Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

1 gennaio 1842

Restaurato il portico del Podestà

Tra il 1835 e il 1842 viene restaurato il portico del Palazzo del Podestà, fatto costruire nel 1484 da Giovanni II Bentivoglio su disegno di Aristotele Fioravanti.

Sono eliminati “tutti i macigni dei pilastroni e delle colonne” e sostituiti “quei mattoni, listelli, sfaccettature che sono rovinati e perduti”.

In questa occasione vengono sagomate alcune formelle con testine o stemmi, che in seguito saranno erroneamente attribuite al periodo rinascimentale.

Dopo numerosi e controversi calcoli, nel 1927 un articolo di Giulio Ricci stabilirà il numero definitivo delle formelle del portico, quasi tutte diverse l'una dall'altra: 7.476.

Palazzo del Podestà - sec. XV - piazza Maggiore (BO)
Palazzo del Podestà - sec. XV - piazza Maggiore (BO)
Portico del Palazzo del Podestà (BO)
Portico del Palazzo del Podestà (BO)
Portico del Palazzo del Podestà (BO)
Portico del Palazzo del Podestà (BO)
Portico del Palazzo del Podestà (BO)
Portico del Palazzo del Podestà (BO)
Portico del Palazzo del Podestà (BO) - Formelle
Portico del Palazzo del Podestà (BO) - Formelle
Portico del Palazzo del Podestà (BO) - Formella
Portico del Palazzo del Podestà (BO) - Formella
Portico del Palazzo del Podestà (BO) - Formelle
Portico del Palazzo del Podestà (BO) - Formelle
Portico del Palazzo del Podestà (BO) - Formella
Portico del Palazzo del Podestà (BO) - Formella
Portico del Palazzo del Podestà (BO) - Formella
Portico del Palazzo del Podestà (BO) - Formella
Bibliografia

Giorgio Galeazzi, Il Palazzo del Podestà di Bologna, in: "La Torre della Magione", 3 (2018), pp. 2-5


Alberto Menarini, Athos Vianelli, Bologna per la strada. Leggende e curiosità, Bologna, Tamari, 1973, p. 70


Le meraviglie di Bologna, vol. 2: Piazza Maggiore, testo di Giancarlo Bernabei, Bologna, Santarini, 1992, pp. 63-64


Guido Zucchini, La verità sui restauri bolognesi, Bologna, Tipografia Luigi Parma, 1959



Contenuto inserito il 18 apr 2020