Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

17 maggio 1864

Le case "per i poveri" di via Sana

Il Comune concede a prezzo simbolico - a una Società anonima che fa capo alla Cassa di Risparmio - un'area edificabile nei pressi di porta Saragozza per la costruzione di case popolari.

Lungo le mura verso porta S. Isaia, dopo la demolizione delle abitazioni esistenti e lo sgombero dei residenti, vengono costruite otto casette tutte uguali, divise in quattro appartamenti "composti della cucina, di una camera da letto, di un piccolo camerino contenente il cesso e l'acquaio, e di un locale pel combustibile".

Dal 17 maggio famiglie non numerose di operai possono disporre di 32 appartamenti di nuova costruzione, a prezzi d'affitto piuttosto bassi.

La nuova strada è chiamata "via Sana". Molti operai, però, rifiuteranno per ragione di dignità di abitare nelle cosiddette "case dei poveri".

Più avanti gli alloggi saranno incorporati nel nuovo manicomio Roncati e destinati come dormitori dei dementi innocui. Con i proventi della vendita sarà costruito il "falansterio" di via Saragozza, su progetto dell'ing. Coriolano Monti.

Bibliografia
  • Carla Angeloni, Marco Poli, Il bene della casa. I 130 anni della Cooperativa Risanamento, Argelato, Minerva, 2014, pp. 7-8
  • Enrico Bottrigari, Cronaca di Bologna, a cura di Aldo Berselli, Bologna, Zanichelli, 1960-1962, vol. 3., p. 329
  • Carlo Cesari, Giuliano Gresleri, Residenza operaia e città neo-conservatrice. Bologna caso esemplare, Roma, Officina, 1976, pp. 105-106
  • Franco Cristofori, Bologna. Immagini e vita tra Ottocento e Novecento, Bologna, Alfa, stampa 1978, p. 456
  • Mirtide Gavelli, Igiene, sanità e diritto dell'abitare: la rivoluzione di fine Ottocento, in: Dalle società di mutuo soccorso alle conquiste del welfare state, a cura di Anna Salfi e Fiorenza Tarozzi, Roma, Ediesse, 2014, pp. 118-120
  • Roberto Scannavini e Raffaella Palmieri, Michele Marchesini, La nascita della città post-unitaria, 1889-1939: la formazione della prima periferia storica di Bologna, Bologna, Nuova Alfa, 1988, p. 60

contenuto inserito il 9 ott 2018 — ultimo aggiornamento il 11 gen 2022