Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

1 aprile 1820

La Casa Provinciale di Lavoro

Il cardinale Legato Giuseppe Spina istituisce, presso la soppressa Badia dei SS. Naborre e Felice, la Casa Provinciale di Lavoro, che eredita le funzioni della Casa d'Industria per Mendicanti, fondata nel 1809 dal Governo napoleonico per impedire l'accattonaggio e dare un impiego ai disoccupati senza colpa.

Il servizio, parzialmente privatizzato, offre anche lavoro a domicilio, in gran parte a donne, che in questo modo possono dedicarsi alla famiglia. Esso consiste soprattutto nella filatura di lana, lino e canapa e nella produzione di manufatti che utilizzano queste fibre.

Le persone sono ammesse alla casa, presentando un certificato di miserabilità rilasciato dal parroco e dietro il versamento di una "sigurtà", o cauzione, proporzionata al valore della materia prima loro consegnata. La Casa di Lavoro sarà chiusa nel 1857, per ragioni economiche.

La Badia dei SS. Naborre e Felice (BO) - già Casa di Lavoro e Ospedale militare
La Badia dei SS. Naborre e Felice (BO) - già Casa di Lavoro e Ospedale militare
L'ex ospedale dell'Abbadia da via Riva Reno (BO)
L'ex ospedale dell'Abbadia da via Riva Reno (BO)
L'ex ospedale dell'Abbadia da via Riva Reno (BO)
L'ex ospedale dell'Abbadia da via Riva Reno (BO)
Bibliografia
  • La città della carità. Guida alle istituzioni assistenziali di Bologna dal XII al XX secolo, a cura di M. Carboni, M. Fornasari, M. Poli, Bologna, Costa, 1999, p. 89
  • Guida per la citta di Bologna e suoi sobborghi, ed. nuovamente aumentata, Bologna, Tip. di S. Tommaso d'Aquino, 1844, p. 59

contenuto inserito il 5 ott 2018