Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

1 agosto 1857

La Società Nazionale Italiana

Daniele Manin (1804-1857) e Giuseppe La Farina (1815-1863) fondano a Torino la Società Nazionale Italiana, al fine di coordinare i movimenti cospirativi liberali presenti nei vari stati della penisola.

Essa riassume il suo programma nel motto: “Guerra all'Austria, Vittorio Emanuele re d'Italia”. Il conte di Cavour ne sarà la guida occulta.

A questa associazione segreta aderisce subito il movimento promosso a Bologna dal marchese Luigi Tanari (1820-1904), che propugna un regno d'Alta Italia egemonizzato dal Piemonte sabaudo.

Nel 1858 sarà costituito in città un Comitato segreto, che diverrà centro esclusivo d'azione per Bologna e le Romagne.

Con la creazione della Società Nazionale viene a rompersi l'equilibrio tra le due maggiori formazioni politiche che lavorano per l'unità italiana: quella monarchico-costituzionale e quella repubblicana.

Il partito moderato prende il sopravvento a Bologna, come nel resto d'Italia. Molti seguaci di Mazzini aderiscono all'idea di “trasformare la guerra del Piemonte in guerra italiana”, affascinati dalla brillante opera diplomatica di Cavour.

Proclama della Società Nazionale Italiana - Museo del Risorgimento (BO)
Proclama della Società Nazionale Italiana - Museo del Risorgimento (BO)
Bibliografia
  • Arianna Arisi Rota, Geografia della cospirazione. Reti patriottiche fra dissenso e sovversione nella Romagna tardo-pontificia, in: La Romagna nel Risorgimento. Politica, società e cultura al tempo dell'Unità, a cura di Roberto Balzani, Angelo Varni, Roma-Bari, Laterza, 2012, pp. 104 sgg.
  • Aldo Berselli, La situazione politica a Bologna e nelle Legazioni dal 1857 al 12 giugno 1859, in: Il 1859-60 a Bologna, Bologna, Edizioni Calderini, 1961, pp. 83-84
  • Giovanni Maioli, Moderati e partito d'azione nel 1860 a Bologna e nelle Romagne, in: Il 1859-'60 a Bologna, Bologna, Calderini, 1961, pp. 331-332

  • Carlo Manelli, La Massoneria a Bologna dal XII al XX secolo, Bologna, Analisi, 1986, pp. 69-70
  • Umberto Marcelli, Le vicende politiche dalla Restaurazione alle annessioni, in: Storia della Emilia Romagna, a cura di Aldo Berselli, Imola, University Press Bologna, 1980, vol. 3., p. 100
  • Gida Rossi, Bologna nella storia nell'arte e nel costume, Sala Bolognese, Forni, 1980, p. 648
  • Giuseppe Carlo Rossi, La guardia provvisoria e la liberazione di Bologna, in: Il 1859-'60 a Bologna, Bologna, Calderini, 1961, p. 137
  • Torri e castelli. Bologna e la sua provincia. Storia, dizionario biografico, opere d'arte, notizie d'oggi, 2. ed. ampliata a cura di Luigi Arbizzani e Pietro Mondini, Bologna, Editrice Galileo, 1966, p. 35

contenuto inserito il 21 nov 2021