Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

15 agosto 1867

Liquidazione dell'asse ecclesiastico

Dopo il Regio Decreto del 7 luglio 1866, per il quale vengono soppressi gli ordini religiosi, la Legge 15 agosto 1867 n. 3848 dispone la confisca dei loro beni.

Il provvedimento è considerato eversivo dai cattolici e rischia di “favorire la concentrazione del patrimonio nelle mani di pochi magnati e speculatori” (Gherardi), come è già avvenuto nel periodo napoleonico.

A Bologna scompaiono diciotto conventi, in gran parte requisiti dall'autorità militare, essendo in corso la guerra contro l'Austria.

Le prime cartoline illustrate mostrano i soldati in posa fuori da caserme che tradiscono la loro diversa origine: la caserma di fanteria nel convento di San Salvatore, le caserme di cavalleria in San Domenico e Sant'Isaia, quelle di artiglieria in Santa Caterina e fuori Porta S. Mamolo.

Alcuni degli immobili secolarizzati entreranno in seguito in possesso del Municipio, dopo laboriose trattative col Demanio: S. Giuseppe, S. Giacomo e S. Domenico saranno destinati a lazzaretto e scuole tecniche, Santa Lucia diverrà palestra e laboratorio della scuola professionale Aldini-Valeriani.

Alla Provincia andranno il convento di San Giovanni Battista per il manicomio e quello di San Salvatore per il Consiglio Provinciale Scolastico.

La legge delle soppressioni colpisce anche alcuni edifici propriamente di culto, per i quali è previsto un trattamento particolare.

Ad esempio la basilica di San Francesco diventa magazzino militare, mentre nella chiesa di San Domenico verrà abbattuto il portico antistante e l'antico protiro, come atto ostile nei confronti dei “frati dell’Inquisizione”.

Dal 23 ottobre 1866 i Domenicani hanno avuto 45 giorni di tempo per lasciare il loro convento.

Ex convento di San Salvatore (BO)
Ex convento di San Salvatore (BO)
Ex convento di San Salvatore (BO)
Ex convento di San Salvatore (BO) - Interno
Ex convento di San Salvatore (BO)
Ex convento di San Salvatore (BO)
Bibliografia
  • Bologna nelle sue cartoline, a cura di Antonio Brighetti, Franco Monteverde, Cuneo, L'arciere, 1986, vol. 2: Vedute della città, pp. 45, 99, 103-104
  • Tiziano Costa, Chiese di Bologna. Storia, arte e cronaca, Bologna, Costa, 2009, p. 68
  • Alfonso D'Amato O.P, I Domenicani a Bologna, Bologna, Studio domenicano, 1988, vol. 2., 1600-1987, pp. 1001-1005
  • Andrea Emiliani, Bologna. Cronache dal vivere, Argelato, Minerva, 2013, pp. 23-24, 59, 90-91
  • Luciano Gherardi, Il sole sugli argini. Testimonianza evangelica di S. Clelia Barbieri, 1847-1870, e storia di famiglia delle Minime dell'Addolorata, Bologna, Il mulino, 1989, p. 70

  • Nuove funzionalità per la città ottocentesca: il riuso degli edifici ecclesiastici dopo l'Unità, atti del Convegno, Bologna, 16 marzo 2001, a cura di Angelo Varni, Bologna, BUP, 2004
  • Marco Poli, Accadde a Bologna. La città nelle sue date, Bologna, Costa, 2005, p. 213
  • San Giovanni in Monte recuperato, a cura di Roberto Scannavini, Bologna, Grafis, 1996, p. 45
contenuto inserito il 21 feb 2021 — ultimo aggiornamento il 8 mar 2022