Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

2 ottobre 1859

Piazza Maggiore intitolata a Vittorio Emanuele

Piazza Maggore è intitolata con solenne cerimonia a re Vittorio Emanuele II. Lo stemma o Arma reale di Casa Savoia - una croce bianca in campo rosso, che si trova anche sulla bandiera nazionale - è innalzato, oltre che sulla porta principale del palazzo comunale, su tutti gli edifici pubblici della provincia di Bologna e delle Romagne.

Dopo una solenne cerimonia religiosa nella basilica di San Petronio, con il canto del Te Deum e l'Inno Ambrosiano, il governatore Leonetto Cipriani e le autorità ritornano nel pubblico palazzo.

Le grida della folla, che gremisce Piazza Maggiore, si confondono con il suono delle campane, gli spari delle artiglierie e le armonie delle bande della Guardia Nazionale e delle truppe toscane.

Alla cerimonia assiste il generale Garibaldi, poi accompagnato alla sua residenza dai rappresentanti dell'Assemblea delle Romagne.

Alla sera tutti gli edifici pubblici sono "splendidamente illuminati" e le bande continuano ad allietare la popolazione, che affolla le strade cittadine. Anche le colline attorno a Bologna sono illuminate "con fuochi di Bengala a tre colori".

Negli anni seguenti diverse strade e piazze di Bologna saranno intitolate a protagonisti del Risorgimento: piazza Cavour (1861), via Farini (1866), via Zamboni e via Garibaldi (1867).

Bandiera italiana con lo stemma di Casa Savoia - Museo del Tricolore (RE)
Bandiera italiana con lo stemma di Casa Savoia - Museo del Tricolore (RE)
Bibliografia

Giuseppe Bosi, Archivio patrio di antiche e moderne rimembranze felsinee, rist. anast., Sala Bolognese, A.Forni, 1975, vol. 4., pp. 193-194


Enrico Bottrigari, Cronaca di Bologna, a cura di Aldo Berselli, Bologna, Zanichelli, 1960-1962, vol. 2., pp. 514-515


Garibaldini e partigiani. Almanacco bolognese 1960, a cura di Luigi Arbizzani, Bologna, Galileo, 1960, p. 37 (data: 2 ottobre)


Mario Fanti, Le vie di Bologna. Saggio di toponomastica storica e di storia della toponomastica urbana, Bologna, Istituto per la storia di Bologna, 2000, vol. I, p. 25


Maria Chiara Liguori, Le vie dell’orgoglio. Toponomastica risorgimentale e nuovo volto della Bologna post-unitaria, in: ... E finalmente potremo dirci italiani. Bologna e le estinte Legazioni tra cultura e politica nazionale 1859-1911, a cura di Claudia Collina, Fiorenza Tarozzi, Bologna, Editrice Compositori - Istituto per i Beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna, 2011, p. 339 (data cit.: 30 settembre 1859)



contenuto inserito il 23 lug 2021