Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

9 giugno 1867

Il Comizio Agrario

E' ufficialmente inaugurato il Comizio Agrario di Bologna. E' presieduto dal marchese Luigi Pizzardi e conta fra i suoi membri i nomi più importanti del mondo agrario locale. Ha come obbiettivo la rappresentanza legale del ceto agrario presso il governo e la promozione del progresso dell'agricoltura.

Pur soffrendo di carenza di mezzi finanziari, negli anni successivi organizzerà a Bologna e nel circondario numerose conferenze sui più importanti argomenti di interesse agrario, tenute da agronomi del Comizio e da professori invitati.

Tra i più dinamici protagonisti di questa importante opera di divulgazione, vi è Annibale Certani (1829-1914), "padre della moderna agricoltura bolognese", uno dei più eminenti agronomi italiani e inventore dell'aratro "ravagliatore", che permette l'aratura in profondità dei terreni agricoli.

Bibliografia
  • Fabio Degli Esposti, La Cattedra ambulante di agricoltura di Bologna (1893-1935), in Interpretare l'innovazione, a cura di Massimo Tozzi Fontana, Giorgio Dragoni, Bologna, Il Nove, 1997, pp. 270-271
  • Giancarlo Roversi, Annibale Certani, l'agricoltura diventa moderna, in: "Saecularia nona. Università di Bologna, 1088-1988", 13 (1996-97), pp. 109-113
  • Statuto pel Comizio agrario del Circondario di Bologna, approvato nelle Assemblee del Comizio tenutesi nei giorni 30 maggio 1890, 30 gennaio 1891 e dal Ministero di agricoltura, industria e commercio addì 4 marzo successivo, Bologna, Societa tip. già Compositori, 1891

contenuto inserito il 20 ott 2018