Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

3 giugno 1871

Abbattuta la chiesina della Garisenda. Trasferita la statua di San Petronio

Viene demolita la chiesina della Madonna delle Grazie o Madonna di Porta - arch. Antonio Laghi - addossata alla torre Garisenda in piazza Ravegnana. Sono abbattute anche due casupole con botteghe da ciabattino e battirame dotate di antiche serrande.

La chiesina, con gli arredi sacri, fu acquistata nel 1804 da Piriteo Malvezzi, assieme alla torre Garisenda e alla vicina statua di San Petronio.

Come segretario della R. Deputazione di Storia Patria Giosue Carducci leva la sua voce perchè venga preservato l'antico dipinto - forse di Lippo Dalmasio (1355-1410) - "che vedesi sur una delle pareti della chiesetta, che è pur parete esterna della torre", importante "come monumento di storia patria".

La statua di San Petronio - opera di Gabriele Brunelli (1683) - collocata in precedenza nella piazzetta delle due torri, è trasferita all’interno della basilica di piazza Maggiore, nella cappella di San Rocco.

Era stata donata dal cardinale Pallavicini alla Compagnia degli Strazzaroli, a protezione del pittoresco mercato, che in quel luogo si svolgeva.

Approfondimenti
  • Luca Baccolini, I luoghi e i racconti più strani di Bologna. Alla scoperta della "dotta" lungo un viaggio nei suoi luoghi simbolo, Roma, Newton Compton, 2019, p. 204
  • Bologna ai tempi di Stendhal, mostra iconografica, Bologna, 13-20 maggio 1972, introduzione e catalogo di Giancarlo Roversi, in: "L'Archiginnasio", 66-68 (1971-1973), vol. 2., p. 779

  • Luigi Bortolotti, Bologna dentro le mura. Nella storia e nell'arte, Bologna, La grafica emiliana, 1977, p. 89
  • Enrico Bottrigari, Cronaca di Bologna, a cura di Aldo Berselli, Bologna, Zanichelli, 1960-1962, vol. 3., p. 341, 446; vol. 4., pp. 179-180
  • Cent'anni fa Bologna. Angoli e ricordi della città nella raccolta fotografica Belluzzi, a cura di Otello Sangiorgi e Fiorenza Tarozzi, Bologna, Costa, 2000, p. 65
  • Giuseppe Coccolini, Sviluppo edilizio-urbanistico in Bologna da Napoleone alla Prima Guerra mondiale. Cronologia degli avvenimenti più importanti, in "Strenna storica bolognese", XLV (1995), pp. 161-189
  • Tiziano Costa, Olindo Guerrini e il suo tempo alias Lorenzo Stecchetti, Bologna, Costa, 2016, p. 67 (foto)
  • Franco Cristofori, Bologna. Immagini e vita tra Ottocento e Novecento, Bologna, Alfa, 1978, p. 41
  • Angelo Finelli, Bologna ai tempi che vi soggiornò Dante, rist. anast., Calcara, Arti Grafiche Jolly, stampa 1975, p. 106 (foto)
  • Fotografia & fotografi a Bologna, 1839-1900, a cura di Giuseppina Benassati, Angela Tromellini, Casalecchio di Reno, Grafis, 1992, pp. 204-205 (foto)
  • Giuseppe Guidicini, Cose notabili della città di Bologna, ossia Storia cronologica de' suoi stabili sacri, pubblici e privati, vol. 4., Bologna, Società Tipografica dei Compositori, 1872, p. 285
  • Nazario Sauro Onofri, Il dibattito sui servizi pubblici al consiglio comunale di Bologna negli ultimi decenni del secolo scorso, in: La municipalizzazione nell'area padana. Storia ed esperienze a confronto, a cura di A. Berselli, F. Della Peruta, A. Varni, Milano, F. Angeli, 1988, p. 503
  • Marco Poli, Accadde a Bologna. La città nelle sue date, Bologna, Costa, 2005, p. 215
  • Marco Poli, Bologna com'era, Argelato, Minerva, 2020, p. 191
  • Giovanni Ricci, Bologna, Roma ecc., Laterza, 1980, p. 134
  • Giovanni Ricci, Bologna. Storia di un'immagine, fotografie di Paolo Monti, introduzione di Andrea Emiliani, Bologna, Alfa, stampa 1976, p. 351
  • Daniela Schiavina, La statua di San Petronio in piazza di Porta Ravegnana, in: "La Torre della Magione", 3 (2017), pp. 2-3

  • Alfredo Testoni, Bologna che scompare, ristampa della 2. ed., Bologna, Cappelli, 1972, p. 27
  • Marco Veglia, La vita vera. Carducci a Bologna, Bologna, Bononia University press, 2007, pp. 155-156

  • Athos Vianelli, Bologna tradizionale, Bologna, Guidicini e Rosa, 1978, p. 10, 12 (foto)

vedi tutto l’anno 1871