Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

21 marzo 1848

La colonna Zambeccari entra a Modena

Si sparge a Bologna la notizia che i liberali modenesi sono insorti contro il Duca. Livio Zambeccari, esponente dell'ala estrema, repubblicana e democratica, della Guardia Civica, raccoglie una colonna di circa 400 uomini e marcia verso Castelfranco, seguita da una colonna di regolari al comando del maggiore Carlo Bignami.

Nonostante l'intimazione del cardinale Legato Amat di non oltrepassare il confine, la colonna Zambeccari entra a Modena il 21 marzo, festosamente accolta dalla popolazione.

La presenza dei volontari bolognesi contribuisce all'esautoramento della reggenza ducale e alla proclamazione del governo provvisorio.

Della colonna Zambeccari fanno parte, tra gli altri, il marchese Sebastiano Tanari, il conte Cesare Mattei, Rinaldo Andreini, fervido promotore della spedizione, Angelo Masini (o Masina) e Pietro Inviti.

Durante la marcia verso Modena vengono disarmati i posti di guardia di Borgo Panigale e Anzola. Altri “eccessi” sono compiuti dentro Modena, all'ex convento dei Gesuiti.

I volontari più animosi vorrebbero muovere verso la Lombardia, seguendo la ritirata degli Austriaci, ma l'ordine del Legato è di tornare a Bologna e Zambeccari obbedisce.

Bibliografia
  • Enrico Bottrigari, Cronaca di Bologna, a cura di Aldo Berselli, Bologna, Zanichelli, 1960-1962, v. 1., pp. 296-297
  • Giulio Cavazza, Bologna dall'età napoleonica al primo Novecento, in: Storia di Bologna, a cura di Antonio Ferri, Giancarlo Roversi, Bologna, Bononia University Press, 2005, p. 308
  • Un giorno nella storia di Bologna, l'8 agosto 1848: mito e rappresentazione di un evento inaspettato, a cura di Mirtide Gavelli, Otello Sangiorgi, Fiorenza Tarozzi, Firenze, Vallecchi, 1998, p. 29
  • Giovanni Natali, Bologna e le Legazioni nella rivoluzione del 1848, in: Il 1859-60 a Bologna, Bologna, Edizioni Calderini, 1961, p. 43
  • Giovanni Natali, Corpi franchi del Quarantotto. I battaglioni dell'Alto Reno, del Basso Reno, dell'idice, del Senio, in: “Rassegna storica del Risorgimento”, 1935, pp. 190-191
  • Ugo Pesci, I bolognesi nelle guerre nazionali, a cura della Federazione fra le Società militari della città e Provincia di Bologna, Bologna, Zanichelli, 1906, pp. 53-54

contenuto inserito il 19 set 2019