Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

9 dicembre 1862

Il Regio Istituto Tecnico

Con R.D. del 30 ottobre 1862 è fondato il Regio Istituto Tecnico di Bologna, voluto dall'Amministrazione provinciale, dal Comune e della Camera di Commercio e Arti.

E' aperto ufficialmente il 9 dicembre in via San Domenico (poi via Garibaldi), nel complesso già sede del Gabinetto Aldini e delle Scuole Pie.

Nel primo periodo di attività opereranno le sezioni Fisico-Matematica, Commercio-Ragioneria e Agrimensura. Nel 1883 l'istituto verrà intitolato allo scrittore e agronomo bolognese Pier Crescenzi (XIII-XIV sec.). Avrà tra i suoi insegnanti Antonio Pacinotti (1841-1912), Augusto Righi (1850-1920), lo scrittore Adolfo Albertazzi (1865-1924).

Dal 1923 la sezione Fisico-Matematica sarà assorbita nel nuovo liceo scientifico "A. Righi". Dopo la riforma Gentile (1931) la scuola assumerà la denominazione di Regio Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri "Pier Crescenzi".

Nel 1962 l'antica sezione Agrimensura diventerà un instituto autonomo per geometri intitolato ad Antonio Pacinotti, con sede in via Gombruti e nell'ex convento di Santa Maria della Concezione in via Saragozza. Nel 1983 il Pier Crescenzi si trasferirà nello stesso complesso.

La sede del Regio Istituto Tecnico in piazza San Domenico (BO)
La sede del Regio Istituto Tecnico in piazza San Domenico (BO)
Ex Istituto Tecnico "Pier Crescenzi" (BO)
Ex Istituto Tecnico "Pier Crescenzi" (BO)
Sede dell'Istituto di Istruzione Superiore "Crescenzi - Pacinotti - Sirani" - via Saragozza (BO)
Sede dell'Istituto di Istruzione Superiore "Crescenzi - Pacinotti - Sirani" - via Saragozza (BO)
Bibliografia
  • Antologia Centocinquantenaria, Istituto Crescenzi Pacinotti Bologna 1862-1912, Bologna, Istituto Crescenzi Pacinotti, 2014, vol. 1.: Archeologie, pp. 20-21, 73
  • Antologia Centocinquantenaria. Istituto Crescenzi Pacinotti Bologna 1862-2012, Bologna, Istituto Crescenzi Pacinotti, 2014, vol. 3: Album biografico, pp. 38-44 (Pier Crescenzi)
  • Enrico Bottrigari, Cronaca di Bologna, a cura di Aldo Berselli, Bologna, Zanichelli, 1960-1962, vol. 3., p. 278
  • Francesco Bochicchio, I precedenti storici dell'istruzione tecnico-professionale nell'area bolognese dalla legge Casati alla Carta della Scuola, in: Manutenzione e sostituzione. L'artigianato, i suoi modelli culturali, la città storica, Bologna, CLUEB, 1983, p. 41
  • Marco Bresadola, Una scuola per la didattica e la ricerca; Pacinotti, Righi e gli strumenti di fisica del "Pier Crescenzi", in: "Strenna storica bolognese", 61 (2011), pp. 19-26
  • Bruno Breveglieri, Da San Domenico alla Concezione: centotrentatré anni di storia dell'Istituto Pier Crescenzi, in: "Strenna storica bolognese", 46 (1996), pp. 169-186
  • Alfonso D'Amato O.P, I Domenicani a Bologna, Bologna, Studio domenicano, 1988, vol. 2., 1600-1987, p. 942 (data cit.: 30 ottobre 1858)
  • Mirella D'Ascenzo, La scuola elementare nell'età liberale. Il caso Bologna, 1859-1911, Bologna, Clueb, 1997, p. 81
  • Giorgio Dragoni, Per una storia della fisica a Bologna, Bologna, Bononia University Press, 2010, p. 37
  • Percorsi di ricerca: la fisica attraversa Bologna, Museo Civico Archeologico di Bologna, 7 ottobre - 13 novembre 2005, a cura di A. M. Rossi ... et al., Bologna, Bononia University Press, 2005, p. 189
  • Marco Poli, Accadde a Bologna. La città nelle sue date, Bologna, Costa, 2005, p. 212
  • Lo Studio e la città: Bologna 1888-1988, a cura di Walter Tega, Bologna, Nuova Alfa, 1987, p. 310

Contenuto inserito il 16 nov 2020