spettacolo)
Edmondo Berselli, Canzoni. Storie dell'Italia leggera, Bologna, Il Mulino, 1999
S 782.42164 BERSE
Gianni Borgna, Le canzoni di Sanremo, Roma (ecc.), Laterza, 1986
S 782.42 BORGG
Cento 100 dischi ideali per capire la nuova canzone italiana, a cura di Mauro Ronconi, Roma, Editori riuniti, 2002
S 782.42164 CENTO
Giandomenico Curi, Io vorrei essere là. Cantautori in Italia, Roma, Studium, 1997
S 782.42164 CURIG
Dizionario della canzone italiana, a cura di Gino Castaldo, Milano, A. Curcio, 1990, 2 voll.
disponibile: B. Comunale Quart. Porto J.L. Borges
C 782.42164 DIZ I
Enzo Gentile, Guida critica ai cantautori italiani, Milano, Gammalibri, 1979
C 782.42164 GENTE
Paolo Jachia, La canzone d'autore italiana 1958-1997. Avventure della parola cantata, prefazione di Caterina Caselli Sugar, Milano, Feltrinelli, 1998
S 782.42164 JACHP
Felice Liperi, Storia della canzone italiana, introduzione di Gino Castaldo, Roma, RAI-ERI, 1999
C 782.420945 LIPEF
Giangilberto Monti, Veronica Di Pietro, Dizionario dei cantautori, Milano, Garzanti, 2003
S 782.42164 MONTG
Augusto Pasquali, Dizionario della musica italiana. La canzone, Roma, TEN, 1997
S 782.42164 PASQA
Dario Salvatori, Di tutto un pop, con la collaborazione di Timisoara Pinto, Roma, Adnkronos, 2001
C 782.42164 SALVD
Dario Salvatori, Dizionario delle canzoni italiane, Roma, Elle U Multimedia, 2001
SQ 782.42164 SALVD
Dario Salvatori, Sanremo 50. La vicenda e i protagonisti di mezzo secolo di festival della canzone, presentazione di Nilla Pizzi, Roma, Rai-Eri, 2000
S 782.42164 SALVD

top

la scena rock emiliana e bolognese

Carlo Bondi, Vita da rock. Viaggio tra i gruppi musicali giovanili di Bologna, "Bologna. Mensile dell'Amministrazione comunale", suppl. 2, (1985), pp. 50-51
PDEP 945.4 BOLMDA
Alberto Campo, Nuovo? rock?! italiano! Una storia, 1980-1996, introduzione di Giovanni Lindo Ferretti, Firenze, Giunti, 1996
S 782.42164 CAMPA
Antonio Giovannini, After-punk e sotterranei dalle cantine all'asfalto, in "Bologna incontri. Mensile dell'Ente provinciale per il turismo di Bologna", 6 (1980), pp. 39-40
PDEP 945.4 BOLI
Ecco gli autori dell'infrazione contro il bel canto, a cura di Fulvio De Nigris, in "Bologna incontri. Mensile dell'Ente provinciale per il turismo di Bologna", 12 (1981), pp. 37-39
PDEP 945.4 BOLI
In un desolante paesaggio di noia, nasce il primo spazio sinestetico, a cura di Fulvio De Nigris, in "Bologna incontri. Mensile dell'Ente provinciale per il turismo di Bologna", 11 (1981), pp. 38-40
PDEP 945.4 BOLI
Paolo Martini, Perchè Bologna, prima e in modo maggiore di Milano per esempio, in "Bologna incontri. Mensile dell'Ente provinciale per il turismo di Bologna, 7-8 (1980), pp. 37-38
PDEP 945.4 BOLI
Lucio Mazzi, Roberto Rossi Gandolfi, Bologna la rock. Trent'anni di rock sotto le due torri, Bologna, Thema, 1991
CL 781.66 MAZZL
Non disperdetevi: 1977-1982, San Francisco, New York, Bologna, le zone libere del mondo, a cura di Oderso Rubini, Andrea Tinti, Roma, Arcana, 2003
SL 306.4 NONDI
Perchè Bologna è una capitale del rock new wave? a cura di Fulvio De Nigris, in "Bologna incontri. Mensile dell'Ente provinciale per il turismo di Bologna", 9 (1981), pp. 36-38
PDEP 945.4 BOLI
Riccardo Pedrini, Ordigni. Storia del punk a Bologna, Roma, Castelvecchi, 1998
S 781.66 PEDRR
La ragione e il melos, a cura di Fulvio De Nigris, in "Bologna incontri. Mensile dell'Ente provinciale per il turismo di Bologna", 2 (1982), pp. 19-20
PDEP 945.4 BOLI
Mario Rebeschini, Il punk made in Bologna, testo e foto di Mario Rebeschini, in "Bologna incontri. Mensile dell'Ente provinciale per il turismo di Bologna", 11 (1980), pp. 32-34
PDEP 945.4 BOLI
Florinda Rinaldini, Resistenze musicali. Il microcosmo underground bolognese, prefazione di Roberto Freak Antoni, Milano, F. Angeli, 1997
S 781.66 RINAF
Rock & altrisuoni, a cura di Francesco Freyrie, Bologna, Editoriale Mongolfiera, 1988
CL 781.66 ROCKE
Andrea Tinti, Enciclopedia del rock bolognese. Più o meno mezzo secolo di musica prodotta a Bologna, Bologna, Punto e virgola, 2001
SL 782.42164 TINTA
Andrea Tinti, Oderso Rubini, Tu-Tum Ciaff! Bologna Rock anni '80. L'insuperabile storia della new wave sotto le due torri, Milano, Arcana, 2003
in acquisizione

top

Fonti biografiche

DB Dizionario dei bolognesi, a cura di Giancarlo Bernabei, Bologna, Santarini, 1989-1990, 2 voll.
CL 920.04541 DIZIO 1-2
GB I grandi di Bologna. Repertorio alfabetico di personaggi illustri dal 1800 a oggi, a cura di Franco Basile e Giuseppe Castagnoli, Bologna, Il Resto del carlino - Cassa di risparmio in Bologna, 1991
CL 920.04541 GRAND
SL 920.04541 GRAND

top

Singoli cantanti e cantautori emiliani

Samuele Bersani
Orietta Berti
Pierangelo Bertoli
Luca Carboni
Caterina Caselli
Cesare Cremonini e i Luna Pop
Lucio Dalla
Equipe 84
Giovanni Lindo Ferretti e i CCCP-CSI
Francesco Guccini
Ligabue
Claudio Lolli
Milva
Andrea Mingardi
Modena City Rambler
Gianni Morandi
I Nomadi
Nilla Pizzi
Dino Sarti
Gli Skiantos e Freak Antoni
Gli Stadio
Vasco Rossi
Iva Zanicchi
Zucchero
altri cantanti e gruppi rock e underground

Samuele Bersani

Nasce a Rimini il primo ottobre 1970. Inizia la sua carriera nel 1991 accanto a Dalla. Nel 1992 esce il primo album C'hanno preso tutto. Il secondo album, Freak, del 1995 è un grande successo. Partecipa nel 2000 al Festival di Sanremo: il suo brano, Replay, ottiene il premio della critica. Nell'ottobre dello stesso anno riceve la Targa Tenco per L'oroscopo Speciale, considerato il migliore album del 2000. Nel 2002, nel corso della sua prima tournée teatrale, registra ovunque unanimi consensi.
Da: http://www.samuelebersani.it/
libri
Marco Ranaldi, Samuele Bersani. Chiedi un autografo all'assassino, Civitella in Val di Chiana, Zona, 2004
S 782.42164 BERSS
dischi
C'hanno preso tutto
Pressing, 1992, cd
M ITA BERSS CHA
Caramella smog
BMG Italy, 2003, cd
M ITA BERSS CAR
Che vita! Il meglio di Samuele Bersani
BMG Ricordi, 2002, cd
M ITA BERSS CHE
Freak
Pressing, 1994, cd
M ITA BERSS FRE
L'oroscopo speciale
Pressing, 2000, cd
M ITA BERSS ORO
Samuele Bersani
Pressing, 1997, cd
M ITA BERSS SAM

top

Orietta Berti

Orietta Galimberti, in arte Berti, nasce a Cavriago (Re) nel 1945. Nel 1965, praticamente debuttante, vince il concorso Un disco per l'Estate con la canzone Tu sei quello e da allora diventa una delle interpreti più amate dal pubblico. Partecipa molte volte al Festival di Sanremo e al Disco per l'Estate, è spesso finalista di Canzonissima. Tra il 1972 e il '74 incide tre dischi dedicati al repertorio folk. Dagli anni Novanta la Berti è impegnata anche come conduttrice e ospite fissa in alcune trasmissioni di successo della Rai. Nel 1999 presenta il Festival di Sanremo assieme a Fazio e Teocoli. Doti canore e simpatia sono alla base del suo successo professionale, facendo di lei una protagonista indiscussa della musica leggera italiana.
Da: http://www.archivio.raiuno.rai.it/
internet
Festival di Sanremo
http://www.festival.vivasanremo.com/index.htm
Sosia & Pistoia. Curriculum di Orietta Berti
http://www.sosiapistoia.it/index.pl/orietta_berti
dischi
Incompatibili ma indivisibili
MBO, 1999, cd
M ITA BERTO INC
Io, tu e le rose e altri successi
Universal Music, 2002, cd
M ITA BERTO IOT

