Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

28 gennaio 1855

Il conte Salina dona le sue collezioni

Il 28 gennaio muore il conte Camillo Salina (1793-1855), accademico dell'Istituto delle Scienze e membro della Società Agraria. Lascia in dono al Comune di Bologna la sua preziosa collezione di conchiglie, minerali e reperti geologici.

Nel 1855 essa sarà trasferita, con gli armadi originali, nel palazzo dell'Archiginnasio e sistemata in un'apposita sala. La Raccolta Salina, "una delle più belle d'Italia", passerà nel 1879 al Museo mineralogico dell'Università.

Nel 1857, su suggerimento del direttore dell'Archiginnasio Luigi Frati, il Comune acquisterà dagli eredi anche la ricca collezione di medaglie, oltre 5.300 pezzi, appartenuta all'avv. Luigi Salina (1762-1845), padre di Camillo, ex presidente del Tribunale d'Appello e della Società Agraria bolognese.

Tomba Salina - Cimitero della Certosa (BO)
Tomba Salina - Cimitero della Certosa (BO)
Bibliografia
  • Enrico Bottrigari, Cronaca di Bologna, a cura di Aldo Berselli, Bologna, Zanichelli, 1960-1962, vol. 2., p. 324
  • Dalla Stanza delle antichità al Museo civico. Storia della formazione del Museo civico archeologico di Bologna, a cura di Cristiana Morigi Govi, Giuseppe Sassatelli, Casalecchio di Reno, Grafis, 1984, p. 117, 189
  • Il Museo civico archeologico di Bologna, a cura di Cristiana Morigi Govi, Daniele Vitali, Imola, University press Bologna, 1982, p. 11

contenuto inserito il 15 mag 2019