Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

1 novembre 1867

Riapre l'Ospedale Maggiore

L'Ospedale Maggiore riapre dopo quasi un anno e mezzo e dopo cospicui restauri e ingrandimenti. Ora può disporre di 280 posti letto. Con le proprie rendite mantiene circa 250 ammalati al giorno.

Considerato l'ospedale generale di Bologna, il Maggiore è il risultato della fusione di vari istituti in epoca napoleonica. E' ubicato in via Riva Reno, lungo il tratto del canale dopo il ponte della Carità, nell'edificio che dal 1725 era sede dell'Ospedale della Vita.

Tra il 1867 e il 1186 giungeranno all'ospedale numerosi lasciti, molto importanti per l'aumento della ricettività e il progredire della ricerca. Una donazione del conte Gaetano Zucchini, nel marzo 1882, consentirà, ad esempio, l'incremento di quattro posti letto.

Il Maggiore sarà tra i primi ospedali in Italia a dotarsi di un reparto di isolamento per ammalati di tubercolosi, una struttura che più avanti, grazie al lascito del marchese Carlo Alberto Pizzardi, verrà trasferita in un nuovo edificio a padiglioni sulla collina di Bellaria.

Approfondimenti
  • Cent'anni fa Bologna. Angoli e ricordi della città nella raccolta fotografica Belluzzi, a cura di Otello Sangiorgi e Fiorenza Tarozzi, Bologna, Costa, 2000, pp. 100-101
  • Tiziano Costa, Canali & Aposa. Foto-percorso nella Bologna scomparsa, Bologna, Costa, 2001, pp. 36-37 (ill., foto)
  • Guida al patrimonio dei Beni Culturali delle Aziende Sanitarie, Regione Emilia-Romagna, a cura di Valerio Borgonuovo, Graziano Campanini, Bologna, Bononia University press, 2013, pp. 102-103
  • Mario Maragi, I sette secoli dell'Ospedale Maggiore, in: id., Per la cultura bolognese, scritti a cura di Giovanni Guidi, Bologna, Bononia University Press, 2004, pp. 79-81
  • Sette secoli di vita ospitaliera in Bologna, Bologna, L. Cappelli, 1960, p. 87, 267

vedi tutto l’anno 1867