top

Pierangelo Bertoli

Nasce a Sassuolo il 5 novembre del 1942, esordisce su disco con il 33 giri Eppure soffia nel 1976. Con A muso duro, brano del 1979, Bertoli realizza il suo primo manifesto poetico, ma è nel 1981 che il successo radiofonico Pescatore, cantato con Fiorella Mannoia, lo fa conoscere al grande pubblico. Nel 1986 celebra i dieci anni di carriera con Studio & Live, un doppio album antologico registrato per metà in studio e per metà in concerto. Nel 1987 nasce il progetto dell'album Canzoni d'autore, un omaggio a cantautori vecchi e nuovi della scena italiana, cui seguono Tra me e me e Sedia elettrica. Nel 1991 Bertoli decide di prendere parte al Festival di Sanremo, una manifestazione per molti versi molto lontana dalla sua linea ideologica ed artistica. La sua canzone Spunta la luna dal monte, presentata in coppia con i Tazenda, ottiene un lusinghiero successo. Muore prematuramente il 7 ottobre 2002.
Da: http://www.spettacolo.it/h_bertoli.htm
Internet
Pierangelo Bertoli Web presence
http://www.domenicomangiardi.it/PierangeloBertoli
WebPresence.html
Bertoli Fan Club
http://www.bertolifansclub.org/
Discografia di P. Bertoli
http://digilander.libero.it/gianni61dgl/bertoli.htm
dischi
A muso duro
CGD, p1979, cd
M ITA BERTP AMD
Certi momenti
CGD, 1980, cd
M ITA BERTP CER
Le più belle canzoni
CGD east west, p2000, cd
M ITA BERTP PIU
Spunta la luna dal monte e i grandi successi
Fonit Cetra, p1991, cd
in acquisizione
Disponibile: B. Comunale Pianoro

top

Luca Carboni

Nasce a Bologna il 12 ottobre 1962. E' avviato dal padre, assieme ai fratelli, allo studio del pianoforte. Con amici di quartiere fonda il gruppo Teobaldi Rock, con cui realizza i primi 45 giri. Frequenta l'osteria da Vito, ritrovo di cantautori come Dalla e Guccini, dove fa conoscere i suoi testi. Lucio Dalla lo invita a partecipare al suo lavoro con gli Stadio. Nel 1984 esce il suo primo album, Intanto Dustin Hoffman non sbaglia un film, che ottiene un discreto successo, seguito l'anno dopo da Forever. Nel 1987 esce l'album Luca Carboni, con la canzone Silvia lo sai, vero inno generazionale. Anche Carboni del 1992 contiene alcuni hit, come Mare mare, Le storie d'amore e Ci vuole un fisico bestiale. Nello stesso anno va in tour con Jovanotti. Un altro tour interessante è Mondotour del 1996. Carboni si muove negli anni successivi al di fuori delle normali logiche di mercato e televisive, realizza Carovana in casa col computer, promuove all'estero la sua raccolta di successi Il tempo dell'amore. L'ultimo lavoro, Luca, del 2001, è più autobiografico e meno sperimentale dei precedenti.
Da: http://biografieonline.it/
Internet
Sito ufficiale
http://www.carboni.it/
Persone silenziose. Sito dei fans
http://www.personesilenziose.it/
libri
Luca Carboni, Autoritratto, Bologna, Chiaroscuro - Pendragon, 2004
S* 858 CARBL
dischi
Carboni
RCA, 1992, cd
M ITA CARBL CAR
Carovana
BMG, 1998, cd
M ITA CARBL CAR
Diario
BMG Ariola, p1992, cd
M ITA CARBL DIA
Forever
BMG Ricordi, 1996, cd
M ITA CARBL FOR
Intanto Dustin Hoffman non sbaglia un film
RCA, 1988, cd
M ITA CARBL INT
Live
BMG Ricordi - RCA, 2003, 2 cd
M ITA CARBL LIV
Luca
BMG, 2001, cd
M ITA CARBL LUC
Luca Carboni
BMG, 1987, cd
M ITA CARBL LUC
Mondo
BMG Ricordi, 1996, cd
M ITA CARBL MON
Persone silenziose
BMG Ariola, 1989, cd
M ITA CARBL PER
Il tempo dell'amore
BMG Ricordi, p1999, cd
M ITA CARBL TEM

top

Caterina Caselli

Nasce a Modena il 10 aprile 1946 e trascorre l'infanzia a Sassuolo. Comincia la carriera come cantante e bassista a quattordici anni. Nel 1964 partecipa al Festival di Castrocaro. Nel 1965 viene scoperta al Piper di Roma da L. Sugar. Nel 1966 si esibisce a Sanremo: il brano presentato, Nessuno mi può giudicare, le dà grande popolarità assieme al famoso "casco d'oro", che la identificherà come personaggio dello spettacolo. Dal 1966 al 1971 vince le principali competizioni canore: dal Festivalbar al Cantagiro. Partecipa anche a film musicali molto popolari. La sua carriera di interprete spazia dalle cover di grandi successi internazionali alle prove di nuovi autori emergenti come Paolo Conte e Guccini, stando sempre fuori dall'ortodossia melodica. Dopo il matrimonio con Piero Sugar, nel 1971 Caterina Caselli abbandona il ruolo di interprete e dal 1978 si dedica alla carriera di produttore discografico.
Da: http://www.caterinacaselli.it/
dischi
Casco d'oro
CGD East West, 1966, cd
M ITA CASEC CAS
Il meglio di Caterina
CGD Eastwest, 1998, cd
M ITA CASEC MEG
Il volto della vita
CGD, p1981, cd (brani registrati dal 1967 al 1971)
M ITA CASEC VOL

top

Cesare Cremonini e i Luna Pop

I Lunapop, guidati da Cesare Cremonini, sono stati la versione all'italiana delle boy band straniere. Il successo arriva con 50 special, inno all'evasione giovanile a cavallo della mitica Vespa. Prodotti da Walter Mameli i Lunapop diventano presto beniamini dei più giovani con brani orecchiabili e inni easy listening. L'album del loro tour è tradotto anche in spagnolo. Nel 2002 Cesare Cremonini, nel frattempo divenuto anche testimonial pubblicitario, realizza con la collaborazione di Nicola Balestri l'album Bagùs e si separa di fatto dalla band, iniziando una carriera solista.
Da: http://www.chansonnier.it
internet
Lunapop 2002
http://www.lunapop.com/
libri
Roberto Freak Antoni, Mia figlia vuole sposare uno dei Lùnapop (non importa quale). Indagine su di un gruppo al di sotto di ogni sospetto, Roma, Arcana, 2001
S 782.42166 LUNA
dischi
Bagus
Cesare Warner music group, 2002, cd
M ITA CREMC BAG
Squerez? Special 2000
Lunapop Market/Double-Face, 2000, 2 cd
M ITA LUNA SQU 1-2

top

Lucio Dalla

Nasce a Bologna il 4 marzo 1943. Inizia come clarinettista in varie jazz band: Roman New Orleans, Flippers, Rheno; e al jazz si richiama spesso, in modo personalissimo, nella produzione canora, esplosa con 4 marzo 1943 a un Festival di Sanremo (1971). Realizza tre album col poeta Roberto Roversi e nel 1977 si impone anche come autore e compositore con la canzone Com'è profondo il mare. Si esibisce l'anno dopo con Francesco De Gregori e Ron in una memorabile tournée da cui ricava un album dal vivo e un film. () Altri successi: Bisogna saper perdere; Il cielo; Nuvolari.
Da: Dizionario dei Bolognesi, cit. p. 212)
Internet
Pressing Line (Sito ufficiale)
http://www.luciodalla.it/
libri
Marco Anelli, Il calcio, testo di Lucio Dalla, Milano, Federico Motta, 2002
S 796.334 ANELM
Lucio Dalla, Bella la vita, Milano, Rizzoli, 2002
SN DALLL BEL
Lucio Dalla, E forse fu per gioco, o forse per amore. Tutte le canzoni, saggio introduttivo di Roberto Roversi, con un'intervista di Vincenzo Mollica a Lucio Dalla, a cura di Valentina Pattavina, Torino, Einaudi, 2001
S 782.42164 DALLL
Lucio Dalla, Salviamo il Po e l'Adriatico se non vogliamo fare la fine dei dinosauri, intervista a cura di Alberto Spano, in "2000 incontri. Mensile di Bologna e dell'Emilia Romagna", 12 (1990), P. 7-11
PDEP 945.4 200I
Dischi
1983
BMG, 1983, cd
M ITA DALLL MIL
Amen
Pressing, 1992, cd
M ITA DALLL AME
Gli anni Sessanta
BMG Ricordi-RCA, 2002, cd
M ITA DALLL ANN
Automobili
RCA, 1976, cd
M ITA DALLL AUT
Banana Republic
Lucio Dalla, Francesco De Gregori
RCA, 1979, cd
M ITA DALLL BAN
Best of Lucio Dalla
BMG Ariola, 1983, cd
M ITA DALLL BES
Bugie
RCA, 1986, cd
VF VERDC BOR
Cambio
Pressing, 1990, cd
M ITA DALLL CAM
Canzoni
Pressing,1996, cd
M ITA DALLL CAN
Caro amico ti scrivo
BMG Ricordi-RCA, 2002, cd
M ITA DALLL CAR
Ciao
Ricordi, 1999, cd
M ITA DALLL CIA
Com'è profondo il mare
MG RCA, p2000, cd
M ITA DALLL COM
Dal vivo. Bologna 2 settembre 1974
BMG Ricordi-RCA, 2001, cd
M ITA DALVI DAL
Dalla
BMG Ricordi-RCA, 1996, cd
M ITA DALLL DAL
Dalla
BMG Ricordi, 2001, cd
M ITA DALLL DAL
Dalla/Morandi,
Lucio Dalla, Gianni Morandi
RCA, 1988, cd
M ITA DALLL DAL
Dallamericaruso
RCA, 1986, cd
M ITA DALLL DAL
Henna
Pressing, 1993, cd
M ITA DALLL HEN
Lucio
BMG-Pressing Line, 2003, cd
M ITA DALLL LUC
Lucio Dalla
BMG Ricordi, 2002, 3 cd
M ITA DALLL LUC
Lucio Dalla
RCA, 1979, cd
M ITA DALLL LUC
Storie di casa mia
BMG Ricordi, 1996, cd
M ITA DALLL STO
Viaggi organizzati
RCA, 1984, cd
M ITA DALLL VIA
video
Banana republic. Il film del concerto, Lucio Dalla & Francesco De Gregori, con Ron, scritto e diretto da Ottavio Fabbri, Passworld - CVC, 2001, vhs
VT DALLL BAN
Lucio Dalla live, Videobox, 1989, vhs
VT DALLL LUC
Parole e canzoni, a cura di Vincenzo Mollica, Einaudi, 2001, vhs
S 782.42164 DALLL

