Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

1 gennaio 1859

Il Caffè dei Cacciatori

Il Caffè Ungherese (dell'Ungherese o di Porta Ravegnana), nei pressi delle Due Torri, è acquistato da Carlotta Macchiavelli, donna avvenente, capace di attrarre una scelta clientela di intellettuali e artisti, ma soprattutto di ufficiali dell'esercito.

Tra i suoi avventori più illustri avrà il generale Enrico Cialdini (1811-1892) duca di Gaeta e il marchese Potenziani.

Nel 1867 il nuovo proprietario (sig. Riguzzi) farà decorare la sala maggiore dal pittore Giacomo Lolli, che diffonderà "nelle pareti e nel soffitto le fantasiose vaghezze del suo pennello", raffigurando una bellissima Diana cacciatrice "tra cigni, putti e papaveri".

Nella seconda metà dell'Ottocento, con il nome di Caffè dei Cacciatori, il locale sarà rinomato come "ritrovo dei più noti sportsmens e artisti e dei letterati più in voga".

Enrico Panzacchi vi farà risuonare la sua voce baritonale e Carducci vi porterà "la sua irrequietezza" (Testoni), intrattenendosi con i discepoli Giovanni Pascoli e Severino Ferrari.

Il caffè chiuderà nel 1915, con la demolizione del Mercato di Mezzo e l'edificazione della nuova via Rizzoli.

Monumento al gen. Enrico Cialdini nel municipio di Reggio Emilia
Monumento al gen. Enrico Cialdini nel municipio di Reggio Emilia
Bibliografia
  • I caffè storici in Emilia-Romagna e Montefeltro, a cura di Giancarlo Roversi, Casalecchio di Reno, Grafis, 1994, p. 55, 58, 70
  • Il circolo della caccia in Bologna dal 1888 ad oggi. La storia, il palazzo, le opere d'arte, a cura di Giancarlo Roversi, 2. ed. aggiornata, Castel Maggiore, Cantelli Rotoweb, 2001, pp. 33-34
  • L'Emilia Romagna com'era. Alberghi, caffè, locande, osterie, ristoranti, trattorie. Sulle tracce di un passato recente alla riscoperta dei segni mutati o cambiati di una secolare tradizione d'ospitalità, a cura di Alessandro Molinari Pradelli, Roma, Newton Compton, 1987, pp. 46-47
  • F.I.L.D.I.S., Cenacoli a Bologna, Bologna, L. Parma, 1988, p. 132
  • Guido Giannuzzi, Il caffè. Sociabilità e relazioni, in: Gioachino in Bologna. Mezzo secolo di società e cultura cittadina convissuto con Rossini e la sua musica, a cura di Jadranka Bentini e Piero Mioli, Bologna, Pendragon, 2018, pp. 379-380
  • Alessandro Molinari Pradelli, Osterie e locande di Bologna. La grassa e la dotta in gloria della tavola: folclore, arte, musica e poesia nelle tradizioni contadine e gastronomiche della città felsinea, Roma, Newton Compton, 1980, p. 110, 113
  • Filippo Raffaelli, I segreti di Bologna, Bologna, Poligrafici, 1992, pp. 152-153

contenuto inserito il 11 mar 2020