MarcelloJori

Marcello Jori

Nasce a Merano nel 1952. Si laurea al DAMS di Bologna e inizia la sua attività d’artista nel 1977, arrivando ad esporre in gallerie e musei nazionali ed esteri e partecipando alle Biennali di Venezia e di Parigi e alla Quadriennale di Roma.

Dalla fine degli anni Settanta pubblica storie a fumetti su "Linus", "Frigidaire" e "l’Echo des Savanes", divenendo una delle figure di riferimento del nuovo fumetto italiano. Fa parte con Igort, Brolli, Mattotti, Carpinteri del gruppo Valvoline, pubblicando il fumetto Lover, "un libro sull'eternità, l'eternità dell'amore, l'eternità del mostro, l'eternità dell'immaginazione, l'eternità della sperimentazione".

Collabora anche con le riviste "Vogue" e "Vanity Fair". Dal 1992 al 1998 disegna in esclusiva per la casa editrice giapponese Kodansha.

Nel 1996 pubblica il suo primo libro per Baldini & Castoldi, Il giornalino di Gigi Tempesta, ristampato in una versione per le scuole da Elemond.

Nel 2007 il fumetto, ormai abbandonato, ritorna nella collaborazione con l'azienda Alessi, che inizia con la serie Figure e prosegue con le Palle Presepe, importante novità.

In quell'anno pubblica, per Coconino editore, E' deciso si muore, "fruibilissima e sensibile lettura del mito di Gauguin a partire da dati storici documentati".

Nel 2010 tiene una mostra personale alla Galleria De’Foscherari, curata da Elena Re, ed espone alla Galleria Giorgio Persano di Torino. Nel gennaio 2011 tiene una personale intitolata Gli Albi dell’Avventura, una svolta importante nel percorso della sua attuale ricerca.

Nell’ottobre 2011 realizza una serie di opere per Diego Della Valle, presentate a Parigi all’Ambasciata Italiana, nelle quali interpreta alcuni tra i più celebri monumenti del mondo.

Inizia la collaborazione con il “Corriere della Sera”, per il quale realizza sei copertine e scrive sull’arte. Nel 2013 tiene al Museion di Bolzano una esposizione dal titolo La Gara della Bellezza e nello stesso periodo la mostra La Città Meravigliosa degli Artisti Straordinari a Castel Tirolo, a cura di Danilo Eccher. Nell’occasione pubblica il quarto volume della serie Gli Albi dell’Avventura, edito da Skira.

Partecipa ad Artissima con una personale nella sezione Back to the Future. Nel 2014 inizia, per la rivista bimestrale di arte contemporanea Flash Art, la prima storia dell’arte a puntate, scritta, disegnata e diretta da un artista.

Nel 2014 partecipa a Bologna alla collettiva Valvoline Story presso la Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. Nel 2015 tiene una importante mostra personale alla Fondazione Marconi, intitolata Le Grand Jour à l’Ile de la Grande Jatte, con catalogo a cura di Bruno Cora e pubblica per Skira il quinto volume della serie Gli Albi dell’Avventura.

Partecipa inoltre alla mostra Scenario di terra al MART di Rovereto e all'esposizione Come è viva la città a Villa Olmo, Como.

Bibliografie

Cerca sue opere nel catalogo: