Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

1880

Palazzo Odorici a Bagnarola venduto ai braccianti

Dove
Palazzo Bentivoglio-Odorici, Via Armiggia, 10, Bagnarola, Budrio, Bologna

Il grande Palazzo Bentivoglio a Bagnarola, detto il Palazzo di Sopra, viene venduto a una cooperativa di braccianti.

Fu acquistato nel Settecento dall'abate Pier Antonio Odorici, tesoriere di Papa Benedetto XIV e proprietario a Bologna del nobile palazzo Zani in via Santo Stefano.

Costui, pur essendo soltanto un borghese arricchito, volle rivaleggiare con le nobili famiglie del luogo, in particolare i Malvezzi, che qui possedevano le ville dell'Aurelio e del Floriano - la piccola Versailles bolognese - e i Ranuzzi Cospi, proprietari della bella Villa di Sotto, situata poco più a nord.

Odorici ristrutturò la villa, arricchendola all'interno con “mirabili pitture a tempera” raffiguranti scene bibliche e composizioni allegoriche, eseguite da Nicola Bertuzzi, detto l'Anconetano (1710-1777).

Fece inoltre costruire accanto ad essa un grande edificio a ferro di cavallo, dotato di portici e botteghe e destinato a ospitare una fiera annuale degna di quella “privilegiata” dei Malvezzi.

Dopo la morte di Pier Antonio, il figlio adottivo sperperò le sue sostanze. La grande villa di Bagnarola e gli edifici annessi furono venduti e passarono in varie mani.

I braccianti uniti in cooperativa frazioneranno il palazzo in tanti appartamenti, “formando una specie di alveare diviso da tramezze entro atrii e saloni con ricchi dipinti sulle volte, circondati da belle cornici in stucco” (Beseghi).

Le opere d'arte e le preziose decorazioni introdotte nel palazzo dall'Odorici saranno minacciate, senza loro colpa, dai fumi delle cucine, dalla polvere, dalle crepe.

Nel '900 nell'area di Palazzo Odorici sorgerà la prima fabbrica della ditta Bitelli, famosa produttrice di rulli compressori e altre macchine per lavori stradali.

Approfondimenti
  • Umberto Beseghi, Castelli e ville bolognesi, Bologna, Tamari, 1957, pp. 312-315
  • Bologna e la sua provincia. Tesori ed emozioni, a cura di Carlo Marulli, da un'idea di Renzo Renzi, Bologna, Pendragon, 2003, p. 115
  • Fedora Servetti Donati, Budrio casa nostra, Budrio, a cura del Comune, stampa 1963, p. 134
  • Palazzo Zani, a cura di Michele Danieli, Davide Ravaioli, Argelato, Minerva, 2011
vedi tutto l’anno 1880