Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

6 febbraio 1945

Nelle piazze dei paesi si reclamano generi alimentari

Il 6 febbraio a Crespellano si svolge una manifestazione di protesta contro l'arresto di tre giovani che hanno svuotato il magazzino di un ricco fascista. Tre giorni dopo circa cento donne invaderanno il paese al grido di "Non vogliamo più fascisti né tedeschi!".

Il 7 febbraio a Zola Predosa 300 contadine protestano contro le razzie tedesche, minacciando e ingiuriando le autorità fasciste.

Il 12 febbraio a Bazzano e a Monteveglio si svolgono imponenti manifestazioni di piazza. Nel primo comune 800 persone protestano per la mancata distribuzione di generi alimentati.

A Monteveglio circa 400 donne, in gran parte contadine, reclamano sale, zucchero e altri generi e dopo il diniego del Commissario prefettizio assalgono e svuotano i depositi del mercato nero. La dimostrazione popolare si ripete il giorno seguente.

A Crespellano il 13 si radunano in piazza circa 300 persone, soprattutto donne, reclamando grassi “dai ricchi fascisti”. Vengono assaltati due magazzini e distribuiti grossi quantitativi di generi alimentari.

Prima della fine della guerra vi saranno a Crespellano altre nove manifestazioni di strada, sostenute dalle formazioni partigiane e dalle organizzazioni clandestine di sinistra.

Il 14 febbraio le donne di Monteveglio tornano in piazza per la terza volta, ma la manifestazione è interrotta da una incursione alleata.

Il 20 febbraio le dimostrazioni popolari coinvolgono cinque comuni: Granarolo, Minerbio, Molinella, Budrio e Galliera.

Le proteste, portate avanti con il supporto delle formazioni partigiane del luogo, hanno modalità e dinamiche che si ripetono pressoché uguali in tutta la Bassa bolognese.

Approfondimenti
  • Luigi Arbizzani, Contro gli oppressori la campagna bolognese, in "Resistenza oggi Bologna", 40. della lotta di liberazione, Bologna, a cura dell'ANPI provinciale, 1984, pp. 44-49
  • Luigi Arbizzani, Guerra, nazifascismo, lotta di liberazione nel Bolognese, luglio 1943-aprile 1945. Fotostoria, 5. ed., Bologna, Edizioni della Provincia, 2005, p. 25
  • Luigi Arbizzani, Nazario Sauro Onofri, Giuliana Ricci Garotti, L'unione dei mille strumenti. Storia della cooperazione bolognese dal 1943 al 1956, Bologna, Emilia Romagna, 1991, pp. 48-52
  • Luciano Bergonzini, Considerazioni sulla guerriglia urbana a Bologna e sui piani insurrezionali del settembre 1944 e aprile 1945, in Per il 40. della Resistenza. Saggi e contributo bibliografico, a cura di Alessandro Roveri, Bologna, Clueb, 1984, p. 50
  • La Resistenza, il fascismo, la memoria. Bologna 1943-1945, a cura di Alberto De Bernardi e Alberto Preti, Bologna, Bononia University Press, 2017, pp. 182-183
Contenuto inserito il 19 ott 2020 — Ultimo aggiornamento il 24 mag 2022
vedi tutto l’anno 1945