Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

9 febbraio 1860

Progetto di Museo civico

Luigi Frati, segretario della Deputazione di Storia Patria, propone la creazione di un museo, che unisca le raccolte archeologiche donate da Pelagio Palagi e quelle dell'Università. Il progetto sarà pubblicato nel Bollettino della Deputazione del 1862.

La sede più idonea appare il palazzo Galvani, ex Ospedale della Morte, che viene acquistato dal Comune e restaurato a cura dell'ingegnere capo Coriolano Monti. Nel corso del 1861 è costruito l'arco di collegamento con l'Archiginnasio sopra via Foscherari, sul quale è posta questa memoria in marmo:

Quest'arco su la via
a congiungere
Biblioteca e Archivio
fabbricato nel 1861
ricorda ai Nepoti
con gli antichi nomi dei due Edificii
Archiginnasio e Ospedale della morte
insegnamento di Civile grandezza
datoci dagli Avi
quando posero ad abitare
vicino alla sapienza la carità.

Del museo si parlerà per qualche anno invano: ancora nel 1867 le collezioni Palagi saranno contenute in casse e in gran parte senza inventario.

La lapide ricorda la costruzione nel 1861 dell'arco di collegamento tra l'Ospedale della Morte e l'Archiginnasio
La lapide ricorda la costruzione nel 1861 dell'arco di collegamento tra l'Ospedale della Morte e l'Archiginnasio
Cortile interno e ingresso del museo civico archeologico (BO)
Cortile interno e ingresso del museo civico archeologico (BO)
Bibliografia
  • Enrico Bottrigari, Cronaca di Bologna, a cura di Aldo Berselli, Bologna, Zanichelli, 1960-1962, vol. 3., pp. 204-205, 230-231
  • Dalla Stanza delle Antichità al Museo civico. Storia della formazione del Museo civico archeologico di Bologna, a cura di Cristiana Morigi Govi, Giuseppe Sassatelli, Casalecchio di Reno, Grafis, 1984, pp. 117-118, 211-213

evento inserito il 10 ago 2018