Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

maggio 1862

La Società Patriottica femminile

Per iniziativa di un gruppo di operaie sorge a Bologna la Società Patriottica femminile, che ha per scopo principale raccogliere sussidi per il compimento dell'unità nazionale.

Vi aderiscono donne attivamente impegnate nel movimento risorgimentale, come Carolina Bonafede (1811-1888), autrice di un libro sulle donne bolognesi insigni.

E' divisa, come la Operaia, in vari comitati: d'istruzione, di lavoro e sanitario. A quest'ultimo, formato soprattutto di medici, sono unite Provveditrici incaricate di far visita alle socie inferme e di portare loro aiuto. 

Il 13 dicembre la Società Femminile chiederà ed otterrà di fondersi con la Società Operaia. La fusione non sarà però totale: pur nella comune attività rimarrà la distinzione tra i sessi e si avranno di fatto due società.

Nel 1865 sarà raggiunto il limite di 184 iscritte, numero che diminuirà progressivamente negli anni seguenti, fino alle 75 del 1870.

Approfondimenti
  • Enrico Bottrigari, Cronaca di Bologna, a cura di Aldo Berselli, Bologna, Zanichelli, 1960-1962, vol. 3., pp. 245-246
  • Giuseppe Brini, Artigiani a Bologna. Cenni di storia e attualità, Bologna, Tamari, 1978, p. 107
  • Aristide Ravà, Storia delle associazioni di mutuo soccorso e cooperative nelle provincie dell'Emilia, Bologna, Nicola Zanichelli, 1873, pp. 53-54
  • Società patriottica femminile istituita in Bologna l'anno 1862. Regolamento, Bologna, Tip. delle Scienze, s.d.
vedi tutto l’anno 1862