Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

12 settembre 1917

Muore in guerra il pittore Athos Casarini

il pittore bolognese Athos Casarini (1883-1917) muore in trincea sul monte San Gabriele. Emigrato a New York nel 1909, è stato l'unico artista italiano presente nella famosa esposizione dell'Armory Show del 1913.

Pur essendo il solo futurista a pronunciarsi contro la guerra, è tornato in Italia e si è arruolato volontario nel 1915. Alcuni quadri di Casarini, riportati a Bologna dal fratello dopo la guerra, saranno esposti nel 1919 alla Esposizione nazionale di Guerra.

A. Casarini - Casa dell'impresario di pompe funebri - 1913-14ca - Fonte: Mostra Da Cimabue a Morandi - Fondazione Carisbo - Palazzo Fava (BO) - 2015
A. Casarini - Casa dell'impresario di pompe funebri - 1913-14ca - Fonte: Mostra Da Cimabue a Morandi - Fondazione Carisbo - Palazzo Fava (BO) - 2015
A. Casarini - Grattacieli di New York - 1913ca - Fonte: Mostra Da Cimabue a Morandi - Fondazione Carisbo - Palazzo Fava (BO) - 2015
A. Casarini - Grattacieli di New York - 1913ca - Fonte: Mostra Da Cimabue a Morandi - Fondazione Carisbo - Palazzo Fava (BO) - 2015
Approfondimenti
  • Artisti bolognesi del XX secolo, dal 6 al 15 ottobre 1973, a cura di Efrem Tavoni, presentazione di Franco Solmi, Casalecchio di Reno, Lito Baroncini, stampa 1973, p. s.n.
  • Athos Casarini futurista, Bologna, Palazzo di Re Enzo e del Podestà, 4 dicembre 2003-7 marzo 2004, a cura di Claudio Poppi, s.l., Abacus, 2003
  • Alessandro Cervellati, Bologna futurista, Bologna, a cura dell'Autore, 1973, p. 59
  • Fondazione Cassa di risparmio in Bologna, Genus Bononiae-musei nella città, Antico e moderno. Acquisizioni e donazioni per la storia di Bologna (2001-2013), a cura di Angelo Mazza, Bologna, Bononia University Press, 2014, pp. 216-217
  • Romeo Forni, Viaggio con la pittura bolognese del XX secolo, con una testimonianza di Renato Zangheri, Roma, A. Pellicani, 1996, pp. 26-27
  • Il Liberty a Bologna e nell'Emilia Romagna. Architettura arti applicate e grafica, pittura e scultura. Retrospettiva di Roberto Franzoni, Adolfo De Carolis e Leonardo Bistolfi. Prima indagine sull'art-deco, marzo - maggio 1977, 2. ed., Bologna, Grafis, 1977, pp. 252, 283-284, 335-336 (ill.)
  • Mostra delle nuove acquisizioni alle Raccolte d'Arte comunali, Collezioni comunali d'arte, Galleria d'arte moderna, Museo civico, 31 ottobre-15 novembre 1964, Bologna, Arti grafiche Tamari, 1964, tavv. 5-11
  • MSB Palazzo Pepoli. Museo della storia di Bologna. Testi del percorso espositivo, Bologna, Bononia University Press, 2011, p. 123
  • Anna Maria Nalini Setti, Storia, fatti d'arte, costume a Bologna nella prima metà del secolo, in: Futurismo in Emilia Romagna, a cura di Anna Maria Nalini, Modena, Artioli, 1990, p. 38, 41-42
  • Marilena Pasquali, La pittura del primo Novecento in Emilia e Romagna (1900-1945), in La pittura in Italia. Il Novecento, Milano, Electa, 1992, vol. 1., 1900-1945, tomo 1., pp. 336
  • Franco Solmi, Athos Casarini pittore, 1883-1917, Bologna, Alfa, 1963
  • Giuseppe Virelli, L'arte all'Esposizione Nazionale della Guerra, in Grande guerra e costruzione della memoria. L'Esposizione Nazionale della Guerra del 1918 a Bologna, a cura di Elena Rossoni con la collaborazione di Sonja Moceri, Bologna, Compositori, 2009, pp. 94-98

Contenuto inserito il 2 ott 2020
vedi tutto l’anno 1917