Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

3 novembre 1855

Esposizione parziale Agraria-Industriale

L'Esposizione Generale Agraria-Industriale viene rimandata al 1856 a causa del colera. Dal 3 al 17 novembre si tiene nelle sale dell'Accademia Pontificia di Belle Arti, sotto la presidenza di Marco Minghetti, una Esposizione parziale.

Gli oggetti presentati, benché non molti di numero, sono “distinti di pregio” e vengono accolti dal pubblico con molto favore. Francesco Lollini, ad esempio, presenta una bilancia “esatta ed elegante”, Luigi Franceschini una scopetta di pelo di capra, Luigi Moretti e Ferdinando Pasciuti espongono alcuni strumenti musicali, mentre Giuseppe Maiani mostra canestri con fiori e farfalle e un tempietto gotico fatti di zucchero “con molto e vario artificio e graziosità”.

Maiani è anche lodato per essere stato il primo a Bologna a fabbricare “confetti fini di ogni genere”. I fratelli Pietro e Paolo Lollini presentano un “Armamentario Chirurgico” con 323 strumenti “belli e buoni”. La macchina per torcere fili di Sebastiano Zavaglia porta alcune importanti novità rispetto a quelle già presenti. Il prof. Bertoloni, infine, fa conoscere una specie di baco da seta proveniente dalle Indie Orientali, da lui introdotto nelle campagne bolognesi.

Bibliografia
  • Gli albori dell'industria a Bologna. Le esposizioni prima dell'Unità. 1852, 1855, 1856, 1857, riedizione promossa dall'Associazione degli industriali della provincia di Bologna, Bologna, Li Causi, 1983, pp. 1-7 (Rapporto della Commissione)
  • Enrico Bottrigari, Cronaca di Bologna, a cura di Aldo Berselli, Bologna, Zanichelli, 1960-1962, vol. 2., pp. 347-348

contenuto inserito il 15 ago 2018