Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

27 dicembre 1820

Organizzate le pattuglie cittadine

Per ordine del card. Legato Giuseppe Spina vengono organizzate pattuglie cittadine, formate di onesti cittadini “senza macchia e senza paura”.

Sono destinate a collaborare con le poche forze dell'ordine disponibili per contrastare il “numeroso stuolo di oziosi e malviventi” che infestano la città “vivendo di furti, rapine e delitti di ogni genere”.

Alle dirette dipendenze del comandante degli Artiglieri e Pompieri urbani operano 96 persone armate di pistola e bastone animato, che provengono soprattutto dalle classi abbienti e godono della fiducia dell'Autorità.

Esse perlustrano le strade nelle ore notturne, a partire dall'Ave Maria e fino al levar del sole, con turni di tre ore ciascuno e per la durata di quindici giorni.

Sospese nel 1827, le pattuglie saranno riattivate poco più tardi dal Legato card. G. Albani, in seguito a una evidente recrudescenza dei furti e dei delitti.

Approfondimenti

Steven C. Huges, Per le origini delle pattuglie cittadine, in: "Rassegna storica del Risorgimento", (1984), pp. 170-172 (Contesta la fondazione nel 1820. Propone il 1828)


Ettore Stanzani, Corpo delle pattuglie cittadine, 1820-1961, Rocca San Casciano, Cappelli, 1962, pp. 11-12


Contenuto inserito il 31 ott 2021
vedi tutto l’anno 1820