Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

1818

Metà dei bolognesi sono "meschini, oziosi e vagabondi"

Nel Diario ecclesiastico dell'anno 1818 è riportata una classificazione della popolazione bolognese, riferita al 1816: sono enumerati 1805 nobili, 2975 possidenti, 7941 “mediocri”, 19.327 operai e 32.783 bisognosi.

Solo il 20% dei cittadini hanno di che vivere agiatamente o decorosamente e il 30% sono proletari con un reddito modestissimo. Il restante 50% è composto di “meschini, oziosi, vagabondi e questuanti”, che vivono sotto la soglia della povertà e lottano quotidianamente per la sopravvivenza.

In seguito alle "frequenti scosse dé diversi governi provvisori", alle tasse esose e a quasi tre anni di carestia, molte famiglie, prima benestanti, "sono state gettate in una ristretta mediocrità".

Approfondimenti
  • Giuseppe Brini, Artigiani a Bologna. Cenni di storia e attualità, Bologna, Tamari, 1978, p. 68, 70
  • Giulio Cavazza, Bologna dall'età napoleonica al primo Novecento, in: Storia di Bologna, a cura di Antonio Ferri, Giancarlo Roversi, Bologna, Bononia University Press, 2005, p. 280

Contenuto inserito il 2 feb 2020 — Ultimo aggiornamento il 4 apr 2022
vedi tutto l’anno 1818