Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

1 gennaio 1867

Villa Caldesi. La Casa dell'Angelo

L'ex chiesa delle monache degli Angeli, soppressa nel 1831, diviene villa Caldesi. Si trova fuori porta San Mamolo all'angolo con la via Panoramica per San Michele in Bosco.

Nel convento appresso, i Canonici Renani custodivano una famosa pala di Giotto, in seguito trasferita alla Pinacoteca Nazionale. Dal 1370 vi si insediarono i monaci Camaldolesi. Nel 1598 l'edificio passò al Collegio Montalto. Durante la peste del 1630 fu trasformato in lazzaretto per gli uomini.

Della chiesa rimane un portico occluso di sei arcate, orientato a nord verso la città. E' decorato con terrecotte, tondi tra arco e arco e capitelli in stile Rinascimento.

La testata su via San Mamolo è chiusa da una bifora sormontata da un elegante angelo "dalle chiome svolazzanti, dalle lunghe ali, dalla tunica a doppie maniche e dalla veste leggera cadente fin sopra i piedi" (Zucchini).

Villa Caldesi sarà conosciuta come la Casa dell'Angelo. Alla fine del '900 il Comune di Bologna la destinerà a sede del Quartiere Colli e del Centro Amilcar Cabral, nato nel 1974 come osservatorio e centro di studi sui paesi dell'Asia dell'Africa e dell'America Latina.

Approfondimenti

Bologna nelle sue cartoline, a cura di Antonio Brighetti, Franco Monteverde, Cuneo, L'arciere, 1986, vol. 2: Vedute della città, p. 95


Alberto Menarini, Athos Vianelli, Bologna per la strada. Leggende e curiosità. Seconda serie, Bologna, Tamari, 1975, pp. 38-39



Centro Amilcar Cabral

vedi tutto l’anno 1867