Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

17 maggio 1848

L'abbandono dei volontari napoletani

Una parte del corpo di spedizione napoletano, diretto in Veneto in soccorso ai pontifici del gen. Durando in difficoltà, giunge il 17 maggio a Bologna al comando di Guglielmo Pepe (1783-1855), già ufficiale di Bonaparte e di Murat.

Il generale è però richiamato in patria in seguito ai tragici fatti di Napoli del 15 maggio: il bombardamento dei quartieri popolari in rivolta, lo stato d'assedio, un bilancio di oltre cinquecento morti.

Il 25 maggio le truppe napoletane di stanza a Ferrara decidono di ritirarsi a Ravenna, allontanandosi dal confine.

A Bologna si vivono ore di grave agitazione: la gente sospetta il tradimento dei comandanti borbonici e li ammonisce. "Se restano a Bologna", dicono molti, "morte certa, infamia certissima".

Una delegazione del Circolo Felsineo è inviata da Pepe per convincerlo a a disobbedire agli ordini di re Ferdinando, a mantenere il comando delle sue truppe e a oltrepassare il Po.

E' assieme consegnato un appello alle truppe napoletane “per suscitare in loro sentimenti di lealtà e di devozione alla causa nazionale”.

L'8 giugno una piccola parte dei napoletani, circa 7-800, appartenenti all'artiglieria e al genio - le “armi dotte” - passano finalmente il Po al comando del generale, mentre il grosso dell'esercito torna nel regno seguito dall'indignazione e dallo sconforto delle popolazioni romagnole.

Giunto a Venezia con 2.000 uomini, Pepe è nominato capo dell'esercito e presidente della commissione di difesa dal governo della repubblica.

Sarà protagonista della disperata resistenza della città lagunare e dopo la sua caduta, andrà in esilio in Francia e in Piemonte fino alla morte.

Bibliografia
  • Enrico Bottrigari, Cronaca di Bologna, a cura di Aldo Berselli, Bologna, Zanichelli, 1960-1962, v. 1., pp. 349-354, 359-360
  • Giovanni Natali, Bologna e le Legazioni nella rivoluzione del 1848, in: Il 1859-60 a Bologna, Bologna, Edizioni Calderini, 1961, pp. 44-45
  • Giovanni Natali, I circoli politici bolognesi nel 1848-49, in: "Rassegna storica del Risorgimento", (1938), p. 183
  • Gida Rossi, Bologna nella storia nell'arte e nel costume, Sala Bolognese, Forni, 1980, p. 608

contenuto inserito il 24 ott 2021