top

Equipe 84

E' il gruppo beat italiano più noto. Si forma a Modena nel 1963, unendo i componenti di precedenti formazioni. Maurizio Vandelli, Victor Maria Sogliani, Alfio Cantarella e Franco Ceccarelli iniziano sotto la guida artistica di Pier Farri. Il nome del complesso deriva da un disco di Equipe tahitienne e da un'assonanza con il noto liquore Stock 84. Gli Equipe 84 debuttano nel 1966 al Festival di Sanremo con il brano Un giorno tu mi cercherai. Nel 1971 ritornano al Festival in coppia con Lucio Dalla e con il brano 4 marzo 1943 ottengono un lusinghiero successo. Lo stesso anno sono alla ribalta del Disco per l'Estate con Casa mia, una bella canzone scritta da Mogol.
Da: http://info.supereva.it/gomez1/index.htm?p
internet Sito ufficiale di Maurizio Vandelli
http://www.vandelli.com/
libri
Franco Ceccarelli, Io ho in mente te. Storia dell'Equipe 84, con un testo di Marino Bartoletti, Milano, Zelig, 1996
S 782.42164 CECCF
dischi
Gli anni 70
BMG Ricordi, 2002, 2 cd
M ITA EQUI8 ANN
Dr. Jekill e Mr. Hyde
MBG, 2004, cd
M ITA EQUI8 DRJ
Equipe 84
BMG Ricordi, 2000, 2 cd
M ITA EQUI8 EQU
Id
BMG Ricordi, 2003, cd
M ITA EQUI8 ID

top

Giovanni Lindo Ferretti e i CCCP-CSI

Ferretti nasce a Cerreto Alpi e si trasferisce da bambino a Reggio Emilia, dove abita tuttora. E' fondatore, voce e leader carismatico dei CCCP (Fedeli alla linea), gruppo rock innovativo degli anni Ottanta. Nel 1992, assieme a Massimo Zamboni, dà vita ai CSI e fonda l'etichetta I dischi del Mulo, che diverrà poi Consorzio Produttori Indipendenti, a sostegno della musica alternativa. Recentemente Ferretti ha inciso il primo album come solista. E' stato direttore artistico della sezione musicale di Bologna 2000.
Da: http://www.festivaletteratura.it/
internet Rudepravda. Sito dedicato ai CCCP Fedeli alla linea
http://www.rudepravda.net/
libri
Fedeli alla linea. Dai CCCP ai CSI. Una storia raccontata da Giovanni Lindo Ferretti e Massimo Zamboni ad Alberto Campo, Firenze, Giunti, 1997
Alleg.: Tabula rara, cd
S 782.42166 FERRGL
Massimo Zamboni, Giovanni Lindo Ferretti, In Mongolia in retromarcia, Firenze, Giunti, 2000
S 915.17 ZAMBM
dischi
Affinità-divergenze tra il compagno Togliatti e noi. Del conseguimento della maggiore età: 1964-1985
CCCP fedeli alla linea, Virgin, p1985, cd
M ITA CCCP AFF
Canzoni, preghiere, danze del 2. millennio. Sezione Europa
CCCP fedeli alla linea, Virgin, 1989, cd
M ITA CCCP CAN
Compagni, cittadini, fratelli, partigiani. Ortodossia 2.
CCCP Fedeli alla Linea, Virgin, 1988, cd
M ITA CCCP COM
Enjoy
CCCP, Virgin music, 1994, 2 cd
M ITA CCCP ENJ 1-2
Epica etica etnica pathos
CCCP Fedeli alla Linea, Virgin dischi, 1990, cd
M ITA CCCP EPI
In quiete
C.S.I. Consorzio suonatori indipendenti, Black out, 1994, cd
M ITA CONSSI INQ
Linea Gotica
Consorzio Suonatori Indipendenti, PolyGram, 1996, cd
M ITA CONSSI LIN
Live in Punkow
CCCP Fedeli alla linea, Virgin, 1996, cd
M ITA CCCP LIV
PGR
mixato da Peter Walsh, arrangiato e prodotto da Hector Zazou, Universal music - Mercury, 2002, cd
M ITA PGR PGR
Socialismo e barbarie
CCCP fedeli alla linea, Virgin, p1987, cd
M ITA CCCP SOC
Tabula rasa elettrificata
CSI, Blackout, p1997, cd
M ITA CONSSI TAB

top

Francesco Guccini

Francesco Guccini nasce a Modena il 14 giugno 1940 e trascorre i primi anni di vita nella casa dei nonni a Pàvana, sull'Appennino tra Emilia e Toscana, dove la madre si rifugia a causa della guerra. La famiglia ritorna nel 1945 a Modena, dove Francesco completa gli studi fino alla licenza magistrale. Dal 1961 è a Bologna dove frequenta l'Università. Scrive le sue prime canzoni per i complessi I Nomadi (Dio è morto, Noi non ci saremo) e Equipe 84 (Auschwitz, L'antisociale). Il suo primo album, Folk Beat n.1, è del 1967, cui seguono Radici (1973), Via Paolo Fabbri 43 (1976) e molti altri. Le sue canzoni si ispirano inizialmente a Dylan e ai cantautori americani, poi al folk sudamericano. Hanno spesso contenuti storici, sociali, autobiografici. Dagli anni '90 Guccini affianca le esibizioni musicali con l'attività di narratore, anche in coppia con Loriano Macchiavelli.
Da: Dizionario dei Bolognesi, cit. p. 276
libri
Un altro giorno è andato. Francesco Guccini si racconta a Massimo Cotto, introduzione di Luciano Ligabue, Firenze, Giunti, 1999
S 782.42164 GUCCF
Michele Antonellini, Io, giullare da niente, ma indignato. L'universo tematico di Francesco Guccini, Foggia, Bastogi, 2004
S 782.42164 GUCCF
Bonvi (Franco Bonvicini) e Francesco Guccini, Storie dello spazio profondo, Roma, Carecas, 1972
S 741.5 BONV
Catherine Danielopol, Francesco Guccini burattinaio di parole, prefazione di Massimo Cotto, Bologna, Clueb, 2001
S 782.42164 GUCCF
Al fataz di zarden Margaretta. La Flevia, a cura di Francesco Guccini e Gianni Menarini, con interventi di Mauro Mattioli e Gian Paolo Zanardi, traduzione italiana in versi di Vericati, disegni di Monica Franceschi, 2. ed. riv. e ampliata, Bologna, Arti grafiche Tamari, 1992
SL 398.209454 FATAZ
Francesco Guccini: parole e canzoni, Torino, Einaudi, 2000, 1 kit (1 v. + vhs)
S 782.42164 GUCCF
Francesco Guccini, Cittanova blues, Milano, Mondadori, 2003
SN GUCCF CIT
Francesco Guccini, Cròniche epafániche, Milano, Feltrinelli, 1991
SN GUCCF CRO
Francesco Guccini, Dizionario del dialetto di Pàvana. Una comunità fra Pistoiese e Bolognese, stampato in occasione del Millenario di Pàvana 998-1998, Pàvana, Pro loco; Porretta Terme, Gruppo di studi alta valle del Reno, 1998
SL 457 GUCCF
Francesco Guccini, L'isola non più trovata, intervista a cura di Paolo Martini, in "Bologna incontri. Mensile dell'Ente provinciale per il turismo di Bologna", 4 (1979), pp. 34-37
PDEP 945.4 BOLI
Francesco Guccini, Parole del mugnaio a Pavana e nella montagna fra Bologna e Pistoia, s.l., s.e., 1995 (Estr. da Nueter, XXI, 1995)
SL 621.2 GUCCF
Francesco Guccini, Perché arriva prima qui il mito americano, intervista a cura di Giacomo Martini, in "Bologna incontri. Mensile dell'Ente provinciale per il turismo di Bologna", 11 (1984), pp. 40-42
PDEP 945.4 BOLI
Francesco Guccini, Senza appuntamento, a domani notte, verso l'una, in "Bologna incontri. Mensile dell'Ente provinciale per il turismo di Bologna", 2 (1984), pp. 53-54
PDEP 945.4 BOLI
Francesco Guccini, Siete mai stati al Dickinson College, in via Marsala?, in "Bologna incontri. Mensile dell'Ente provinciale per il turismo di Bologna", 5 (1984), pp. 37-38
PDEP 945.4 BOLI
Francesco Guccini, Stagioni. Tutte le canzoni, a cura di Valentina Pattavina, saggio introduttivo di Roberto Cotroneo, Torino, Einaudi, 2000
S 782.42164 GUCCF
Francesco Guccini, Vacca d'un cane, Milano, Feltrinelli, 1995
SN GUCCF VAC
Francesco Guccini, Loriano Macchiavelli, Un disco dei Platters. Romanzo di un maresciallo e una regina, Milano, Mondadori, 1998
SN GUCCF DIS Francesco Guccini, Loriano Macchiavelli, Macaronì. Romanzo di santi e delinquenti, Milano, Mondadori, 1997
SN GUCCF MAC
Francesco Guccini, Loriano Macchiavelli, Questo sangue che impasta la terra, Milano, Mondadori, 2001
SN GUCCF QUE
Francesco Guccini, Loriano Macchiavelli, Lo Spirito e altri briganti, Milano, Mondadori, 2002
SN GUCCF QUE
Guccini. 80 testi con accordi, S. Giuliano Milanese, Carish, 2004
S 782.42164 GUCCF
Guccini. Tuttofrancesco. 75 testi con accordi, Milano, Nuova Carisch, 2000
S 782.42166 GUCCF
Insomma, Francesco, l'ami o non l'ami questa città, a cura di Paolo Martini, in "Bologna incontri. Mensile dell'Ente provinciale per il turismo di Bologna", 3 (1981), pp. 41-42
PDEP 945.4 BOLI Paolo Jachia, Francesco Guccini. 40 anni di storie, romanzi, canzoni, Roma, Editori Riuniti, 2002
S 782.42164 GUCCF
Andrea Sanfilippo, Francesco Guccini. Storie di vita quotidiana. Un'autobiografia poetica, Foggia, Bastogi, 2004
S 782.42164 GUCCF
dischi
Album concerto
Francesco Guccini & I Nomadi
EMI, p1983, cd
M ITA GUCCF ALB
Amerigo
EMI, 1996, cd
M ITA GUCCF AME
D'amore di morte e di altre sciocchezze
Emi, 1996, cd
M ITA GUCCF DAM
Due anni dopo
EMI, p1996, cd
M ITA GUCCF DUE
Folk beat
EMI, p1996, cd
M ITA GUCCF FOL
Fra la Via Emilia e il West. Live
Emi, 2000, 2 cd
M ITA GUCCF FRA 1-2
Guccini
EMI, p1996, cd
M ITA GUCCF GUC
Guccini live collection
Emi, 1998, 2 cd
M ITA GUCCF GUC
L'isola non trovata
EMI, 1996, cd
M ITA GUCCF ISO
Metropolis
EMI, p1996, cd
M ITA GUCCF MET
I Nomadi cantano Guccini
EMI, 1973, cd
M ITA NOMA NOM
I Nomadi interpretano Guccini
EMI italiana, p1981, cd
M ITA NOMA NOM
Opera buffa
EMI, p1996, cd
M ITA GUCCF OPE
Parnassius Guccinii
EMI, p1993, cd
M ITA GUCCF PAR
Quasi come Dumas. Live
EMI, p1988, cd
M ITA GUCCF QUA
Quello che non
Emi, 1990, cd
M ITA GUCCF QUE
Radici
Emi, p1996, cd
M ITA GUCCF RAD
Ritratti
EMI, 2004, cd
M ITA GUCCF RIT
Signora Bovary
Emi, 1987, cd
M ITA GUCCF SIG
Stagioni
EMI Music, 2000, cd
M ITA GUCCF STA
Stanze di vita quotidiana
EMI, p1996, cd
M ITA GUCCF STA
Via Paolo Fabbri 43
Emi, 1976, cd
M ITA GUCCF VIA
video
Francesco Guccini. 20 gennaio 1982, Sony Music Entertainment, 2001, 1 dvd
VT GUCCF FRA
Nell'anno 2002 di nostra vita, io, Francesco Guccini, un film di Francesco Conversano e Nene Griffagnini, Movie Movie, 2002, vhs
VDOC 782.42164 GUCCF
Ormai è fatta, regia di Enzo Monteleone, musiche Pivio De Scalzi, Medusa, 1999, vhs
VF MONTE ORM
Stagioni, Francesco Guccini, a cura di Vincenzo Mollica, Einaudi, 2000, vhs (Interviste tratte dagli arichivi della Rai)
S 782.42164 GUCCF

top

Ligabue

Nasce a Correggio nel 1960. Esordisce in un circolo locale con gli Orazero. Fa una lunga gavetta in piccoli club. Nel 1988 è finalista al Concorso nazionale dei Gruppi di Base. Nel maggio 1989, con i Clandestino, pubblica il suo primo album: Ligabue. Con un pezzo di quest'album vince il Festivalbar Giovani. Inizia quindi un lungo tour italiano con oltre 250 concerti. I due Lp successivi, Lambrusco, coltelli, rose & popcorn e Sopravvissuti e sopravviventi gli consentono di mettere in luce le sue qualità, mentre l'album Buon compleanno, Elvis segna la consacrazione definitiva, con oltre un milione di copie vendute. Malgrado il successo i panni del cantante evidentemente gli vanno stretti: dopo un primo libro, Fuori e dentro il borgo, debutta anche come regista in Radio Freccia, che riscuote consensi anche al Festival del Cinema di Venezia. Nel 1999 il nuovo album Miss Mondo è seguito da un tour trionfale nei palasport e negli stadi italiani.
Da: http://biografieonline.it
internet
Sito ufficiale
http://www.ligabue.com/
libri
Antonio Leotti, Luciano Ligabue, Radiofreccia, fotografie di Chico De Luigi, con interventi di Alessandro Baricco e Gianni Canova, Roma, Fandango, 1999
S 791.43 LEOTA
Luciano Ligabue, Fuori e dentro il borgo, Milano, Baldini & Castoldi, 1999
SN LIGAL FUO
Luciano Ligabue, La neve se ne frega, Milano, Feltrinelli, 2004
SN LIGAL NEV
Ligabue: 84 testi con accordi, San Giuliano Milanese, Carisch, 2001
S 782.42 LIGAL
Luciano Ligabue. I testi e gli spartiti delle canzoni più belle, Milano, Mondadori, 2000
S 782.42164 LIGAL
Tutto Ligabue: 72 testi con accordi, Milano, Carisch, 1999
S 782.42166 LIGAL
Una vita da mediano. Ligabue si racconta, a cura di Riccardo Bertoncelli, Firenze, Giunti, 1999
S 782.42166 LIGAL
dischi
A che ora e la fine del mondo?
Wea, 1994, cd
M ITA LIGAL ACH
Buon compleanno Elvis
Wea, Warner music Italia, 1995, cd
M ITA LIGAL BUO
Fuori come va?
Warner Music, 2002, cd
M ITA LIGAL FUO
Giro d'Italia
Warner music Italia, 2003, 2 cd
M ITA LIGA GIR
Lambrusco coltelli rose & pop corn
Wea, p1991, cd
M ITA LIGAL LAM
Ligabue
Wea italiana, p1990, cd
M ITA LIGAL LIG
Missmondo
Warner Music, 1999, cd
M ITA LIGAL MIS
Radiofreccia
colonna sonora originale
Warner Music Italia, 1998, 2 cd
M ITA LIGAL RAD
Sopravvissuti e sopravviventi
Warner Music, p1993, cd
M ITA LIGAL SOP
Su e giù da un palco
Warner Music Italia, 1997, 2 cd
M ITA LIGAL SUE
video
Da zero a dieci, Medusa, 2002, 1 dvd
VF LIGAL DAZ
Da zero a dieci, Medusa, 2002, vhs
VF LIGAL DAZ
Ligabue in arena, Warner music vision, 2000, 1 dvd
VT LIGAL LIG
Radiofreccia, Medusa home enterteinmemt, 1999, 1 dvd
VF LIGAL RAD
Radiofreccia, Medusa home enterteinmemt, 1999, vhs
in acquisizione

