Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

1 luglio 1842

Verdi e Rossini: un'amicizia duratura in nome di Ivanoff

Nell'estate del 1842 Giuseppe Verdi fa visita a Bologna a Gioachino Rossini. Il compositore pesarese ha in mente di coinvolgerlo in un piano a favore del celebre tenore Nicola Ivanoff, suo protetto, intervenendo su due sue opere giovanili: Ernani e Attila.

La cordiale accoglienza da parte di Rossini fa nascere una duratura amicizia. Verdi accetta di musicare per il tenore russo una nuova scena dell'Ernani, scritta dal librettista Francesco Maria Piave.

Ivanoff canterà la nuova aria "Odi il voto o grande Iddio" alla prima di Parma del 1845, ottenendo un enorme successo.

Il favore sarà ripetuto nel 1846, quando Verdi riceverà da Rossini la richiesta - che non oserà rifiutare - di una nuova romanza dell'Attila per Ivanoff.

Dopo l'esito trionfale della prima a Trieste, il tenore russo continuerà anche negli anni seguenti a cantare la parte di Foresto nella variante voluta da Rossini, suscitando puntualmente le ovazioni del pubblico.

Bibliografia

Konstantin Pluznikov, Nicola Ivanoff. Un tenore italiano, a cura di Ettore F. Volontieri, Roma, Teti, 2007, pp. 96-99



Contenuto inserito il 2 gen 2020