Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

29 marzo 1860

I deputati bolognesi nel Parlamento italiano

Il 25 e 29 marzo si tengono in Emilia le elezioni politiche a suffragio ristretto per i rappresentanti al parlamento del regno sabaudo. Nel primo collegio è eletto Cavour, con 320 voti su 348 votanti. Eletto anche a Genova, Firenze e in altri collegi, opterà per quello di Torino.

A Bologna, dopo un'elezione supplettiva, Cavour sarà sostituito da Luigi Tanari (1820-1904), patriota e compagno di giovinezza di Marco Minghetti, futuro prefetto e presidente della Società Agraria bolognese.

Negli altri collegi bolognesi risultano eletti Gioacchino Napoleone Pepoli (293 voti), Carlo Berti Pichat (305), Marco Minghetti (291) e Rodolfo Audinot (258): sono i primi deputati bolognesi al Parlamento italiano.

Minghetti - il politico bolognese che più di ogni altro ha vissuto l'esperienza del costituzionalismo pontificio - sarà nominato il 1° novembre ministro degli Interni nel nuovo gabinetto di Cavour. Dopo la morte di quest'ultimo parteciperà a quella ristretta “consorteria” di potere liberal-moderata che avrà grande peso nella costruzione del nuovo stato.

Lapide ricordo di Rodolfo Audinot sulla sua casa in via S. Isaia (BO)
Lapide ricordo di Rodolfo Audinot sulla sua casa in via S. Isaia (BO)
Bibliografia
  • Luigi Arbizzani, Sguardi sull'ultimo secolo. Bologna e la sua provincia, 1859-1961, Bologna, Galileo, 1961, p. 14
  • Aldo Berselli, Marco Minghetti ministro di Cavour, in: "Strenna storica bolognese", 1955, pp. 35-41
  • Enrico Bottrigari, Cronaca di Bologna, a cura di Aldo Berselli, Bologna, Zanichelli, 1960-1962, vol. 3., pp. 35-36, 62
  • Il Consiglio provinciale. La storia attraverso le strade, Bologna, a cura della Presidenza Consiglio della Provincia, 2011, p. 51 sgg.
  • Marco Minghetti. Bio-bibliografia, a cura di Raffaella Gherardi, Bologna, A. Forni, stampa 1977, p. 10
  • Elena Musiani, Circoli e salotti femminili nell'Ottocento. Le donne bolognesi tra politica e sociabilità, Bologna, CLUEB, 2003, pp. 94-95 (Luigi Tanari)
  • Valeria Roncuzzi, Mauro Roversi Monaco, Bologna s'è desta! Itinerario risorgimentale nella città, Bologna, Minerva, 2011, pp. 179-180
  • Fiorenza Tarozzi, Politica e società: i primi cinquant'anni di Bologna nel Regno unitario, in: ... E finalmente potremo dirci italiani. Bologna e le estinte Legazioni tra cultura e politica nazionale 1859-1911, a cura di Claudia Collina, Fiorenza Tarozzi, Bologna, Editrice Compositori - Istituto per i Beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna, 2011, p. 24
  • Torri e castelli. Bologna e la sua provincia. Storia, dizionario biografico, opere d'arte, notizie d'oggi, 2. ed. ampliata a cura di Luigi Arbizzani e Pietro Mondini, Bologna, Editrice Galileo, 1966, p. 161 (L. Tanari)
  • Renato Zangheri, L'unificazione, in id., Bologna, Roma, ecc., Laterza, 1986, p. 41

evento inserito il 22 giu 2021