top

Claudio Lolli

Inizia la sua attività discografica con l'album Aspettando Godot (1972) che ha immediato successo, cui seguono Un uomo in crisi e Canzoni di rabbia. Del 1976 è l' exploit di Ho visto anche degli zingari felici, il suo disco più noto, destinato a rivoluzionare il concetto di canzone d'autore. Negli anni Ottanta l'attività di Claudio Lolli rallenta: nel 1984, comunque, porta in giro per l'Italia lo spettacolo Dolci promesse di guerra insieme a Giampiero Alloisio e dopo una lunga e meditata gestazione, arriva anche l'album Claudio Lolli (1985). Dopo dieci anni di assenza dalle scene (durante i quali si dedica al ruolo di professore di liceo, mestiere che tuttora esercita con passione), Lolli ritorna ad esibirsi dal vivo in un recital al Teatro Puccini di Firenze, nel marzo 1993.
Da: http://www.storiedinote.com/
internet
Unofficial Home page http://www.sem.gte.it/claudiololli/prima.htm
libri
Claudio Lolli. Un reading lungo 15 anni, Viterbo, Stampa alternativa Nuovi equilibri, 2003, cd
S 782.42164 LOLLC
Jonathan Giustini, Claudio Lolli. La terra, la luna e l'abbondanza, Roma, Stampa alternativa; Viterbo, distribuzione Nuovi equilibri, 2003
S 782.42164 LOLLC
Claudio Lolli, Disoccupate le strade dei sogni, intervista a cura di Paolo Martini, in "Bologna incontri. Mensile dell'Ente provinciale per il turismo di Bologna", 7-8, 1979, pp. 30-32
PDEP 945.4 BOLI
Claudio Lolli, Giochi crudeli, Ancona-Bologna, Transeuropa, 1990
SN LOLLC GIO
Claudio Lolli, L'inseguitore Peter H, Ancona, Il lavoro editoriale, 1984
SN LOLLC INS
dischi
Aspettando Godot
Columbia, p1972, cd
M ITA LOLLC ASP
Ho visto anche degli zingari felici, Claudio Lolli, Il parto delle nuvole pesanti
Storie di note, p2003, cd
M ITA LOLLC HOV
Ho visto anche gli zingari felici
EMI, p1988, cd
M ITA LOLLC HOV
Intermittenze del cuore
Th Mac Linsey, 1997, cd
M ITA LOLLC INT
Nove pezzi facili
Emi, p1992, cd
M ITA LOLLC NOV

top

Milva

Maria Ilva Biolcati nasce il 18 luglio 1939 a Goro, paesino del delta del Po, in provincia di Ferrara. La famiglia si trasferisce a Bologna nel 1956. Qui studia canto e si esibisce nelle balere con il nome d'arte di Sabrina. Debutta al Festival di Sanremo nel 1961 conquistando il terzo posto con il brano Il mare nel cassetto. Si rivela artista poliedrica, brava nel canto ma anche come attrice. Nel 1965 comincia a lavorare in teatro con Giorgio Strehler, divenendo una delle migliori interpreti brechtiane, apprezzata anche in Germania. Tra i dischi pubblicati: Alexander Platz, Corpo a corpo, Tra due sogni (1986), Svegliando l'amante che dorme (1989), ecc. Nel corso della carriera ha ottenuto diversi premi come il Disco d'Oro, il Premio Tenco, il Canzoniere dell'estate.
Da: www.archivio.raiuno.rai.it
internet
Milva: http://www.milva.net
Milva la Rossa (Sito ufficiale): http://www.milvalarossa.it/
dischi
Canzoni tra le due guerre
BMG Ricordi, 1999, cd (Piccolo teatro di Milano, 1977)
M ITA MILV CAN
Dedicato a Milva da Ennio Morricone
BMG Ricordi, 1999, cd
M ITA MILV DED
Il fascino della voce
Warner Fonit, 2000, cd
M ITA MILV FAS
La filanda e altre storie
BMG Ricordi, 1999, cd
M ITA MILV FIL
Mia bella Napoli
Polydor, 1997, cd
M ITA MILV MIA
Milva canta Brecht
diretta da Giorgio Strehler, pianoforte Walter Baracchi
BMG Ricordi, 1999, cd
M ITA MILV MIL
Milva canta un nuovo Brecht
spettacolo di Giorgio Strehler
Polydor, 1996, cd
M ITA MILV MIL
Sono nata il 21 a primavera. Milva canta Merini
Nar international, 2004, cd
M ITA MILV SON
Successi di Milva
Replay Music, 1991, cd
M ITA MILV SUC
El Tango de Astor Piazzolla. Live in Japan
Quintetto Argentino di Daniel Binelli
Agora, 1998, 2 cd
M ITA MILV TAN 1-2
Tango della gelosia
EEC-Joker, 1997, cd
M ITA MILV TAN
Uomini addosso
BMG Ricordi, 1999, cd
M ITA MILV UOM

top

Andrea Mingardi

Bolognese, a 18 anni fonda il primo gruppo di rock'n' roll italiano, i Golden Rock Boys. Dal 1992 al 1994 partecipa al Festival di Sanremo. Nel 1995 vince la gara della trasmissione televisiva Mina contro Battisti e conquista il disco di platino interpretando Io vivrò (senza te) di Mogol-Battisti. La sua carriera è costellata di grandi collaborazioni: Mina, Gianni Morandi, Josè Feliciano, Lucio Dalla. Nel 2000 a seguito di una nuova esperienza nelle arti figurative e dopo la pubblicazione del libro Benessum, esce Ciao Ragaz, una raccolta di canzoni dialettali vecchie e nuove a cui contribuiscono le voci di grandi ospiti come Dalla, Morandi, Guccini, Carboni, S. Bersani. Nel 2001 è protagonista di un'interessante rilettura di Pierino e il lupo di Prokofiev, accompagnato dall'orchestra dell'Università di Bologna.
Da: http://www.rai.it
internet
Sito ufficiale: http://www.andreamingardi.it/
libri
Antonio Giovannini, Andrea Mingardi, il Pierrot professionista, il clown di casa, in "Bologna incontri. Mensile dell'Ente provinciale per il turismo di Bologna", 4 (1982), pp. 31-32
PDEP 945.4 BOLI
Andrea Mingardi, Benessum, Bologna, Press Club, 1999
SL 398.209454 MINGA
dischi
C'è un boa nella canoa?
Saar, 1997, cd
M ITA MINGA CEU
Ciao ragaz. Andrea Mingardi live in dialetto
AM, [199.], cd con Gianni Morandi, Lucio Dalla, Francesco Guccini, Samuele Bersani
M ITA MINGA CIA
Datemi della musica
Andrea Mingardi Supercircus
BMG Ricordi, 1976, cd
M ITA MINGA DAT
E la musica
BMG, 2004, cd
M ITA MINGA ELA
Nessuno siam perfetti... ciascuno "abbiamo" i suoi difetti!!!
Alpharecord, 1993, cd
M ITA MINGA NES
Paura di volare
Nuova Fonit cetra, 1990, cd
M ITA MINGA PAU
Sei meno al Duemila
Sony Music, 1994, cd
M ITA MINGA SEI
Si sente dire in giro...
Fonit Cetra, 1990, cd
M ITA MINGA SIS

top

Modena City Rambler

I Modena City Ramblers nascono nel 1991 come gruppo di folk irlandese. Nel 1993 incidono lo storico demotape Combat Folk. L'anno successivo esce il primo album, Riportando tutto a casa. In questo disco i MCR rivendicano la loro identità fatta di musica irlandese ed emiliana, di Resistenza e anni Settanta. Nell'estate 1996 il gruppo è in tour con il comico Paolo Rossi. Nel 1997 esce l'album Terra e liberta', influenzato dai viaggi in America latina. Alcuni scrittori importanti del continente americano diventano interlocutori del gruppo: tra essi Sepulveda e Ignacio Taibo II. Dopo lunghi tour di successo e il confronto con il grande pubblico, nel 1998 i Ramblers realizzano Raccolti, album più intimo e completamente acustico. Dopo l'album e la tournée di Radio Rebelde del 2002, che conferma della popolarità del gruppo, i Ramblers sono considerati una delle più importanti realtà live italiane.
Da: Modena sito Ramblers: http://www.ramblers.it
internet
Modena City Ramblers. Sito ufficiale
http://www.ramblers.it/
libri
Paolo Ferrari, Paolo Verri, Combat folk. L'Italia ai tempi dei Modena City Ramblers, Firenze, Giunti, 1999 (con cd alleg.)
S 782.42164 FERRP
dischi
Fuori campo
Black Out, 1999, cd
M ITA MODECR FUO
La grande famiglia
Black out, 1996, cd
M ITA MODECR GRA
Raccolti. Modena City Ramblers. Live acustico al Sisten Irish Pub
Universal, 1998, cd
M ITA MODECR RAC
Radio rebelde
Universal music Italia, p2002, cd
M ITA MODECR RAD
Riportando tutto a casa
Black out, 1994, cd
M ITA MODECR RIP
Terra e libertà
Mercury-Black Out, 1997, cd
M ITA MODECR TER

