Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

17 marzo 1867

Minghetti rieletto deputato

Le elezioni politiche sono effettuate secondo il sistema censitario ristretto, vigente in Piemonte dal 1848. Alle urne vanno solo metà degli ammessi (l'1,36% della popolazione totale). Prevalgono i liberali, moderati e progressisti.

Tra gli eletti in città vi sono il marchese Gioacchino Napoleone Pepoli e Carlo Berti Pichat, mentre in provincia prevalgono Camillo Casarini, Rodolfo Audinot, Girolamo Dina e Paolo Silvani.

Marco Minghetti è eletto deputato nel collegio 65, con soli nove voti in più del candidato democratico, l'avvocato Giuseppe Ceneri, rappresentante del partito "avanzato".

Il giornale "L'Amico del Popolo" parla comunque di "idolo scosso" e di vittoria morale della sinistra. Per il Bottrigari Minghetti "non gode in Patria di alcuna popolarità".

Lo scanno di Minghetti in Parlamento - Museo del Risorgimento (BO)
Lo scanno di Minghetti in Parlamento - Museo del Risorgimento (BO)
Bibliografia

Enrico Bottrigari, Cronaca di Bologna, a cura di Aldo Berselli, Bologna, Zanichelli, 1960-1962, vol. 3., pp. 461-464


 

Dal Santerno al Panaro. Bologna e i comuni della provincia nella storia nell'arte e nella tradizione, a cura e coordinamento di Cesare Bianchi, Bologna, Proposta edizioni, stampa 1987, vol. I, p. 72


Mario Maragi, Storia della Società Operaia di Bologna, Imola, Cooperativa P. Galeati, 1970, p. 107



contenuto inserito il 7 dic 2018