Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

29 gennaio 1951

L'ex operaia della Ducati Nilla Pizzi vince il Festival di Sanremo

Una ex operaia della Ducati, Adionilla (in arte Nilla) Negrini (1919-2011) di Sant'Agata bolognese, sposata con Guido Pizzi, diviene a furor di popolo Regina della canzone italiana.

Al primo Festival di Sanremo si presenta con nove canzoni, vincendo il primo e secondo premio. La canzone Grazie dei fior, scritta dal nipote di Alfredo Testoni, Giancarlo, vende 35.000 copie.

L'anno successivo partecipa al Festival con sette canzoni e vince i primi tre premi. Il brano Vola colomba ha grande risonanza, la canzone Papaveri e Papere sarà tradotta in quaranta lingue e adottata dal Partito comunista per i manifesti della campagna elettorale.

Nilla Pizzi nel 1939 - Fonte: Wikipedia - https://it.wikipedia.org/wiki/File:Nilla_Pizzi.JPG - ridotta formato 480x640
Nilla Pizzi nel 1939 - Fonte: Wikipedia - https://it.wikipedia.org/wiki/File:Nilla_Pizzi.JPG - ridotta formato 480x640
Approfondimenti
  • Gianfranco Baldazzi, La canzone italiana del Novecento. Da Piedigrotta al Festival di Sanremo, dal caffe-concerto all'opera rock, una storia della società italiana attraverso le sue canzoni più belle e i loro grandi interpreti: da Enrico Caruso a Eros Ramazzotti, introduzione di Lucio Dalla, Roma, Newton Compton, 1989
  • Serena Bersani, 101 donne che hanno fatto grande Bologna, Roma, Newton Compton, 2012, pp. 251-254
  • Gabriele Bonazzi, Bologna nella storia, Bologna, Pendragon, 2011, vol. II, Dall'Unità d'Italia agli anni Duemila, p. 268
  • Gianni Borgna, La grande evasione. Storia del Festival di Sanremo: 30 anni di costume italiano. Le canzoni, i cantanti, le orchestre, i presentatori, le classifiche di tutti i festival, Roma, Savelli, 1980
  • Gianni Borgna, L'Italia di Sanremo. Cinquant'anni di canzoni, cinquant'anni della nostra storia, Milano, Mondadori, 1998
  • Bruno Cavalieri Ducati, Storia della Ducati, Rastignano, Editografica, 1991, p. 73 (foto)
  • Tiziano Costa, Donne da prima pagina nel passato di Bologna, Bologna, Costa, 2017, pp. 180-185

  • Italo Pozzi, Giuliano Musi, Nilla Pizzi. Storia di un sogno, Argelato, Minerva, 2017
  • Il S. Agostino. Una bella storia del basket bolognese, a cura di Giuliano Musi ... e altri, Monzuno, Gruppo di Studi Savena Setta Sambro, 2012, p. 25
  • Ugo Volli, Nilla Pizzi, in: Italiane, a cura di Eugenia Roccella e Lucetta Scaraffia, Roma, Dipartimento per l'informazione e l'editoria, 2004, vol. 3., pp. 229-230
  • Walter Breveglieri, a cura di Gilberto Veronesi, associazioni FOTOviva e U.F.O. Unione Fotografi Organizzati, Bologna, Minerva, 2008, p. 174 (foto)

Festival di Sanremo - Wikipedia


Nilla Pizzi - Wikipedia


Contenuto inserito il 2 gen 2021
vedi tutto l’anno 1951