top

Gianni Morandi

Nato a Monghidoro nel 1944. Inizia a cantare nelle feste di paese con l'orchestra Scaglioni e nelle balere con un proprio complesso. Nel 1962 incide il primo disco: Andavo a cento all'ora. Partecipa alle prime trasmissioni televisive e da allora infila una serie di successi: da Fatti mandare dalla mamma a Occhi di ragazza ('70). In questi anni Morandi diventa beniamino dei telespettatori e dei giovani: vince per tre volte Canzonissima, interpreta film musicali ispirati ai suoi successi. Con l'avvento dei cantautori impegnati la sua carriera subisce una flessione. Per sei anni si impegna nello studio del contrabbasso. Riprende a cantare negli anni '80 e nel 1987 vince il Festival di Sanremo con Tozzi e Ruggeri. L'anno successivo inaugura un proficuo sodalizio con Lucio Dalla, con il quale effettua un tour con 120 date in giro per l'Italia e l'Europa. L'album DallaMorandi vende più di un milione di copie.
Da: Dizionario dei Bolognesi, cit., p. 368
internet
MorandiMania (Sito ufficiale): http://www.morandimania.it/
libri
Franco Chirico, Gianni Morandi, Roma, Gremese, 1999
in acquisizione
Giuseppe De Grassi, Occhi di ragazzo. Cronache di vita, amore, cinema e canzoni d'intorno a Gianni Morandi, prefazione di Dario Salvatori, postfazione di Gianni Morandi, Roma, Rai-ERI, 2002
S 782.42164 MORAG
Gianni Morandi. Il mito, le immagini, la poesia, memoria storica e cura editoriale Leonardo A. Losito, realizzazione iconografica Gilbero Petrucci, Fasano (Brindisi), Schena, 1995
in acquisizione
dischi
L'amore ci cambia la vita
Sony Music, 2002, cd
M ITA MORAG AMO
Gli anni Sessanta
BMG Ricordi-RCA, 2001, cd
M ITA MORAG ANN
Gli anni Settanta
BMG, 2001, 2 cd
M ITA MORAG ANN
Celeste azzurro e blu
Penguin, 1997, cd
M ITA MORAG CEL
Dalla/Morandi
Lucio Dalla, Gianni Morandi
RCA, 1988, cd
M ITA DALLL DAL
Il mondo cambierà
BMG Ricordi, 2000, cd
M ITA MORAG MON
Morandissimo
BMG, 1999, 6 cd
M ITA MORAG MOR
Questa è la storia: da Canzoni stonate a Banane e lamponi
BMG Ariola, 1994, cd
M ITA MORAG QUE
Questa è la storia: Andavo a cento all'ora
BMG Ariola, 1994, cd
M ITA MORAG QUE
Trenta volte Morandi
BMG, 1998, 2 cd
M ITA MORAG TRE
Uno su mille
BMG Ricordi, 2001, cd
M ITA MORAG UNO
Varietà
BMG Ricordi, 1996, cd
M ITA MORAG VAR
video
Gianni Morandi: 7 luglio 1983, RTSI-Sony Music Entertainmet, 2001, dvd (concerto del 1983)
VT MORAG GIA
In ginocchio da te, Gianni Morandi, Laura Efrikian, regia di Ettore Antonio Fizzarotti, Mondadori video, 1996, vhs (film del 1964)
VF FIZZEM ING
Mi vedrai tornare, Gianni Morandi, Nino Taranto, regia: Ettore Maria Fizzarotti, Mondadori video, 1996, vhs (film del 1966)
VF FIZZEM MIV
Non son degno di te, Gianni Morandi, Laura Efrikian, Nino Taranto, regia Ettore Maria Fizzarotti, Mondadori video, vhs, (film del 1965)
VF FIZZEM NON

top

I Nomadi

Il gruppo si forma a Modena nel 1963. La prima formazione ha sei componenti ed è già guidata da Augusto Daolio, inconfondibile voce. Del 1966 è l'importantissimo incontro con il produttore Dodo Veroli e il primo singolo: Come potete giudicar. Grazie a Veroli avviene anche l'incontro con Francesco Guccini e i Nomadi portano al successo alcune sue canzoni, come Noi non ci saremo e Dio è morto. Negli anni '70 il gruppo partecipa ai vari festival, da Sanremo al Disco per l'estate. Nel 1991 con Gente come noi e nel 1992 con l'antologia Ma noi no ottiene due dischi di platino. Il '92 è peraltro un anno terribile per la formazione: muoiono a poca distanza il bassista Dante Pergreffi e, dopo una breve malattia, il leader Augusto Daolio. Dopo un primo sbandamento i Nomadi decidono di continuare con il sostegno dei fans. Prosegue un'attività di grande impegno politico e sociale: a sostegno di Cuba, del Dalai Lama, dei ragazzi palestinesi e di molte altre iniziative di solidarietà internazionale.
Da: http://www.musicalstore.it
internet
Sito ufficiale: http://www.nomadi.it/
libri
Beppe Carletti, Nomadi: Augusto & altre storie, di Beppe Carletti con Massimo Cotto, Milano, Mondadori, 2004
S 782.42166 NOMA
Beppe Carletti, Sempre Nomadi, Milano, Sperling & Kupfer, 2002
S 782.42164 NOMAD
Davide Carletti, I Nomadi. Il suono delle idee, 1963-1993, Milano, Arcana, 1993
S 782.42164 NOMA
Fausto Pirìto, In viaggio con i Nomadi. Sette anni on the road, Firenze, Giunti, 2000
S 782.42164 NOMA
dischi
Album concerto, Francesco Guccini & I Nomadi
EMI, p1983, cd
M ITA GUCCF ALB
Amore che prendi amore che dai
CGD East West, p2002, cd
M ITA NOMA AMO
Ancora una volta con sentimento
CGD, p1982, cd
M ITA NOMA ANC
Collezione
Emi, p1981, cd
M ITA NOMA COL
Contro
CGD, p1993, cd
M ITA NOMA CON
D'amore e altre storie
EMI, 1997, cass
M ITA NOMA DAM
Gente come noi
CGD. p1991, cd
M ITA NOMA GEN
Un giorno insieme
p1973, cd
M ITA NOMA GIO
Gordon
EMI, p1975, cd
M ITA NOMA GOR
Liberi di volare
CGD East west, 2000, cd
M ITA NOMA LIB
Lungo le vie del vento
CGD, p1995, cd
M ITA NOMA LUN
Ma che film la vita
CGD, p1992, cd
M ITA NOMA MAC
Ma noi no
CGD, 1992, cd
M ITA NOMA MAN
Mille e una sera
EMI, p1981, cd
M ITA NOMA MIL
Naracauli e altre storie
EMI, p1978, cd
M ITA NOMA NAR
Noi ci saremo
EMI, 1977, cd
M ITA NOMA NOI
I Nomadi
EMI italiana, p1988, 3 cd
M ITA NOMA NOM
I Nomadi
EMI, p1968, cd
M ITA NOMA NOM
I Nomadi cantano Guccini
EMI, 1973, cd
M ITA NOMA NOM
I Nomadi interpretano Guccini
EMI italiana, p1981, cd
M ITA NOMA NOM
Quando ci sarai
CGD, p1996, cd
M ITA NOMA QUA
Quaranta
Warner, 2003, 2 cd
M ITA NOMA QUA
La settima onda
CGD, p1994, cd
M ITA NOMA SET
Solo Nomadi
CGD, 1990, cd
M ITA NOMA SOL
SOS con rabbia e con amore
CGD East West, p1999, cd
M ITA NOMA SOS
Una storia da raccontare
CGD, 1998, cd
M ITA NOMA STO
video
SOS con rabbia e con amore. Nomadi live, regia Leonardo Malvica, Warner music vision, 1999, vhs
VT NOMA SOS

top

Nilla Pizzi

Adionilla Negrini Pizzi nasce a S.Agata Bolognese (Bologna) il 16 aprile 1919. Inizia l'attività cantando nelle balere emiliane. Il maestro Angelini la introduce alla radio. Vince i primi due Festival di Sanremo con Grazie dei fiori, nel 1951 e Vola colomba, nel 1952, meritandosi l'appellativo di Regina della Canzone. Ha effettuato tournée il tutto mondo con grande e meritato successo.
Da: www.museodellacanzone.it
internet
Nilla Pizzi. La Regina della musica italiana
http://www.nillapizzi.it/
libri
Dario Salvatori, Sanremo 50. La vicenda e i protagonisti di mezzo secolo di festival della canzone, presentazione di Nilla Pizzi, Roma, Rai-Eri, 2000
S 782.42164 SALVD
dischi
Il meglio di Nilla Pizzi
Dick Record, p1992, cd
M ITA PIZZN MEG
Regina assoluta
Warner Fonit, p2000, cd
M ITA PIZZN REG

top

Dino Sarti

Nato nel 1926, lavora per anni nella fabbrica di carburatori Weber. Dopo una lunga gavetta di night, si impone come artista della canzone dialettale. Forma varie orchestre con cui si esibisce in Italia e all'estero. Oltre che vari dischi (Night and day. Schiva l'uliva, Sentimental Bertoldo) pubblica libri, tra cui la sua autobiografia, con il titolo Vengo dal night. Fra i suoi brani più conosciuti vanno ricordati Viale Ceccarini Riccione, Piazza Maggiore, Spometi, Tango imbezell. Sarti è anche l'autore dell'inno del Bologna calcio (Bologna campione).
Da: Dizionario dei Bolognesi, cit. p. 455
internet
Dino Sarti
http://digilander.libero.it/gianni61dgl/dinosarti.htm
libri
Dino Sarti story, intervista a cura di Paolo Martini, in "Bologna incontri. Mensile dell'Ente provinciale per il turismo di Bologna", 4 (1980), pp. 34-36
PDEP 945.4 BOLI
Dino Sarti, Quanto zucchero? Pupi Avati, Enzo Biagi, Paolo Conte, Henghel Gualdi, Tonino Guerra, Luciano Pavarotti, Bepi Savioli, Vittorio Sgarbi, Modena, Mundici & Zanetti, 1991
S 085 SARTD
Dino Sarti, Vengo dal night, Milano, Rizzoli, 1981
in acquisizione
Disponibile: B. Comunale Quart. Reno "Orlando Pezzoli"
dischi
Sentimental Bertoldo
Universal Music Italia, 1994, cd
in acquisizione

top

Gli Skiantos e Freak Antoni
Gli Skiantos nascono a metà anni Settanta a Bologna. La prima formazione è composta da quattro amici, che iniziano a provare nella cantina di Roberto "Freak" Antoni, loro "guida spirituale". Suonano nel circuito underground di Bologna, promuovendo una innovativa musica "demenziale", che nasce dal clima di contestazione e di "rivoluzione culturale" del periodo. La demenzialità intende sdrammatizzare la realtà e liberare nuove tendenze e nuovi linguaggi. L'attività live degli Skiantos va sempre oltre la musica: durante lo spettacolo i musicisti cambiano travestimenti, lanciano verdura sul pubblico, spingono la gente a un comportamento attivo. E' anche grazie a questi comportamenti che il gruppo giunge alla ribalta nazionale, pur partendo dalle cantine. La formazione subisce varie modifiche negli anni, con varie partenze e ritorni, tra cui quello di Freak Antoni, fino a nuove fortunate produzioni discografiche alla fine degli anni '80.
Da: http://www.latlantide.it/biografie/ skiantos.htm
internet
Sito ufficiale
http://www.skiantos.com/
libri
Roberto Freak Antoni, Mia figlia vuole sposare uno dei Lùnapop (non importa quale): indagine su di un gruppo al di sotto di ogni sospetto, Roma, Arcana, 2001
S 782.42166 LUNA
Roberto Freak Antoni, Non c'è gusto in Italia ad essere intelligenti. Seguirà il dibattito, Milano, Feltrinelli, 1991
SN ANTOR NON
Roberto Freak Antoni, Per sopravvivere alla tossicodipendenza. Manuale di prevenzione, Milano, Feltrinelli, 1994
S 362.29 ANTOR
Roberto Freak Antoni, Stagioni del rock demenziale. Archeologia fantastica di modelli rock, postfazione di Pier Vittorio Tondelli, 2. ed. riveduta, Milano, Feltrinelli, 1992
S 781.66 ANTOR
dischi
La krema, 1977-2002
Latlantide, 2002, cd
M ITA SKIA KRE
Monotono
Audioglobe, p2003, cd
in acquisizione
Rarities
Audioglobe, p2004, cd
M ITA SKIA RAR
Skiantologia vol. 1. 18 anni d.o.c. (demenzialità di orgine controllata)
Mescal, 1996, cd
M ITA SKIA SKI

top

Gli Stadio

Il gruppo debutta nel 1979, accompagnando Lucio Dalla e Francesco De Gregori nel tour Banana Republic. Dopo il tour, la band decide una carriera autonoma, scegliendo come cantante il tastierista Gaetano Curreri. Il primo album, Stadio, è del 1982. Nello stesso anno gli Stadio iniziano a collaborare con Luca Carboni, di cui producono il primo album. Negli anni seguenti accompagnano dal vivo e in studio Lucio Dalla e Ron. Nel 1984 fanno una prima apparizione a Sanremo. Nell'87 partecipano ai concerti americani di Dalla e in seguito alla produzione dell'album DallaMorandi. Dal 1992 il gruppo consolida la propria formazione: accanto a Curreri sono Giovanni Pezzoli alla batteria, Roberto Drovandi al basso e Andrea Fornili alle chitarre.
Da: http://www.htmvalerio.altervista.org/stadio/stadio.html
internet
Sito ufficiale: http://www.stadio.com
dischi
Canzoni alla radio
BMG Ricordi, 1995, cd
M ITA STAD CAN
Dammi 5 minuti
Emi, 1997, cd
M ITA STAD DAM
Di volpi, di vizi e di virtù
EMI, 1995, cd
M ITA STAD DIV
Donne & colori
EMI, 2000, cd
M ITA STAD DON
La faccia delle donne
RCA, 1994, cd
M ITA STAD FAC
Occhi negli occhi
EMI Music Italy, 2002, cd
M ITA STAD OCC
Puoi fidarti di me
EMI, 1992, cd
M ITA STAD PUO
Siamo tutti elefanti inventati
EMI, 1991, cd
M ITA STAD SIA
Stabiliamo un contatto
EMI Italiana, 1992, cd
M ITA STAD STA
Stadio
RCA, 1982, cd
M ITA STAD STA
Stadio mobile
EMI; 1993, cd
M ITA STAD STA
video
Atlante di storie e geografie, Stadio, EMI, 2004, 1 dvd
CVT STADI ATL

top

Vasco Rossi

Nasce a Zocca, sull'Appennino modenese, il 7 febbraio 1952. Nel 1975 con alcuni amici fonda Punto radio, una delle prime radio libere in Italia. Frequenta l'Università a Bologna senza molto successo. Nel 1977 pubblica il suo primo 45 giri, Jenny e Silvia, e l'anno successivo il primo album, intitolato Ma che cosa vuoi che sia una canzone, poco ascoltato come il successivo Non siamo mica gli americani, che pure contiene Albachiara, una delle sue canzoni più belle. Dopo aver inciso gli album Colpa di Alfredo e Siamo solo noi, accompagnati da lunghi tour con la Steve Roger's Band, Vasco partecipa a due edizioni di Sanremo, nel 1982 e 1983, presentando due pezzi emblematici: Vado al massimo e Vita spericolata. La difficoltà che intervengono nei mesi successivi (incidenti stradali, un arresto per droga) sembrano dargli nuova energia e ispirazione: escono due album fondamentali: Cosa succede in città nel 1985 e C'è chi dice no nel 1987, fino alla definitiva consacrazione di Fronte del palco, presentato in concerti oceanici a Milano e Roma nel 1990. Dopo la pubblicazione della sua prima antologia ufficiale, Tracks, nel 2002, la carriera del Blasco continua trionfale e Buoni o cattivi del 2004 riscuote un nuovo grande successo di critica e di pubblico.
Da http://biografieonline.it/
Internet
Sito ufficiale
http://www.vascorossi.net/
Vivere una favola. Vasco Rossi Fan's site
http://www.vivereunafavola.it/
Vita spericolata
http://www.vitaspericolata.com/
Siamo solo noi
http://www.siamosolonoi.it/
Vascomania
http://www.vascomania.it/
Vasconvolti.it
http://www.vasconvolti.it/
libri
Anna Lisa Canale, Vasco Rossi, 1978-2003. 25 anni di musica spericolata, Roma, Editori Riuniti, 2003
S 782.42166 ROSSV
Pino Casamassima, Vasco Rossi: rock, mica balle, Genova, De Ferrari, 2003
S 782.42166 ROSSV
Alfredo del Curatolo, Vasco Rossi. Il reci-divo, Milano, Bevivino, 2004
in acquisizione
Dio Vasco, a cura di Valentina Pigmei, con la collaborazione di Marco Di Marco e Claudio Mapelli, Roma, Arcana, 2003
S 782.42166 ROSSV
Enzo Gentile, Terremoto Vasco. I perchè di un fenomeno che dura da vent'anni, Padova, Arcana, 1996
S 782.42166 ROSSV
Angelo Gregoris, Vasco Rossi, Roma, Gremese, 1999
S 782.42166 ROSSV
Annie Maffei, Vasco Rossi, Nuova ed. aggiornata, Milano, Gammalibri, 1993
S 782.42166 ROSSV
Michele Monina, Vasco chi?, Milano, M. Tropea, 2004
S 782.42166 ROSSV
Vasco, Bologna, Chiaroscuro & Pendragon, 2003
S 782.42166 ROSSV
Vasco. Un gran bel film, Milano, Zelig, 1996
S 782.42166 ROSSV
Vasco Rossi. 92 testi con accordi, San Giuliano Milanese, Carish, 2001
S 782.42 ROSSV
dischi
Albachiara
Targa Italiana, 1981, cd
M ITA ROSSV ALB
Bollicine
Warner Music Italia, 1987, cd
M ITA ROSSV BOL
Buoni o cattivi
EMI Music Italy, 2004, cd
M ITA ROSSV BUO
Le canzoni d'amore di Vasco Rossi
BMG Ricordi, 2002, cd
M ITA ROSSV CAN
Canzoni per me
EMI Music Italy, 1998, cd
M ITA ROSSV CAN
C'è chi dice no
Carosello, 1987, cd
M ITA ROSSV CEC
Colpa d'Alfredo
Ricordi, p1981, cd
M ITA ROSSV COL
Cosa succede in città
Carosello, 1985, cd
M ITA ROSSV COS
Fronte del palco. Live
EMI italiana, 1990, 2 cd
M ITA ROSSV FRO 1-2
Liberi liberi
Emi, 1989, cd
M ITA ROSSV LIB
Ma cosa vuoi che sia una canzone
Targa italiana, 1985, cd
M ITA ROSSV MAC
Nessun pericolo ... per te
EMI, 1996, cd
M ITA VASCR NES
Rewind
Emi, 1999, 2 cd
M ITA ROSSV REW 1-2
Rock
BMG Ricordi, 1997, cd
M ITA ROSSV ROC
Sarà migliore
Warner Musica Italia, p1999, cd
M ITA ROSSV SAR
Siamo solo noi
Targa Italiana, 1981, cd
M ITA ROSSV SIA
Gli spari sopra
Emi, p1992, cd
M ITA ROSSV SPA
Stupido hotel
EMI, 2001, cd
M ITA ROSSV STU
Tracks
EMI music Italy, 2002, 2 cd
M ITA ROSSV TRA 1-2
Va bene, va bene così
Carosello, p1984, cd
M ITA ROSSV VAB
Vado al massimo
Carosello, 1987, cd
M ITA ROSSV VAD
Vasco live 10.7.90 San Siro
Emi, p1990, cd
M ITA ROSSV VAS
video
Rewind, Emi, 1999, vhs
VT ROSSV REW
Vasco Rossi a S. Siro 03, EMI music Italy, 2003, 2 dvd
CVT ROSSV VAS 1

top

Iva Zanicchi

Nasce a Vaglie di Ligonchio (Reggio Emilia) il 18 gennaio 1940. La sua carriera di cantante ha inizio nel 1960 come concorrente di Campanile Sera. Nel 1963 si classifica terza a Castrocaro e ottiene il primo contratto discografico. Nel 1965 partecipa al Festival di Sanremo. Nell'occasione viene soprannominata da Mike Buongiorno "L'aquila di Ligonchio". Il 1967 è l'anno decisivo per la sua carriera: vince il Festival di Sanremo in coppia con Claudio Villa, con la canzone Non pensare a me. Unica donna nella storia del Festival, vince a Sanremo altre due volte: nel 1969 con Bobby Solo, con la canzone Zingara e nel 1973. Divenuta popolare anche in Europa compie tournée in Sudamerica, in Giappone e perfino in Russia. Dagli anni Ottanta affianca alla carriera di cantante quella di intrattenitore e presentatore televisivo. In particolare la sua trasmissione Ok il prezzo è giusto! su Canale 5 va in onda dall'87 fino al 2000.
Da: http://www.okilprezzoegiusto.tv/zanicchi.html
Internet
Festival di Sanremo. Iva Zanicchi
http://www.museodellacanzone.it/festival/zanicchi.htm
libri
Iva Zanicchi, Polenta di castagne, Milano, Mondadori, 2001
S 782.42164 ZANII
dischi
Caro Theodorakis... Iva
RI-FI record, p1981, cd
M ITA ZANII CAR
Il meglio di Iva Zanicchi
Warner, 1999, cd
M ITA ZANII MEG

top

Zucchero

Adelmo Fornaciari nasce a Roncocesi (Reggio Emilia) il 25 settembre 1955. Si trasferisce poi con la famiglia a Forte dei Marmi. Il soprannome Zucchero gli è dato dal maestro delle elementari. Forma i primi gruppi tra il 1970 e il 1978. Vince a Castrocaro nel 1981, è a Sanremo nell'81 e '82. Il primo album, Un po' di zucchero, è del 1983. Forma una band a San Francisco con Randy Jackson. Del 1987 è l'album Blue's, che lo fa diventare una rock star. La sua musica e il suo impegno artistico si fanno sempre più internazionali. Lavora con Joe Cocker e Eric Clapton; un suo pezzo è adottato da Miles Davis. Nel 1990 il suo concerto al Cremlino è trasmesso in Eurovisione. Nel 1992 Zucchero e il tenore Luciano Pavarotti danno il via al progetto Pavarotti & Friends, destinato a diventare un evento musicale mondiale, in cui grandi artisti rock e lirici collaborano per scopi umanitari. L'album SpiritoDiVino del 1995 esemplifica il percorso di Zucchero tra sacro e profano, mentre Bluesugar del 1998 vede la collaborazione di Pasquale Panella e di Bono degli U2 per le liriche. Al disco segue un tour mondiale che porta il cantante emiliano fino in Giappone e in Australia.
Da: http://www.archivio.raiuno.rai.it
Internet
Zucchero Sugar Fornaciari Official Web Site: http://www.zucchero.it/
libri
Enzo Gentile, Zucchero. Blues e altre storie, con fotografie di Guido Harari, Milano, Arcana, 1997
S 782.42166 ZUCC
Zucchero Sugar Fornaciari, Musica per viole & ... altri organi d'amore, San Giuliano Milanese, Carish, 2001
S 782.42166 ZUCC
dischi
The best of Zucchero. Sugar Fornaciari greatest hits
Polygram, 1997, cd
M ITA ZUCC BES
Blues
Universal Music, p1987, cd
M ITA ZUCC BLU
Bluesugar
Polygram, 1998, cd
M ITA ZUCC BLU
Live at the Kremlin
PolyGram, 1991, 2 cd
M ITA ZUCC LIV 1-2
Miserere
Universal, p1992, cd
M ITA ZUCC MIS
Oro, incenso & Birra
Polydor, 1989, cd
M ITA ZUCC ORO
Rispetto
Polydor, p1986, cd
M ITA ZUCC RIS
Shake
Universal, 2001, cd
M ITA ZUCC SHA
SpiritoDiVino
Polygram, p1995, cd
M ITA ZUCC SPI
Zucchero
Polygram, p1987, cd
M ITA ZUCCH ZUC
Zucchero and the Randy Jackson Band
Universal, p1985, cd
M ITA ZUCC ZUC
Zucchero & Co.
Universal music Italia, 2004, cd
M ITA ZUCC ZUC
video
Live at the Kremlin, Zucchero, Poligram, 1991, vhs
VT ZUCCH LIV

top

altri cantanti e gruppi rock e underground

Andy J. Forest


Andy J. Forest, Lettera dall'inferno, Bologna, Pendragon, 1999
SN FOREAJ LET
Blue Orleans
Sierra Madre - Andy J. Forest, p1990, cd
in acquisizione
disponibile Mediateca Bazzano

Disciplinatha


Maciste contro tutti
Ustmamò, Disciplinatha, CSI
Virgin, 1993, cd
M ITA USTM MAC
Un mondo nuovo
dischi del Mulo, p1994, cd
M ITA DISC MON
Primigenia
I dischi del mulo, 1996, cd
M ITA DISC PRI

Gaznevada


Sick soundtrack. Dressed to kill
Italian Records, 2003, cd
M ITA GAZN SIC

Ljubarosa


The no-sense song
Indie Label, 2001, cd
M ITA LJUBA NOS

Massimo Volume


Emidio Clementi, Gara di resistenza. Racconti, poesie ed interventi dalle periferie metropolitane, prefazione di Claudio Piersanti, Roma, Gamberetti, 1997
S* 858 CLEME
Emidio Clementi, La notte del Pratello, Roma, Fazi, 2001
SN CLEME NOT
Emidio Clementi, Il tempo di prima, Roma, Deriveapprodi, 2000
SN CLEME TEM
Emidio Clementi, L'ultimo dio, Roma, Fazi, 2004
SN CLEME ULT
Lungo i bordi
Mescal - Sony music, 1995, cd
in acquisizione

Paolo Mengoli


Il meglio
D.V. more record, p2000, cd
M ITA MENGP MEG

Neffa


107 elementi
Neffa feat. Deda & Al Castellana
Polygram, 1998, cd
M ITA NEFF CEN
Arrivi e partenze
Universal music, 2001
M ITA NEFF ARR
I molteplici mondi di Giovanni il cantante
Universal Music Italia, p2003, cd
M ITA NEFF MOL
Neffa e i messaggeri della Dopa
Polygram, 1996, cd
M ITA NEFF NEF

Nemesis


Nemesis
Tecnosound, 2003, cd
M ITA NEME NEM

Il Parto delle Nuvole pesanti


4 battute di povertà
Il parto delle nuvole pesanti, 2003, cd
M ITA PARTNP QUA
Alisifare
Lu ragnu stortu records, 1994, cd
M ITA PARTNP ALI
Il cielo sopra Baghdad. Live in Baghdad 8 novembre 2002
s. e., p2002
M ITA CIELO CIE
Ho visto anche degli zingari felici
Claudio Lolli, Il parto delle nuvole pesanti
Storie di note, p2003, cd
M ITA LOLLC HOV
Pristafora
Il parto delle nuvole pesanti & David Bisetti, 1996, cd
M ITA PARTNP PRI
Sulle ali della mosca
Codroipo - Duplison, 2003, cd
M ITA PARTNP SUL

Sud Sound System


Comu na petra
Compagnia nuove indye, Ritmo vitale, 1996, 2 cd
M ITA SUD SS COM

Ustmamò


Maciste contro tutti
Ustmamò, Disciplinatha, CSI
Virgin, 1993, cd
M ITA USTM MAC
Stard'ust
Virgin Music, 1998, cd
M ITA USTM STA
Ust
I dischi del Mulo - Virgin music, 1996, cd
M ITA USTM UST
Ustmamò
I dischi del Mulo - Virgin dischi, 1993, cd
M ITA USTM UST

Votiva Lux


Lindbergh ep
CYC, 2000, cd
M ITA VOTIL LIN

top

 
› proposte della biblioteca

 

Copertine cd vhs dvd di musica lirica disponobili in biblioteca
Copertine cd vhs dvd di musica lirica disponibili in biblioteca

Copertine cd vhs dvd di musica leggera disponobili in biblioteca
Copertine cd vhs dvd di musica leggera disponibili in biblioteca